">
il pane e le rose

Font:

Posizione: Home > Autori    (Visualizza la Mappa del sito )

PRIMA PAGINA

costruiamo un arete redazionale per il pane e le rose Libera TV

APPUNTAMENTI

SITI WEB

Marco Cedolin

(101 notizie - pagina 5 di 6)

Questa sinistra tanto americana

Il decreto Bersani, contenuto nella manovra bis che il governo si appresta a varare è il primo atto di una certa rilevanza messo in essere da questo esecutivo e si rivela quanto mai indicativo della linea di tendenza che il governo Prodi intende perseguire nell’ambito di materia economica. Liberalizzare al fine di favorire la concorrenza è stata fin dall’inizio degli anni...

(3 Luglio 2006)

Marco Cedolin


in: «Dove va il governo Prodi»

Una valle di tunnel

Molte volte in questa sorta di “regno del PIL” che è l’Italia della globalizzazione selvaggia, vissuta all’insegna del miraggio di un’improbabile crescita e sviluppo, laddove globalizzare significa semplicemente delocalizzare all’estero ogni sorta di produzione industriale mentre a crescere e svilupparsi sono solamente il precariato e il numero delle famiglie...

(1 Luglio 2006)

Marco Cedolin


in: «La Val di Susa contro l'alta voracità»

I governatori del Tav

E’ difficile dimenticare questo inverno in Val di Susa, quando la politica ha tentato d’imporre con la forza l’inizio dei lavori per il TAV Torino – Lione, distribuendo con generosità manganellate e check points, senza preoccuparsi troppo di quella costituzione che adesso tutti i partiti sublimano, rinchiudendola dentro a un si o a un no che sia funzionale al proprio...

(21 Giugno 2006)

Marco Cedolin


in: «La Val di Susa contro l'alta voracità»

La serietà al governo

Gli slogan elettorali, studiati attentamente a tavolino dagli esperti di comunicazione, qualche volta colgono nel segno riuscendo ad interpretare ciò che la gente desidera o pensa di desiderare o più semplicemente è stata indotta a desiderare. In effetti dopo 5 anni di governo Berlusconi, vissuti all'insegna della rappresentazione clownesca, della boutade, dell'istrionismo autoreferenziale,...

(16 Giugno 2006)

Marco Cedolin


in: «Dove va il governo Prodi»

A Nassirija si continua a morire entro "i tempi tecnici"

Mentre il neonato governo italiano capitanato da Romano Prodi stava concludendo il proprio conclave nella serenità dell’Umbria, alla ricerca dell’unità perduta, o se preferite mai trovata, in Iraq a un centinaio di chilometri da Nassirija il caporalmaggiore Alessandro Pibiri perdeva la vita nell’esplosione del mezzo blindato sul quale viaggiava insieme a quattro commilitoni...

(7 Giugno 2006)

Marco Cedolin


in: «Go home! Via dell'Iraq, dall'Afghanistan, dal Libano...»

Il funerale della Repubblica

Cambiano i governi, cambiano i partiti politici al potere, è mutato perfino il nome del Presidente della Repubblica, ma ci sono momenti come quello relativo alla fantasmagorica parata militare del 2 giugno che sembrano essere così fortemente connaturati nel loro cattivo gusto da risultare refrattari ad ogni genere di cambiamento. Come ogni anno, nonostante il novello Presidente della...

(30 Maggio 2006)

Marco Cedolin

Il sistema Tav è l'unico vero tunnel

L'inverno è alle nostre spalle, così come sono entrate a far parte del novero dei ricordi le notti passate all'addiaccio nella libera Repubblica di Venaus, le cariche della polizia e la commovente mobilitazione popolare che ha di fatto sancito come sia impossibile procedere alla costruzione di un'infrastruttura con il solo ausilio dei mezzi blindati e dei manganelli. Abbiamo attraversato...

(23 Maggio 2006)

Marco Cedolin


in: «La Val di Susa contro l'alta voracità»

Scorie nucleari

Quello dell’energia sta diventando sempre più uno dei temi focali intorno al quale si concentrano le attenzioni di tutti coloro (esperti e non) che analizzano le prospettive potenziali del nostro Paese in termini di sviluppo, crescita economica e competitività industriale. E’ opinione diffusa di una parte del mondo politico e scientifico che la mancata ripresa economica italiana...

(8 Maggio 2006)

Marco Cedolin


in: «Nucleare? No grazie!»

Torino: Chiamparino candidato unico

Nel leggere il programma elettorale del “nuovo” sindaco di Torino Sergio Chiamparino, recentemente sottoscritto anche da Rifondazione Comunista e dai Verdi la prima sensazione che traspare è quella di trovarsi di fronte ad un testo assolutamente privo di qualsiasi idea che possa anche vagamente essere riconducibile ad un pensiero di sinistra. Non a caso il centro – destra...

(25 Aprile 2006)

Marco Cedolin


in: «Dove va il centrosinistra?»

Prodi & Chiamparino equilibristi sul filo del Tav

Romano Prodi e Sergio Chiamparino sono attori (non registi, che i registi si sa albergano in ben altre stanze) di due commedie così ricche fra loro di consonanze da farle somigliare ad un’unica rappresentazione. Prodi sta per insediarsi, o meglio lo farà quando tutti i controlli delle schede elettorali contestate ne sanciranno la vittoria, a capo del governo, grazie ad una maggioranza...

(20 Aprile 2006)

Marco Cedolin


in: «La Val di Susa contro l'alta voracità»

La TAV con il sorriso

Sono appena finite da un paio di giorni le Paralimpiadi, appendice (che ha goduto di un oscuramento mediatico quasi totale) dei Giochi Olimpici di Torino 2006 e già l’argomento “TAV” inizia ad albergare all’interno dei telegiornali e sulle testate dei grandi quotidiani, laddove non se ne era percepita traccia durante tutto il periodo olimpico. Lo spunto per affrontare...

(24 Marzo 2006)

Marco Cedolin


in: «La Val di Susa contro l'alta voracità»

Un uomo sempre piu’ solo

Sono pochi gli spunti di riflessione che caratterizzano la campagna elettorale alla quale stiamo assistendo, spesso con occhio disincantato e con la netta impressione di trovarci di fronte a due coalizioni che brillano più per la loro sostanziale somiglianza che per la capacità di riuscire ad esperire una qualche idea innovativa e degna d’interesse. La noia, unica regina dei molti...

(22 Marzo 2006)

Marco Cedolin


in: «Elezioni aprile 2006»

Sulle ferrovie italiane si continua a morire ad alta velocita’

Mentre i vertici della politica e della grande imprenditoria nostrana si affannano nel perseguire il progetto TAV, gettando nel calderone dell’alta velocità un fiume di denaro senza fine, la disastrosa situazione delle ferrovie italiane ormai prossime al collasso continua ad aggravarsi e ad esigere il tributo di vite umane. Martedì 14 Marzo, intorno alle 21, nei pressi di Garbagnate...

(15 Marzo 2006)

Marco Cedolin


in: «Di lavoro si muore»

Prodi-Berlusconi: duello da soli

Dal dopoguerra in poi una delle passioni nazionali più praticate è stata l’arte d’importare pedissequamente dagli Stati Uniti tutti i peggiori usi e costumi, tralasciando con precisione certosina qualunque caratteristica del Paesone a stelle e strisce presentasse un sia pur vago valore positivo. Abbiamo importato i piatti di plastica, il gusto dell’usa e getta, i fast...

(14 Marzo 2006)

Marco Cedolin

Dalla Tav a Gheddafi l'Italia scopre il foreign financing

Il genio italico non finisce di sbalordire e quali portavoce migliori di Silvio Berlusconi e del ministro "talpa" Pietro Lunardi potrebbero mai farsi interpreti dello spirito con il quale il Bel Paese intende entrare a pieno titolo nel novero dei grandi costruttori di meraviglie, insieme ai faraoni dell'antico Egitto? In realtà l'Egitto, non quello antico di piramidali memorie, bensì...

(8 Marzo 2006)

Marco Cedolin

Giurate fedelta’ alla Tav!

E’ davvero singolare osservare quanto poco spazio, all’interno dei partiti che compongono la coalizione di centro – sinistra, sia lasciato a parole come democrazia e confronto che dovrebbero costituire l’asse portante dell’articolato programma dell’Unione. Se la questione di Marco Ferrando, epurato dalle liste di Rifondazione Comunista in seguito alle sue esternazioni...

(4 Marzo 2006)

Marco Cedolin


in: «La Val di Susa contro l'alta voracità»

Val di Susa: il “grande cortile” fa tanta paura

La tre giorni del Forum Internazionale, che ha trasformato la Valle di Susa e Torino in un laboratorio di confronto e democrazia partecipata, si è conclusa questa sera a fronte di un successo superiore anche alle più ottimistiche previsioni degli stessi organizzatori. La Comunità Montana Bassa Valle di Susa, le Amministrazioni comunali della Valsusa, i Comitati No-Tav, la redazione...

(20 Febbraio 2006)

Marco Cedolin


in: «La Val di Susa contro l'alta voracità»

La farsa olimpica

I Giochi Olimpici di "Torino 2006" che fra pochi giorni prenderanno il via, non mancheranno di essere ricordati a lungo, ma non saranno atleti, medaglie e prestazioni sportive ad essere oggetto della memoria, in quanto proprio lo sport si manifesterà come il grande assente di queste Olimpiadi. Mai come in questo caso (anche se nella storia olimpica recente i precedenti certo non mancano) gli...

(29 Gennaio 2006)

Marco Cedolin

Abbraccio nucleare

sulla dichiarazioni del ministro Claudio Scajola sul'intenzione del governo di investire sul nucleare

Il ministro delle Attività Produttive Claudio Scajola, durante la propria visita al centro ricerche dell’Enea a Frascati ha affermato come sia intenzione del governo investire sul nucleare, al fine di colmare il gap fortissimo che abbiamo sciaguratamente accumulato. In virtù di questo proposito ha annunciato l’assunzione di ingegneri nucleari da parte dell’Enea ed ha...

(26 Novembre 2005)

Marco Cedolin


in: «Nucleare? No grazie!»

Val si Susa: incubo TAV

La storia che voglio raccontarvi parla di grandi capitali e di piccoli uomini, di treni che correranno vuoti a 300 km/h dentro a gallerie scavate nell’uranio, di società private costituite con il denaro pubblico, piramidi di Cheope fatte di smarino e grattacieli di fibre d’amianto, di cittadini che difendono i propri diritti additati come canaglie e di canaglie senza scrupoli che...

(14 Novembre 2005)

Marco Cedolin


in: «La Val di Susa contro l'alta voracità»

<<    | 1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 |    >>

46489