il pane e le rose

Font:

Posizione: Home > Dossier > Indice dei dossier > Imperialismo e guerra    (Visualizza la Mappa del sito )

costruiamo un arete redazionale per il pane e le rose Libera TV

SITI WEB
(Imperialismo e guerra)

Imperialismo e guerra (dall'Africa)

Paese arabo

(167 notizie dal 7 Settembre 2010 al 16 Luglio 2021 - pagina 7 di 9)

Egitto dagli scontri al conflitto

La spirale di morte non s'allontana dall'Egitto. Le ventuno pene capitali comminate agli ultras del club Masry per la strage dello Stadio di Port Said (72 vittime, in gran parte tifosi della squadra cairota Ahly) propone uno scenario di guerra. I familiari dei condannati hanno tentato l'assalto alle carceri nel tentativo di liberare i congiunti, ne sono seguite sparatorie con le forze dell'ordine...

(27 Gennaio 2013)

Enrico Campofreda

Due anni di rivoluzione sognando un nuovo Egitto

http://www.youtube.com/watch?v=EaMcjzzQAi8&feature=player_embedded Pietre, molotov, lacrimogeni. Meno fitti dei mesi scorsi e fortunatamente non letali seppure nocivi per centoventi manifestanti e agenti rimasti feriti. E mentre scriviamo non è finita, si sfila, si protesta ad Alessandria, Port Said e nelle islamiste Mahalla, Luxor. Quella che Ahmed Maher del “Movimento 6 Aprile”,...

(26 Gennaio 2013)

Enrico Campofreda

Islam egiziano in corsa per le alleanze

Forse non arriveranno a 169, come le liste delle politiche italiane di febbraio. Oppure sì. Di fatto da alcune settimane sono iniziate le grandi manovre per le prossime elezioni egiziane che dovranno designare i seggi all’Assemblea del Popolo, sciolta d’autorità dalla Suprema Corte nel giugno scorso. E già dal mese di novembre, quand’era in atto la battaglia...

(18 Gennaio 2013)

Enrico Campofreda

Tahrir ruggisce contro il nuovo Faraone

dal sito della Lit-Quarta Internazionale, traduzione dall'originale spagnolo di Giovanni "Ivan" Alberotanza Nelle ultime settimane abbiamo visto le immagini di centinaia di migliaia di egiziani che occupavano nuovamente l'emblematica piazza Tahrir al Cairo, realizzando imponenti manifestazioni in quasi tutto il Paese, scontrandosi a colpi di pietre con la polizia e affrontando per le strade della capitale...

(11 Gennaio 2013)

Ronald León Núñez

Egitto: rimpasto islamista di governo

Cambia il ministro delle Finanze, mentre funzionari dell'FMI arrivano al Cairo per discutere del prestito da 4.8 miliardi di dollari. Proteste popolari contro l'austerity. dalla redazione Roma, 7 gennaio 2013, Nena News - Nel giorno in cui le autorità egiziane incontrano i funzionari del Fondo Monetario Internazionale per discutere del prestito di 4.8 miliardi di dollari, Morsi procede con...

(7 Gennaio 2013)

Nena News

Referendum egiziano, secondo turno e polemiche infinite

La settimana fra il primo e secondo turno del Referendum della contestata Costituzione egiziana è trascorsa fra opposte rivendicazioni e un martedì di protesta sottotono. Il Supremo Consiglio Elettorale ha scelto il silenzio e non ha finora fornito i dati ufficiali del voto del 15 dicembre per non influenzare l’odierna consultazione nelle restanti 17 province. Così sono...

(22 Dicembre 2012)

Enrico Campofreda

Egitto tra tensioni interne e collocazioni internazionali

Come previsto, il dopo Mubarak sta presentando una serie di problemi alla borghesia egiziana, sia interni che di carattere internazionale. La crisi, che aveva già pesantemente colpito l’economia egiziana, dopo gli avvenimenti di piazza Tahrir, ha ulteriormente aggravato le cose. La Borsa egiziana è precipitata negli abissi. In poche sedute i listini hanno perso il dieci per cento...

(19 Dicembre 2012)

FD - Battaglia Comunista

Referendum egiziano, il primo giro dice sì

I dati non ancora ufficiali in dieci governatorati del primo turno del Referendum sulla nuova Costituzione egiziana mostrano un numero di votanti superiori alle aspettative: 33.3%, con 4.595.000 schede dei sostenitori del sì (56.5%) e 3.536.000 per il no (43.5%). Il Fronte di Salvezza Nazionale, che fino alla vigilia parlava di boicottaggio, deve aver spinto i suoi verso un’opposizione...

(18 Dicembre 2012)

Enrico Campofreda

Egitto: al primo round vince il sì

Secondo i primi dati, il 57% ha detto sì alla Costituzione targata Morsi. Al Cairo e ad Alessandria vince il no. Le opposizioni: caos nei seggi elettorali. dalla redazione Roma, 16 dicembre 2012, Nena News - Il primo round di votazioni per l'approvazione della nuova Costituzione egiziana si è concluso con la vittoria dei Fratelli Musulmani: secondo i primi dati disponibili, il 57% dei...

(16 Dicembre 2012)

Nena News

Il Cairo, i giornalisti piangono Abou-Dief e accusano i Fratelli omicidi

Con la morte del giornalista indipendente El-Hosseiny Abou-Dief, rimasto in coma per diversi giorni dal fatidico mercoledì dei durissimi scontri nei pressi del palazzo presidenziale, l’incrudimento del conflitto per il potere rappresenta il fantasma che attanaglia un Egitto spaccato. Sabato dovrebbe iniziare il contestato referendum popolare sulla nuova Costituzione e reale è il...

(13 Dicembre 2012)

Enrico Campofreda

Vizi e faide della Fratellanza

Secondo l’osservatorio secolare degli intellettuali che s’oppongono all’Islam politico egiziano l’uno-due della Dichiarazione Costituzionale - ritirata dal Presidente - e del Referendum - confermato con tanto di supervisione del Club dei Giudici - rappresenta il culmine di quell’arroganza che i laici contestano all’ultimo volto assunto dalla Fratellanza Musulmana....

(11 Dicembre 2012)

Enrico Campofreda

Egitto: domani cortei di islamisti e opposizione

Sara' un martedi' di forte tensione al Cairo e in altre citta'. Si temono incidenti. I Fratelli musulmani avviano campagna per il referendum contestato da laici e socialisti della redazione Il Cairo, 10 dicembre 2012, Nena News - Non ferma le proteste popolari la decisione del presidente egiziano Mohammed Morsi di rinunciare ai superpoteri che si era attribuito, lasciando però inalterata l'inappellabilità...

(10 Dicembre 2012)

Nena News

Egitto, la difficile convivenza

Mursi resta in bilico fra le centinaia di migliaia che lo sfidano nelle strade e i milioni che potrebbero votarlo. Potrebbero, perché ora dopo ora la scadenza del Referendum sulla Carta Costituzionale s’allontana da quel 15 dicembre ormai Chimera delle speranze islamiche. E’ lo stesso Presidente a ventilarlo quando accetta la proposta dell’opposizione controbattendo che però...

(8 Dicembre 2012)

Enrico Campofreda

Islamisti e laici si bastonano, Egitto nel caos

http://www.youtube.com/watch?v=QtjNz4FWzn8&feature=player_embedded Ora si picchiano, fratelli di fede contro fratelli laici. Possono uccidersi anzi ieri è accaduto. Due le vittime negli scontri, una è una ragazza di cui non s’è fatto il nome, l’altro Mohamed Assem è conosciuto come un attivista della Brotherhood. Circa duecento i feriti e molti, si...

(6 Dicembre 2012)

Enrico Campofreda

Il Referendum che infiamma l’Egitto

Oppositori di Mursi ancora in strada. Dalla tarda mattinata di ieri sino a sera davanti al palazzo presidenziale di Heliopolis, quartiere coloniale a 20 chilometri da Tahrir, con cartelli sistemati sul filo spinato che le Forze dell’Ordine hanno collocato attorno all’edificio del potere. Quel potere “abusato e autoritario” dicono in migliaia non appartiene più a Mursi,...

(5 Dicembre 2012)

Enrico Campofreda

La piramide di Morsi

La base è formata dal potere difficilmente sradicabile dell'esercito, la punta è Morsi che esclude la magistratura. Ai lati una politica estera filo-occidentale. di Sofia Zavagli Roma, 4 dicembre 2012, Nena News - Le politiche del Medio Oriente possono essere metaforicamente paragonate alla metropolitana di Londra. Un dedalo di linee corre nei bassifondi intrecciando luoghi altrimenti...

(4 Dicembre 2012)

Nena News

La piazza del Presidente Mursi

Ieri è sceso in piazza l’orgoglio dell’altro Egitto. Quello che grida “Allah u Akhbar” ma dice di non volere uno Stato teocratico. E afferma di difendere la vera Rivoluzione perché a Tahrir, assieme a giovani laici che hanno combattuto Mubarak ci sono tanti feloul (nostalgici del vecchio regime) palesi o mascherati. L’università del Cairo è...

(2 Dicembre 2012)

Enrico Campofreda

Egitto, una Costituzione senza Sha’ria

Fra l’ipotesi di due mesi di ulteriori consultazioni e litigi sulla scrittura della Carta Costituzionale, conservando la contestatissima Dichiarazione, e il superamento di quest’ultima con l’approvazione della nuova Costituzione da sottoporre a referendum l’Egitto di Mursi sceglie la seconda soluzione. L’Assemblea Costituente approva nella notte tutti i 234 articoli alla...

(30 Novembre 2012)

Enrico Campofreda

L’opposizione a Mursi: tende bianche a Tahrir, fuochi altrove

Tornano le tende bianche a Tahrir e le immagini della manifestazione antiMursi (gli organizzatori parlano di 100mila presenze) girano accanto a quelle Ahmed Gomaa, fotogiornalista d’un quotidiano privato e di Mohamed Qamash, cronista del periodico Al-Siyasi, ferocemente picchiati nei giorni scorsi perché raccontavano, chi con gli scatti chi a parole, gli scontri di venerdì 23....

(28 Novembre 2012)

Enrico Campofreda

Egitto, rivoluzioni contrapposte

Tutti rivoluzionari La “Rivoluzione del 25 Gennaio” è tornata sulla bocca di tutti. Se ne fanno paladini gli sconfitti delle presidenziali (El Baradei, Moussa, Sabbahi) protagonisti coi reciproci partiti d’una triplice alleanza che vuole sgambettare i Fratelli Musulmani prima delle elezioni. Ma anche Mursi, finito prigioniero della sua Dichiarazione Costituzionale, continua...

(26 Novembre 2012)

Enrico Campofreda

<<    | 1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 |    >>

606240