il pane e le rose

Font:

Posizione: Home > Archivio notizie > Capitale e lavoro    (Visualizza la Mappa del sito )

Madrid - Roma

Madrid - Roma

(30 Settembre 2012) Enzo Apicella
A Madrid assedio del Parlamento, a Roma assedio dei negozi Apple

Tutte le vignette di Enzo Apicella

costruiamo un arete redazionale per il pane e le rose Libera TV

APPUNTAMENTI
(Capitale e lavoro)

SITI WEB
(Capitale e lavoro)

DIRITTI DEI LAVORATORI

Archivio notizie

Capitale e lavoro

(14909 notizie - pagina 6 di 746)

“VARESE CORSI” UNA PRIVATIZZAZIONE CHE NON FA BENE ALLA CITTA’ E AI LAVORATORI. ALLORA CHI CI GUADAGNA?

Con la concessione a terzi l’unico introito (sempre su base annua) sarà pari a poco più di 20.000 € (somma a base d’asta) con una perdita annua di circa € 90.000 rispetto alla precedente gestione comunale. L’Amministrazione comunale di Varese ha deliberato la cessione ai privati del servizio “Varese Corsi” e ha approvato il relativo capitolato...

(9 Luglio 2015)

CUB Pubblico Impiego


in: «No alle privatizzazioni»

Sanità in Liguria: la musica non cambia

In un settore così delicato e importante come quello della sanità constatiamo che il nuovo assessore alla Sanità viene deciso con l'ennesima nomina politica e di spartizione partitica senza valutare il curriculum e le competenze specifiche. Si perché la designata , la leghista Sonia Viale nei suoi molteplici incarichi pubblici non si è mai occupata di sanità. Non...

(9 Luglio 2015)

USB Sanità Liguria


in: «Sanità pubblica: rottamare per privatizzare»

Si può dire «No»

Traduzione a cura di Michele Basso Bisognava sentirli, i dirigenti dell’Unione Europea e del Fondo monetario internazionale (FMI), promettere le fiamme dell’inferno alla popolazione greca se aveva l’audacia di rifiutare le misure che volevano imporle. Bene, questo non è bastato. Il 61 % degli elettori greci ha votato « No » al referendum basato sull’accettazione...

(9 Luglio 2015)

Convergences Révolutionnaires


in: «NO al diktat della borghesia imperialista europea»

Lezioni e prospettive del NO greco

Nonostante lo strangolamento economico e le ingerenze delle potenze imperialiste, nonostante le manovre della borghesia greca e la campagna di intossicazione dei mezzi di manipolazione di massa, il popolo greco ha rigettato con uno schiacciante NO il programma di austerità e i ricatti della Troika. Nel referendum la classe operaia, i giovani disoccupati, le donne degli strati popolari, i pensionati...

(8 Luglio 2015)

Piattaforma Comunista – per il Partito Comunista del Proletariato d’Italia


in: «NO al diktat della borghesia imperialista europea»

Cesena, 9 luglio: presidio di solidarietà con il popolo greco

GIOVEDI’ 9 LUGLIO 2015 ORE 20.30 Piazza Duomo – Cesena PRESIDIO DI SOLIDARIETÀ AL POPOLO GRECO: HA VINTO IL NO ALL'AUSTERITÀ DEI BANCHIERI! La netta vittoria del NO (OXI) del recente referendum greco ha confermato il rifiuto delle masse popolari greche davanti alle politiche portate avanti dai vari governi in nome dell'UE e degli strozzini detentori del debito pubblico...

(8 Luglio 2015)

Comitato Difesa Sociale - Cesena Rete dei Comunisti Partito Comunista dei Lavoratori


in: «NO al diktat della borghesia imperialista europea»

FIRMATO ACCORDO AUCHAN - EVITATI I LICENZIAMENTI - APRIRE LA LOTTA PER RECUPERARE SALARIO E DIRITTI

Lunedì 6 Luglio, dopo alcune ore di trattativa presso il Ministero del Lavoro, è stato firmato l'accordo con il quale Auchan rinuncia ai 1465 licenziamenti decisi ad Aprile dalla multinazionale francese. L'accordo è stato firmato in sedi separate dalla Flaica-Cub e da Filcams-Fisascat e Uiltucs e prevede che, a fronte di 1200 lavoratrici e lavoratori che hanno firmato la disponibilità...

(8 Luglio 2015)

FLAICA-CUB Federazione Lavoratori Agro-Industria Commercio e Affini Uniti Confederazione Unitaria di Base


in: «Lavoratori di troppo»

DEFAULT TOTALE

In questo articolo, propongo una riflessione ad ampio raggio sulla possibilità che il movimento contro il debito si sviluppi attivamente in ogni paese d’Europa, connotandosi in senso anticapitalista. Invece di tifare Grecia e sperare che il governo Tsipras strappi condizioni dignitose nelle trattative con i creditori che strangolano il paese, l’idea è di aprire fronti di...

(7 Luglio 2015)

Giulio Palermo


in: «Il debito è vostro. Noi non lo paghiamo»

LA CRISI GRECA DI FRONTE A UN PASSAGGIO CRUCIALE.

Il NO plebiscitario alla Troika apre uno scenario nuovo. Nessun "compromesso onorevole" con gli strozzini è possibile. Il potere dei lavoratori è l'unica soluzione progressiva

La vittoria referendaria del NO alla Troika, straordinaria nella sua ampiezza, apre una nuova fase della crisi greca. Una fase cruciale per il futuro del movimento operaio, non solo in Grecia ma nell'intera Europa. E' utile dunque ricostruire una dinamica degli avvenimenti che ha spiazzato più volte tutti gli attori politici. COME E PERCHE' SI E' GIUNTI AL REFERENDUM A fine Giugno ( 25...

(7 Luglio 2015)

Partito Comunista dei Lavoratori


in: «NO al diktat della borghesia imperialista europea»

La grande vittoria operaia e popolare del No è il prologo di quella che si annuncia come la battaglia decisiva

Comunicato di Dea – Sinistra Operaia Internazionalista 1. Il trionfo del NO, con dimensioni superiori alle previsioni, rappresenta una grande vittoria operaia e popolare. Le persone hanno letto correttamente la posta in gioco: approvazione o rigetto della politica d’iper-austerità, tale quale è stata formulata nei protocolli (Memorandum) che i creditori esigono nuovamente....

(7 Luglio 2015)

anticapitalista.org


in: «NO al diktat della borghesia imperialista europea»

In Grecia, un altro “grande spettacolo” di democrazia e nazionalismo

La vicenda greca (o meglio: la vicenda del versante greco della crisi capitalistica mondiale) non ha deluso, in questa prima domenica di luglio. Anzi, ha mostrato in maniera emblematica la putrescenza dell’attuale sistema politico e ideologico. Le posizioni politiche ed economiche che si sono “confrontate” nel recente referendum indetto dal governo (che – è bene ricordarlo...

(7 Luglio 2015)

Partito comunista internazionale (il programma comunista)

MARITTIMI: USB PROCLAMA SCIOPERO IL 16 LUGLIO

OBIETTIVO IL RINNOVO DEL CONTRATTO DI LAVORO

L’Unione Sindacale di Base ha proclamato per il 16 luglio prossimo lo sciopero di tutto il personale marittimo e amministrativo delle società di navigazione aderenti a Fedarlinea e Confitarma. Lo sciopero sarà di 12 ore, con inizio due ore prima del previsto orario di partenza; per le navi in collegamento con le isole minori: dalle ore 00.00 alle ore 12:00 del 16 luglio; per...

(7 Luglio 2015)

Unione Sindacale di Base

BRT DI LANDRIANO: TRA PADRONI E CGIL UNA SINERGIA PER TENTARE DI INTIMIDIRE IL S.I. COBAS E GLI OPERAI

Nei magazzini BRT di Landriano (PV), dove mai nessuna organizzazione sindacale ha mai messo piede pri-ma di adesso, almeno nel magazzino Express, è andato in scena il consueto teatrino che conosciamo bene: dinamiche preordinate dalla collusione tra cooperativa e sindacalismo complice, per mantenere inalterate le condizioni contrattuali o migliorarle un poco per prevenire l'entrata del S.I....

(6 Luglio 2015)

Sindacato Intercategoriale Cobas S.I. COBAS Lavoratori Autorganizzati Coordinamento Provinciale di Pavia


in: «Flessibili, precari, esternalizzati»

CHE SBERLA! 61,3% ai NO nel referendum greco. Un numero che dice moltissimo

Dice che nella coscienza dei greci sottoposti da anni ad un regime di lacrime e sangue scientificamente perseguito dalla Troika è maturato un odio contro le istituzioni economiche mondiali ed europee tale da fargli buttare alle ortiche ogni prudenza e ogni paura e di rendersi disponibili anche a confrontarsi con la vendetta della Merkel e delle banche. Dice anche che l’80% dei voti al...

(6 Luglio 2015)

USB


in: «NO al diktat della borghesia imperialista europea»

Grecia: sulla vittoria del No

Grande è stata la saggezza del popolo greco che, nonostante la serie di errori tattici di Tsipras e Vanoufakis, ha scelto massicciamente il No. Il peggio (la vittoria della Merkel e dei suoi servitori greci, italiani, francesi ecc.) è stata scongiurato. E’ un test degli umori reali dei popoli europei (quantomeno quelli del sud) nei confronti della fallimentare politica dell’austerità. Probabilmente...

(6 Luglio 2015)

Aldo Giannuli


in: «NO al diktat della borghesia imperialista europea»

Alcune riflessioni e proposte … per continuare la lotta contro la riforma della “mala scuola” di Renzi

Da mesi i lavoratori della scuola stanno contestando il DDL sulla MALA SCUOLA (l’USI ormai da alcuni anni è in prima fila nelle lotte in difesa della scuola e dell’istruzione pubblica in generale e per la stabilizzazione dei precari, molto spesso coprendo da sola gli scioperi o come per il 12 maggio chiedendo a tutti i sindacati a partire da quelli di base di allargare la lotta...

(6 Luglio 2015)

SEGRETERIA COLLEGIALE USI S.U.R.F.


in: «La controriforma dell'istruzione pubblica»

Noi la crisi ve la creiamo!

Ha vinto l’Oxi, ed era tutt’altro che scontato. Nessuno, soprattutto, pensava a uno scarto di questa grandezza, misura della distanza che separa la dignità dall'ignavia. Nonostante la campagna terroristica delle organizzazione internazionali e la concreta minaccia di asciugare i portafogli, il popolo greco ha sconfitto la paura e ha scelto la dignità. È stato sconfitto...

(6 Luglio 2015)

Infoaut


in: «NO al diktat della borghesia imperialista europea»

"Teoria dell'accumulazione e del crollo del capitalismo, da Karl Marx e dopo Henryk Grossman"

Una conversazione con Gianni De Bellis

Non è un libro di facile lettura Teoria dell'accumulazione e del crollo del capitalismo, da Karl Marx e dopo Henryk Grossman. Gianni De Bellis, che ne è l'autore, nella prefazione avvisa che, per leggerlo con piena cognizione di causa, occorrono almeno tre o quattro requisiti, tra i quali "aver studiato, se non proprio 'Il Capitale', ameno altre opere economiche minori (...) di Marx",...

(5 Luglio 2015)

A cura di Stefano Macera


in: «Il capitalismo è crisi»

14 Luglio 2015: manifestazione di lavoratori in Campidoglio

ROMA 14 LUGLIO DALLE 17 ALLE 20 MANIFESTAZIONE AL CAMPIDOGLIO...ROMA VA LIBERATA ...DI NUOVO 8 LUGLIO 2015 DALLE ORE 18 RIUNIONE PREPARATORIA PUBBLICA, PRESSO LO SPAZIO DI LARGO VERATTI 25 - Camera del Lavoro Autorganizzata Roma Nord Ovest (metro B fermata Marconi, bus 170 da Stazione Trastevere o dall'Eur, 791, 23) Da mesi le lotte dei lavoratori e lavoratrici della Roma multiservizi contro il bando...

(5 Luglio 2015)

Unione Sindacale Italiana Usi Intercategoriale e Rsa- Rsu- Rls di posto di lavoro


in: «Flessibili, precari, esternalizzati»

Aeroporto di Fiumicino, esercizi commerciali chiusi, turni ridotti e mascherine obbligatorie

Non c'è fumo senza fuoco

Finalmente Aeroporti di Roma impone misure cautelari anche al personale degli esercizi commerciali del molo C. Dopo il caso di Valentina, dipendente di Dolce e Gabbana curata presso il pronto soccorso dell’Aeroporto di Fiumicino e subito dopo la terza relazione dell'Istituto Superiore di Sanità, si prende atto del rischio corso dai lavoratori. «Esprimiamo parziale soddisfazione»...

(4 Luglio 2015)

USB Lavoro Privato


in: «Di lavoro si muore»

Armatori, quei greci che impoveriscono la Grecia

Se la ride, e come non potrebbe, mister Niarkos, figlio d’arte e di privilegi. Il papà Stavros, armatore, rivaleggiava con quell’Aristotele che conosceva un’unica filosofia: il denaro. Le dinastie degli armatori greci: Niarkos, Onassis, Vardinoyannis, Latsis, Alafouzos, Marinakis, le sanguisughe delle casse statali che per decenni hanno incamerato dracme, dollari, euro senza...

(4 Luglio 2015)

Enrico Campofreda

<<    | 1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 | 10 | ...    >>

786553