il pane e le rose

Font:

Posizione: Home > Dossier > Indice dei dossier > Imperialismo e guerra    (Visualizza la Mappa del sito )

PRIMA PAGINA

  • Bonus 200 €
    (più malus che bonus)
    (2 Luglio 2022)
  • Il Comune di Milano taglia quindici sezioni nelle materne: "Calo delle nascite, sempre meno iscritti” dicono al Comune….ma sarà vero?
    Anche la situazione a ROMA CAPITALE, nel settore educativo-scolastico, ha delle criticità…
    (1 Luglio 2022)
  • costruiamo un arete redazionale per il pane e le rose Libera TV

    SITI WEB
    (Imperialismo e guerra)

    Imperialismo e guerra (dall'Africa)

    Paese arabo

    (167 notizie dal 7 Settembre 2010 al 16 Luglio 2021 - pagina 3 di 9)

    L'Egitto accusa Hamas di addestrare islamisti

    La tv di Stato: Il movimento palestinese insegna ai gruppi estremisti a preparare bombe. Sempre più tesi i rapporti con il nuovo Cairo, Hamas è isolata. dalla redazione Roma, 13 settembre 2013, Nena News - Il nuovo Egitto post-Morsi prosegue nel contrasto politico ai Fratelli Musulmani. E non solo in casa: ieri la tv di Stato egiziana ha apertamente accusato Hamas di addestrare miliziani...

    (13 Settembre 2013)

    Nena News

    L'Egitto e il fantasma dell'ex regime

    L'Egitto e il fantasma dell'ex regime Nominato presidente dell'Assemblea Costituente Amr Moussa, uomo di Mubarak. E il suo ultimo premier, Shafiq, pensa alla candidatura di Al-Sisi alla presidenza dalla redazione Roma, 9 settembre 2013, Nena News - Nel giorno in cui il leader spirituale della Fratellanza Musulmana viene rinviato a giudizio per omicidio, il capo delle Forze Armate e ministro della...

    (9 Settembre 2013)

    Nena News

    Egitto: ministro Interni scampa ad attentato, nel Sinai si combatte

    Il ministro degli Interni del governo golpista egiziano, Mohammed Ibrahim, è scampato questa mattina ad un attentato nei pressi della sua abitazione a Nasr City, quartiere alla periferia del Cairo. Secondo i media un minibus imbottito di esplosivo è saltato in aria al passaggio del convoglio a bordo del quale viaggiava il ministro, intorno alle 8 e 30 di oggi. Il ministro è rimasto...

    (5 Settembre 2013)

    Contropiano

    Costituzione egiziana, così simile così diversa

    Il deposto presidente egiziano Mohamed Mursi e altri quattordici figure di spicco della Fratellanza Musulmana (fra cui El-Erian, El-Beltagy, Ghoneim, Abdel-Ati, Abdel-Raouf e le giovani leve El-Mogheir ed Ezz) sono accusati e verranno processati per incitamento alla violenza in relazione ai sanguinosi scontri che seguirono le clamorose proteste dei primi di dicembre 2012 davanti al palazzo presidenziale...

    (2 Settembre 2013)

    Enrico Campofreda

    Tunisia: lo stallo politico blocca l'economia

    Le divisioni interne tra governo ed opposizioni provocano la diminuzione delle esportazioni estere. Ma l'esecutivo di Ennahda non vuole andarsene. di Beatrice Cati Roma, 30 agosto 2013, Nena News - L'uscita dalla crisi politica ed economica che affligge la Tunisia sembrava a portata di mano, ma le speranze di aver trovato una soluzione definitiva per risolverla sono state fortemente ridimensionate....

    (30 Agosto 2013)

    Nena News

    Riabilitato il partito di Mubarak

    EGITTO Il testo della nuova costituzione voluta dai militari abolisce la messa al bando del Pnd Verso l'esclusione di Libertà e giustizia, il partito dei Fratelli musulmani, dalle prossime elezioni IL CAIRO. Non basta il rilascio di Mubarak. La riabilitazione del vecchio regime per essere completa deve passare per la riforma costituzionale. E così l'articolo che bandiva gli esponenti...

    (27 Agosto 2013)

    Giuseppe Acconcia, il manifesto

    La rivoluzione in Egitto non ha fatto altro che cominciare

    Note per chiarire la situazione in Medio Oriente

    di Miguel Manzanera Salavert (*); da:rebelion.org; 24.8.2013 L’egemonia mondiale nel secolo XXI dipenderà da come si supererà la crisi economica in corso; ma anche dalla guerra a bassa intensità che la NATO sta sviluppando contro i popoli del Medio Oriente e del Nord Africa da decenni. La rivoluzione in Egitto non ha fatto altro che cominciare. E se qualcosa dimostra che...

    (26 Agosto 2013)

    Traduzione di Daniela Trollio - Centro di Iniziativa Proletaria “G.Tagarelli" (Sesto San Giovanni)

    Mubarak, il sorriso che beffa la Primavera

    La scarcerazione del deposto raìs suggella il ritorno al passato attraverso nuovi uomini che rilanciano inossidabili poteri forti: militari, magistrati, politici locali asserviti a capitali occidentali e arabi. A danno di lavoratori e ceti poveri Nei cento rivoli in cui si divide l’interpretazione degli ultimi 55 giorni dell’intreccio politico egiziano: seconda rivoluzione, golpe...

    (23 Agosto 2013)

    Enrico Campofreda

    LE PRIMAVERE ARABE COME IL ’68 EUROPEO?

    Dal blog: http://sinistrainparlamento.blogspot.it Mentre improvvisati strateghi di una rinnovata geopolitica si dilettano di complotti internazionali, assistiamo con dolore e sgomento alla tragedia egiziana collocata al centro delle complesse fibrillazioni che interessano quel mondo che, impropriamente, proprio ignorando la geopolitica, è definito da molte parti come “mondo arabo”. La...

    (22 Agosto 2013)

    Franco Astengo

    Egitto: voci stop aiuti Usa, tensione Washington-Riad

    Daily Beast,blocco invio elicotteri Apache ma C.Bianca smentisce

    21 agosto, 10:55 (di Marcello Campo) (ANSAmed) - WASHINGTON - Tensione tra Washington e Riad sul tema cruciale degli aiuti economici e soprattutto militari al governo egiziano. Intanto, negli States, s'e' sparsa la voce che l'amministrazione Obama avrebbe deciso, in modo segreto, di sospendere temporaneamente la consegna di armi all'esercito egiziano e alcune forme di aiuti economici. Lo scoop e'...

    (21 Agosto 2013)

    ANSAmed

    Sanguinosi giochi di potere al Cairo

    Per non perdere la faccia di premio Nobel per la pace, il presidente Barack Obama ha deplorato la violenza contro i civili in Egitto, esprimendo condoglianze alle famiglie delle vittime. Uccise per la maggior parte con le armi fornite dagli Usa alle forze armate egiziane. Quelle che hanno sostenuto per oltre trent'anni il regime di Mubarak, garante degli interessi Usa, e assicurato la «pacifica...

    (20 Agosto 2013)

    Manlio Dinucci - Il Manifesto

    TUNISIA, COLLOQUI DIRETTI TRA ENNAHDA E OPPOSIZIONE

    Per la prima volta il partito islamista al potere e l’opposizione hanno confermato l’avvio di colloqui diretti per cercare una soluzione negoziata alla crisi politica innescata dall’uccisione dell’oppositore Mohamed Brahmi, avvenuta a metà luglio. Rached Gannouchi, presidente e leader di Ennahda, e Beji Caid Essebsi, capo di Nidaa Tounes, principale formazione di opposizione,...

    (19 Agosto 2013)

    Misna

    I terrorismi che inquinano l’Egitto

    Terrorismo è lo spettro agitato in queste ore dentro e fuori la nazione egiziana. Ne parla il generale Al-Sisi dicendo che la “pulizia politica” finora praticata, oltre mille morti in tre giorni secondo cifre al ribasso, serve a prevenire il peggio. Lo sostengono anche gli intellettuali pro-golpe, un esempio è lo scrittore Khaled Al-Khamissi (autore di successo con Taxi)...

    (19 Agosto 2013)

    Enrico Campofreda

    L'Egitto nella tenaglia dell'imperialismo e della reazione

    In Egitto due forze controrivoluzionarie - la polizia sostenuta dall’esercito filo-Usa di Al-Sisi e le bande dei Fratelli musulmani che appoggiano il liberista Morsi, sostenuti da Qatar e Turchia - sono entrate in urto frontale dopo il “democratico” colpo di Stato di luglio. Il feroce massacro del 14 agosto – in cui la maggior parte delle vittime sono stati centinaia di manifestanti...

    (17 Agosto 2013)

    Piattaforma Comunista

    Egitto. La potente arma del martirio

    I tunisini speravano nell'effetto Egitto sulla Tunisia per liberarsi del governo guidato dal partito islamista Ennahdha. Le forze democratiche non hanno mai considerato l'intervento militare un golpe, bensì la continuazione della rivoluzione. Fino a quando il quadro si è fatto più drammatico, con centinaia di morti provocati dall'esercito e dalla polizia intervenuta contro gli...

    (17 Agosto 2013)

    Giuliana Sgrena, il manifesto

    L’Egitto che muore per l’Egitto

    Si spara e si continua a morire. Al Cairo e altrove si contano altre 25 vittime mentre il mondo guarda la mattanza degli islamici. Sono come gli altri figli d’un Egitto obbligato alla guerra civile da aguzzini in divisa con facce incoscienti quasi inconsapevoli del male fatto a tutti. Chi li conosce li accusa. Capi e sottoposti, altri li difendono. Riportiamo due impressioni riprese oggi da...

    (16 Agosto 2013)

    Enrico Campofreda

    Il Cairo, un “mercoledì nero” che viene da lontano

    I massacri di queste ore azzerano definitivamente le speranze d’una ricomposizione democratica della vita nazionale. Le Forze Armate da tutori diventano oppressori della società egiziana La repressione cieca e sorda con cui in sei settimane si conclude la sedicente “seconda Rivoluzione” egiziana smaschera, se ce ne fosse ancora bisogno, le reali intenzioni della lobby militare...

    (16 Agosto 2013)

    Enrico Campofreda

    Il Venerdì della Rabbia attende l'Egitto

    Previste per oggi manifestazioni di massa degli islamisti. La UE: "L'esercito non ha accettato un accordo di pace". Le colpe della comunità internazionale. dalla redazione Roma, 16 agosto 2013, Nena News - Il Venerdì della Rabbia attende oggi l'Egitto, ormai ad un passo dalla guerra civile. Dopo i durissimi scontri dei giorni scorsi (con un bilancio che oscilla tra le 500 e le 700 vittime),...

    (16 Agosto 2013)

    Nena News

    Egitto: polizia disperde presidi pro-Morsi, è bagno di sangue

    Governativi parlano di 17 vittime ma per Fratelli sono oltre 200

    Duri scontri e centinaia di morti durante lo sgombero dei presidi dei pro-Morsi al Cairo 14 agosto, 10:01 (ANSAmed) - IL CAIRO - Quello che tutti temevano e' accaduto: la polizia egiziana ha cominciato stamani a disperdere con la forza i presidi al Cairo dei sostenitori del presidente deposto Mohamed Morsi e la situazione e' degenerata in un bagno di sangue, con oltre 200 morti e 8000 feriti secondo...

    (14 Agosto 2013)

    ANSAmed

    El-Menshawy “Neofascismo, islamofobìa, classismo avvelenano la vita egiziana”

    Un’altra voce critica sugli avvenimenti che stanno caratterizzando le ultime settimane del defatigante scontro politico nel grande Paese arabo A metà fra denuncia e grido di dolore alcuni intellettuali egiziani evidenziano l’esplicito pericolo che il Paese corre dopo la destituzione del presidente Mursi per iniziative orchestrate da forze reazionarie. Un complotto? probabilmente...

    (10 Agosto 2013)

    Enrico Campofreda

    <<    | 1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 |    >>

    607412