">
il pane e le rose

Font:

Posizione: Home > Archivio notizie > Comunisti e organizzazione    (Visualizza la Mappa del sito )

Resolution: Revolution!

Resolution: Revolution!

(1 Gennaio 2012) Enzo Apicella
Buon 2012

Tutte le vignette di Enzo Apicella

costruiamo un arete redazionale per il pane e le rose Libera TV

SITI WEB
(Memoria e progetto)

Memoria e progetto:: Altre notizie

Sale la protesta

(14 Novembre 2023)

si protesta, ragazzi

L’intensificazione della contesa inter-imperialista, la feroce lotta per la spartizione del mondo fra briganti che mettono a prova i loro rapporti di forza con le guerre, la violenza e il terrore esercitato sui popoli, come quello palestinese, generano i loro inevitabili contraccolpi a molteplici livelli.

In campo economico, l’aggressione sionista a Gaza e l’aumento della instabilità politica in Medio Oriente retroagiscono sull’economia capitalista come ulteriore fattore di rallentamento e inflazione.

Una possibile escalation del conflitto creerebbe problemi nell’approvvigionamento energetico, già reso problematico dalla guerra in Ucraina e dalle sanzioni adottate contro la Russia.

A livello politico, la più importante ripercussione è lo sviluppo della resistenza e della lotta da parte dei popoli in generale, e del proletariato in particolare.

Il massacro dei palestinesi ha rianimato la solidarietà e l’appoggio alla causa di questo popolo eroico e martire, che si è manifestata in grandi manifestazioni e proteste in numerosi paesi, compreso il nostro.

Questo movimento è un aspetto del più generale risveglio della lotta di classe che si sviluppa su diversi terreni: lavoro, salario, servizi, diritti, pace, ambiente, come inevitabile risultato del peggioramento delle condizioni di vita e di lavoro delle masse lavoratrici, degli attacchi dei governi che vogliono gettare sulle loro spalle la crisi, i debiti, i costi delle guerre, per fare gli interessi del capitale finanziario.

Questi sviluppi e queste azioni, richiedono il superamento della dispersione, della confusione e della debolezza del movimento comunista, l’elevamento del livello della lotta politica e ideologica contro tutte quelle posizioni che distolgono la lotta del proletariato contro l’intero sistema borghese, che la deviano su binari riformisti, che la subordinano a questo o quell’imperialismo, allontanandola dalla prospettiva rivoluzionaria che sta maturando.

Essere parte attiva delle lotte odierne, aumentare l’influenza su di esse, richiede che le forze delle organizzazioni, dei gruppi e dei singoli compagni, in particolare quelli che si definiscono comunisti, compiano ogni sforzo per sostenere e qualificare la capacità di lotta e mobilitazione degli operai attorno ai propri interessi, per sviluppare la loro coscienza di classe, smascherando i propositi della borghesia e degli opportunisti.

Per fare questo è necessario coordinarsi e organizzarsi sempre meglio, rafforzare gli spazi di unità di azione delle forze proletarie rivoluzionarie mirando all’unità organica, rafforzare la formazione politica e ideologica con gli strumenti scientifici del marxismo-leninismo, avanzando nella ricostruzione del Partito comunista.

Editoriale di Scintilla n. 139 – novembre 2023

Fonte

Condividi questo articolo su Facebook

Condividi

 

Ultime notizie dell'autore «Piattaforma Comunista»

2406