il pane e le rose

Font:

Posizione: Home > Dossier > Indice dei dossier > Capitale e ambiente    (Visualizza la Mappa del sito )

Disseto idrogeo logico

Disseto idrogeo logico

(5 Novembre 2011) Enzo Apicella
Alluvione a Genova. Almeno 7 i morti

Tutte le vignette di Enzo Apicella

costruiamo un arete redazionale per il pane e le rose Libera TV

SITI WEB
(Il saccheggio del territorio)

Il saccheggio del territorio

(124 notizie dal 23 Luglio 2002 al 26 Gennaio 2019 - pagina 3 di 7)

Sardegna tra indipendenza e cementificazione finanziata dai predoni del Qatar

Analisi Usb sulle contraddizioni del Consiglio Regionale

Cagliari – mercoledì, 28 novembre 2012 Il giorno 21 novembre 21 consiglieri regionali presentano una mozione mediante la quale si chiede al presidente Cappellacci di: “proclamare la Sardegna Nazione indipendente.” Un atto che stranamente non viene sottolineato con la dovuta attenzione dai media nazionali e viene riportato senza particolare enfasi da quelli locali. La...

(28 Novembre 2012)

USB - Unione Sindacale di Base - Federazione Sardegna

Se Rousseau sapesse dell'Ilva

da Peacelink Uno dei pilastri del pensiero di J.-J. Rousseau fu lo studio della condizione umana nella storia; la sua analisi si spinse fino al completo rifiuto del progresso come strumento di corruzione di un'antica genuinità e semplicità umane. Ai tempi dell'Ilva, il suo pensiero è quanto mai attuale. 23 ottobre 2012 L'Ilva rappresenta l'esatta dimostrazione di quanto Jean-Jacques...

(25 Ottobre 2012)

Martina Occhipinti

Taranto, le donne del comitato: "Basta morire di Ilva. Siamo pronte alla guerra giudiziaria"

A due giorni dall’approvazione definitiva dell’Aia e del relativo pronunciamento della magistratura, quasi sicuramente negativo, a protestare sono le donne di Taranto. Mamme, sorelle, zie, e nonne, di tanti e tante rimasti vittime dell’inquinamento prodotto dall’Ilva. In una lettera inviata alle istituzioni (al presidente della Repubblica Giorgio Napolitano e ai ministri della...

(16 Ottobre 2012)

Fabio Sebastiani - controlacrisi.org

La magistratura ordina all'Ilva:
"Spegnere entro cinque giorni"

Cinque giorni per avviare lo spegnimento degli impianti sotto sequestro. I custodi e la Procura di Taranto hanno emesso la loro sentenza a fronte di un atteggiamento di scarsa collaborazione da parte dell’azienda L’ultimatum tanto atteso e temuto alla fine è arrivata nella serata di ieri: cinque giorni, non uno di più, per avviare lo spegnimento degli impianti sotto sequestro:...

(8 Ottobre 2012)

Gianmario Leone - Il Manifesto

A Taranto si muore di più

Un rapporto dell'Istituto Superiore di Sanità conferma che le emissioni dell'Ilva sono letali per la popolazione. Ma il ministro Clini dice che non è vero. L'Usb: “Clini è sconcertante”. Si spiega perchè vogliono smantellare gli istituti di ricerca pubblici. Mercoledì 19 Settembre 2012 10:28 A Taranto si è registrato un aumento della mortalita'...

(19 Settembre 2012)

Federico Rucco - Contropiano

Patto d'acciaio tra Riva e la chiesa cattolica tarantina

Francesco Cinieri, cassiere dell'Ilva, in questo momento si massima tensione ha fatto "casualmente" accenno alle elargizioni fatte alla Chiesa. E' solo l'iceberg di un legame molto stretto Il rapporto tra l'Ilva e la chiesa cattolica rappresenta una delle pagine più grigie fra quelle all'attenzione dei magistrati di Taranto. Certo, nessun reato penale o civile è emerso per ora a carico...

(21 Agosto 2012)

Gianluca Coviello - Il Manifesto

ILVA, INQUINARE UNA SCELTA DEI PADRONI

Numero162-12 Pubblicato il mar, 21 ago @ 08:15 Redazione di Operai Contro, Il "disastro" prodotto dall'Ilva a Taranto è stato "determinato nel corso degli anni, sino ad oggi, attraverso una costante reiterata attività inquinante posta in essere con coscienza e volontà, per la deliberata scelta della proprietà e dei gruppi dirigenti". E' quanto si legge nelle motivazioni...

(21 Agosto 2012)

Operai Contro

Il vero volto del sindacato tarantino, la vera forza dei cittadini

Giovedì 02 Agosto 2012 16:02 Grande giornata di lotta a Taranto, oltre ogni possibilità di mediazione da parte di sindacati mai come ora legati alle logiche becere della concertazione con padron Riva, responsabile della morte di migliaia di lavoratori e semplici cittadini. Nonostante il caldo opprimente e gli allarmi della questura sulle presunte infiltrazioni di black bloc, già...

(3 Agosto 2012)

Infoaut

La citta’ dell’acciaio: taranto

La citta’ dei due mari meglio conosciuta come la citta’ dell’acciaio e’ nota alle cronache in quanto e’ una delle citta’ maggiormente inquinate al mondo. Una citta’ operaia in cui e’ presente il piu’ grande centro siderurgico d’Europa. Per dare qualche numero sia sull’occupazione sia sull’inquinamento: 13mila dipendenti, più...

(27 Luglio 2012)

Fabrizio Montuori

Taranto: nuova emergenza ambientale per la citta' martoriata

Marina D’Ecclesiis Ci risiamo, la città martoriata, Taranto, che vanta l’impianto siderurgico piu’ grande d’Europa, si ritrova a combattere contro una nuova emergenza. Questa volta non sono i veleni dell’Ilva o quelli emessi dai tre inceneritori che si trovano in prossimità della città, ma si tratta dello sversamento di circa 20 tonnellate di carburante...

(16 Aprile 2012)

Radio Città Aperta - Roma

Greenpeace: «Mediterraneo a rischio per le trivellazioni»

13 Aprile 2012 Tutto in ordine, niente in ordine. Le prime notizie, ieri pomeriggio, sullo sversamento di 10 tonnellate di carburante nel golfo di Taranto hanno fatto tremare a tutti le vene dei polsi. Poi l'allarme è in parte rientrato: l'assenza di una falla nel mercantile panamense - per fortuna - e soccorsi immediati hanno evitato il peggio. Tuttavia l'incidente di ieri accende i riflettori...

(13 Aprile 2012)

CINZIA GUBBINI - Il Manifesto

Piano Casa Regionale e Piano Strutturale Comunale: vince il partito del cemento!

Il saldo demografico regionale e comunale è sostanzialmente pari a zero. Le nascite sono pochissime e tra emigrazione al nord e/o all’estero, da anni la Calabria e la città di Lamezia Terme segnano un arresto della crescita demografica. A ciò si aggiunge una semplice constatazione che viene fuori da una prima analisi sul patrimonio edilizio esistente: solo la città...

(24 Febbraio 2012)

Collettivo Autonomo Altra Lamezia

A Monopoli per dire no alle trivellazioni e no al Governo Monti.

Saremo presenti perchè riteniamo che nessuna compagnia petrolifera, nessuna lobby energetica deve distruggere il nostro ambiente marino e sottomarino per il profitto e per interessi capitalistici. Il nostro mare non è in vendita e la Northern petroleum deve essere cacciata dalla Puglia perchè assolutamente non gradita! D'altronde, la nostra opposizione alle lobby petrolifere...

(21 Gennaio 2012)

Michele Rizzi (Pdac)

Incubo MUOS per l'aeroporto di Comiso

Le microonde del MUOS, il nuovo sistema di telecomunicazioni satellitari dei militari USA in via d'installazione a Niscemi, interdiranno l'uso dell'aeroporto di Comiso e di buona parte dello spazio aereo siciliano. Alla vigilia del tavolo di lavoro inter-istituzionale che dovrà fissare l'ennesima data di apertura dello scalo ragusano, lo studio dei rischi associati alla realizzazione del MUOS...

(10 Dicembre 2011)

Antonio Mazzeo

Il NO del Politecnico di Torino al MUOStro di Niscemi

La stazione di telecomunicazioni MUOS (Mobile User Objective System) comporta gravi rischi per la popolazione e per l'ambiente tali da impedirne la realizzazione in aree densamente popolate, come quella adiacente la cittadina di Niscemi (Caltanissetta). Ad affermarlo sono Massimo Zucchetti, professore ordinario di Impianti Nucleari del Politecnico diTorino e research affiliate del Massachusetts Institute...

(8 Dicembre 2011)

Antonio Mazzeo

Quel viceministro banchiere del Ponte

"Penso che il Ponte sullo Stretto di Messina possa essere un ulteriore incubatore di sviluppo e di crescita per un'area di importanza strategica per tutto il paese". A pronunciare queste parole, il 20 ottobre 2009, era Mario Ciaccia, amministratore delegato e direttore generale di BIIS - Banca Infrastrutture Innovazione e Sviluppo (gruppo Intesa Sanpaolo), neo-vicesuperministro dell'Economia, delle...

(6 Dicembre 2011)

Antonio Mazzeo

Come sparisce il Ponte sullo Stretto

A chi è stato promesso, perché non lo faranno mai, come finirà la storia del Ponte. Risponde Antonio Mazzeo, autore de "I padrini del Ponte. Affari di mafia sullo Stretto di Messina" (Alegre Edizioni, Roma). Il Ponte sullo Stretto non si farà. Questa, l'implicita ammissione contenuta in una lettera indirizzata, il 24 Settembre scorso, dal premier Berlusconi al Presidente...

(23 Ottobre 2011)

Antonio Mazzeo

Crimine organizzato e costruzione del Ponte di Messina

Il Padre di tutte le Grandi Opere, monumento-cattedrale allo spreco delle risorse e al consumo di territorio, delirio d'onnipotenza di una classe politica inetta e parassitaria. È il Ponte sullo Stretto di Messina, l'Ecomostro i cui lavori dovrebbero iniziare entro la fine del prossimo anno e che ha già battuto tutti i possibili record: il progetto più costoso della storia dei...

(21 Ottobre 2011)

Antonio Mazzeo

Taranto: i regali della Regione all’Ilva. Bloccata la vendita di cozze alla diossina

29-07-2011/11:47 --- La Regione Puglia ha accolto 2 delle 13 controdeduzioni fatte dall’Ilva in materia di Autorizzazione integrata ambientale per la quale l’iter istruttorio si è concluso positivamente lo scorso 5 luglio. A denunciarlo è Alessandro Marescotti del movimento ambientalista Peacelink. Marescotti afferma che «il primo regalo è sul campionamento...

(29 Luglio 2011)

Marina D’Ecclesiis, Radio Città Aperta

CineFestival di Taormina all'ombra del Ponte

Padrini del Ponte e attori-promotori del mercato globale di scena al Taormina Film Festival. Alla 57^ edizione della rassegna che si terrà nella cittadina siciliana dall’11 al 18 giugno, non mancheranno i mecenati ultraconservatori con il pallino del collegamento stabile nello Stretto di Messina. Accanto ai loghi degli enti locali e del Ministero della gioventù, la kermesse cinematografica...

(30 Maggio 2011)

Antonio Mazzeo

<<    | 1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 |    >>

719283