il pane e le rose

Font:

Posizione: Home > Dossier > Indice dei dossier > Imperialismo e guerra    (Visualizza la Mappa del sito )

PRIMA PAGINA

costruiamo un arete redazionale per il pane e le rose Libera TV

SITI WEB
(Imperialismo e guerra)

Via dal Libano, subito!

(110 notizie dal 13 Luglio 2006 al 1 Luglio 2010 - pagina 3 di 6)

“Essere comunisti” o ”essere centrosinistra”? Questo non è più un problema!

Lettera aperta a Bruno Steri

Bruno Steri, esponente di “essere comunisti”, ha chiesto alla sinistra antagonista, che scenderà in piazza il 30 settembre, di valutare le sue ragioni a favore della missione in Libano senza pregiudizi. Insomma, la posizione sua, e della sua corrente, al riguardo avrebbe poco a che vedere con “l’essere centro sinistra”. Andrebbe invece attentamente esaminato –secondo...

(19 Settembre 2006)

Silvio Serino

Contro la guerra - manifestazione nazionale a Roma il 30 settembre ore 15.00

Il Forum Sociale Europeo di Atene ha deciso come principale obiettivo di mobilitazione europea la lotta contro la guerra globale e permanente scatenata dagli USA e dai loro alleati, stabilendo una settimana di iniziative in tutta Europa dal 23 al 30 settembre. MANIFESTAZIONE NAZIONALE A ROMA (P.della Repubblica) SABATO 30 SETTEMBRE ore 15 · Per il ritiro delle truppe da tutti i fronti di...

(18 Settembre 2006)

COMITATO 30 SETTEMBRE

Perché diciamo no alla missione militare in Libano

Non sono state le vacanze estive a impedire a PeaceReporter di fare un ragionamento sulla missione militare in Libano: è stata la complessità della vicenda. Una complessità talmente ricca di contraddizioni che ha impedito a molti di riuscire a dire, forte e chiaro, il loro “no” a una ennesima chiamata alle armi. E persino a salvare dallo sdegno necessario gli organizzatori...

(17 Settembre 2006)

Maso Notarianni - PeaceReporter

Insolita unità sulla missione “Unifil 2”

Sulla missione italiana in Libano, il mondo politico italiano ha trovato una “insolita” unità. Anche alcuni dirigenti dell’Area dell’Ernesto di RC i quali, avevano fatto della missione in Afganistan una battaglia di principio e di sostanza politica, hanno dichiarato il voto favorevole in Parlamento. I loro interventi nella riunione della direzione di RC del 13/14 settembre,...

(17 Settembre 2006)

Lucio Miotto

Via le truppe italiane da tutti i fronti di guerra

Il movimento pacifista raccolga la proposta della manifestazione nazionale il 30 settembre a Roma

Gli attacchi di oggi ai militari italiani e all’ambasciata USA confermano la gravità dell’irresponsabile e avventuristica decisione del governo Prodi di rinnovare la partecipazione di truppe italiane all’odiosa guerra in Afghanistan. Le rassicurazioni, fornite al momento del voto parlamentare sulla missione da parte di D’Alema e Parisi, sulla “delimitazione”...

(17 Settembre 2006)

Confederazione Cobas

Sostegno alla liberazione nazionale del Libano!

il 30 settembre diciamo no all'accerchiamento imperialista in medio oriente

La concentrazione degli eserciti dei principali stati imperialisti in medio oriente è indicativo dove sia in questo momento il perno della lotta di classe. Nessuna propaganda ideologica potrà nascondere alle masse arabe che per le potenze capitaliste i loro Paesi son poco piu che una torta da dividere tra le rispettive borghesie nazionali. Tendere una mano fraterna alle lotte di liberazione...

(16 Settembre 2006)

Gabriele A.

30 settembre: tutti a Roma contro la missione in Libano e tutte le missioni coloniali

il coordinamento del lodigiano raccoglie adesioni per il viaggio a Roma

E' ora di dire con forza che tutte le missioni di pace, anche quelle del centrosinistra, sono un inganno per mascherare gli intenti imperialistici italiani. Le “missioni di pace” sono missioni di guerra. PER IL RITIRO DA TUTTE LE MISSIONI COLONIALI E DI GUERRA Via da tutte le brutture delle guerre fatte per difendere gli sporchi affari dei banchieri italiani, delle lobby industrial-militari...

(15 Settembre 2006)

COORDINAMENTO DEL LODIGIANO CONTRO LA MISSIONE IN LIBANO

No alla missione di guerra in Libano

manifestiamo il nostro dissenso a Napolitano

Il Movimento per il Partito Comunista dei Lavoratori di Lecce ribadisce la sua posizione a difesa della Resistenza del popolo libanese e contro ogni missione di GUERRA in appoggio all'imperialismo americano, o all'esercito sionista di Tel Aviv, manifestando il suo dissenso anche Venerdì 15 a Lecce in occasione della visita del Presidente della Repubblica Napolitano. In un clima di assoluta...

(14 Settembre 2006)

Mimmo Puce (Comitato Provinciale mc-PCL di Lecce)

Libano: manifestazione il 30 settembre contro tutte missioni militari

No all'unità nazionale Fini-Prc-D'Alema

La convergenza Fini-D'Alema sulla missione in Libano, consacrata dal voto in commissione parlamentare, chiarisce una volta di più la natura vera di quella missione: una spedizione militare che chiama 'difesa della pace', la difesa dell'ordine israeliano in Medio Oriente. Non c'era dubbio che Fini e Berlusconi come le destre di tutta Europa votassero alla fine una missione invocata in primo...

(14 Settembre 2006)

Movimento per il Partito Comunista dei Lavoratori

Il 30 settembre tutti in piazza contro la missione militare in Libano

per il ritiro delle truppe italiane dei teatri di guerra, al fianco della resistenza dei popoli del Medio Oriente

La Rete dei Comunisti invita tutti a scendere in piazza sabato 30 settembre nell’ambito della giornata internazionale contro la guerra e per il ritiro delle truppe da tutti i teatri di guerra convocata dal forum di Atene. In Italia si terrà una manifestazione nazionale a Roma (partenza Piazza della Repubblica) La tabella di marcia del movimento contro la guerra, è costretta dagli...

(14 Settembre 2006)

La Rete dei Comunisti

Contro la guerra senza se, senza ma e ... senza Bertinotti

Il presidente della Camera Fausto Bertinotti durante la commemorazione dell'11 settembre ha affermato che "la pace non ha alternative" e che i governi del mondo dovrebbero agire "costruendo la pace come con la missione in Libano". Una esternazione gravissima che mostra quanto Rifondazione Comunista abbia ormai abbandonato i movimenti e le lotte per sposare fino in fondo gli interessi dei padroni,...

(12 Settembre 2006)

Movimento per il Partito Comunista dei Lavoratori - coordinamento veneto

Via dal Libano, subito!

Il governo Prodi parla di pace e va alla guerra

Volantino diffuso al presidio contro la missione militare nel sud del Libano promosso dal Centro di Documentazione "Comandante Giacca" a Padova il 9 settembre 2006 Milioni di lavoratori e di giovani si sono mobilitati negli ultimi anni per chiedere il ritiro delle truppe italiane dai teatri di guerra: e' stata una delle bandiere dell’opposizione di massa a Berlusconi. Ma il governo Prodi dopo...

(9 Settembre 2006)

Movimento costitutivo del Partito Comunista dei Lavoratori - Padova

Un nuovo sondaggio conferma che gli italiani restano molto scettici sulla missione militare in Libano.

Due settimane fa era stato l’Istituto Piepoli su commissione di Sky tg24, adesso è il sondaggio dell’ISPO – pubblicato oggi sul Corriere della Sera - a confermare che solo la metà dell’opinione pubblica italiana è favorevole alla missione militare in Libano. Se infatti il 50% è d’accordo, ben il 47% è contrario. Al momento, il clima...

(6 Settembre 2006)

Comitato nazionale per il Ritiro dei Militari Italiani www.disarmiamoli.org

Le lacune dell'informazione italiana sulla situazione in Libano

Gli italiani non sanno praticamente nulla su una "missione" in Libano che li coinvolge in prima fila e che sempre più precariamente rispetto al passato può essere presentata come "di pace"... La responsabilità di un apparato, i media, di disinformazione programmata dove operano autentiche nullità. Guardo sempre i notiziari della RAI e di RAInews24 per sapere come le cose...

(6 Settembre 2006)

Susanne Scheidt

No alla missione militare in Libano senza se, senza ma e senza onu

No alle prove tecniche di esercito europeo (con la foglia di fico dell’onu)

Per settimane è stato permesso ad Israele di radere al suolo il Libano e la Striscia di Gaza, di colpire indiscriminatamente la popolazione civile - facendo più di mille vittime in un mese di guerra - con armi di tutti i tipi, dalle bombe “convenzionali”, alle micidiali bombe “a grappolo” - Cluster bomb - fino alla sperimentazione sul campo di nuove armi battereologiche...

(6 Settembre 2006)

Associazione Comunista IL PIANETA FUTURO

E la nave va...

Le gloriose truppe italiane sono sbarcate in Libano, anzi, "hanno preso terra", come dicono i portavoce militari, perchè sbarcare è un termine troppo militaresco per una missione di "pace" e questa volta i nostri marò sbarcano, pardon, prendono terra con la benedizione dei pacifinti di Assisi, che già si fregano le mani pensando a quanti bei soldini pioveranno nelle casse...

(5 Settembre 2006)

Arcipelago

No alla nuova missione militare in Libano

Mentre il governo di centro sinistra si appresta alla commemorazione delle vittime dell'11 settembre, nasconde dietro le lacrime di coccodrillo il ghigno di soddisfazione per l'inizio della missione militare in Libano. Destra e sinistra istituzionale, criminalizzando col nome di “terrorista” ogni popolo che resiste con tutto ciò che ha a disposizione all'aggressione e all'occupazione...

(4 Settembre 2006)

Centro di documentazione Comandante Giacca Via Varese 10 Padova

L’imperialismo italiano alla ricerca di un proprio ruolo nel Mediterraneo

Operazioni militari senza i se e senza i ma

Assieme a Francesi, spagnoli, 3000 soldati italiani partono per il Libano, dietro la foglia di fico della bandiera dell’ONU. Prima questione. Da dove inizia la storia del contrasto fra Israele e i palestinesi o Israele e gli hezbollah ? Dai due soldati fatti prigionieri da questi ultimi o dai razzi israeliani su Gaza? Oppure dallo Stato d’Israele rubato ai palestinesi o piuttosto dalla...

(3 Settembre 2006)

Associazione per la Liberazione degli Operai e-mail: operai.contro@tin.it

Libano: Quelli del «no» alla missione

Eccoli. Gli assenti alla manifestazione per la pace di sabato scorso ad Assisi. Quelli su cui i grandi media hanno puntato la loro attenzione, quasi più che sull'iniziativa organizzata dalla Tavola della Pace e dal Coordinamento nazionale degli enti locali per la pace. Se siano più pacifisti degli altri, quelli che ad Assisi c'erano e sfilavano dietro uno striscione con la scritta «Forza...

(2 Settembre 2006)

Alessandro Braga (Il Manifesto)

Si è costituito il coordinamento nazionale contro la missione militare Onu in Libano

Si è costituito il coordinamento nazionale contro la missione militare Onu in Libano. Vi aderiscono note personalità della sinistra italiana come Lucio Manisco, il Movimento per Partito Comunista dei Lavoratori, con Marco Ferrando; l’Unione democratica araba palestinese; Forum Palestina; Rete dei Comunisti, ed altre associazioni e tendenze da tempo impegnate nella lotta contro...

(2 Settembre 2006)

Movimento per il Partito Comunista dei Lavoratori

<<    | 1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 |    >>

60321