">
il pane e le rose

Font:

Posizione: Home > Autori    (Visualizza la Mappa del sito )

PRIMA PAGINA

  • E' uscito il n. 139 di Alternativa di Classe
    (20 Luglio 2024)
  • costruiamo un arete redazionale per il pane e le rose Libera TV

    SITI WEB

    Marco Cedolin

    (101 notizie - pagina 4 di 6)

    Stato di servitù

    E’ ormai arrivato anche il si di Romano Prodi a suggellare questo nuovo capitolo della storia italiana che prevede il demenziale proposito di ampliamento a dismisura della base militare americana di Vicenza. Una storia fatta di servitù e vassallaggio che ci ha portato ad accettare sul nostro suolo la presenza di oltre 15.000 soldati statunitensi dotati di armi di ogni genere, comprese...

    (17 Gennaio 2007)

    Marco Cedolin


    in: «No basi, no guerre»

    La democrazia a stelle e strisce arriva anche in Somalia

    George W. Bush e l’amministrazione americana da lui controllata continuano a gestire con estrema disinvoltura le operazioni di “esportazione democratica” in giro per il mondo, prodigandosi per far si che nessun paese si ritrovi privato di un bene così essenziale. Dopo l’annientamento materiale e morale dell’Afghanistan e dell’Iraq, ridotti a maleodoranti...

    (11 Gennaio 2007)

    Marco Cedolin


    in: «Go home! Via dell'Iraq, dall'Afghanistan, dal Libano...»

    La forca democratica

    Il cappio che si sta stringendo intorno al collo di Saddam Hussein è simile ad un foglio intonso, abbacinante nel suo biancicare, che a breve si colorerà di fiumi di parole, rosse come il sangue con il quale da cinque anni si stanno imbrattando i “muri del mondo” con parole come democrazia, civiltà, giustizia e libertà. L’assassinio democratico di Saddam,...

    (31 Dicembre 2006)

    Marco Cedolin


    in: «Go home! Via dell'Iraq, dall'Afghanistan, dal Libano...»

    FS: quel biglietto senza corsa

    Fra le tante strenne natalizie che i cittadini italiani si sono trovati a raccogliere sotto il salice piangente, una più delle altre sembra proporsi quasi a titolo di scherno, in quanto risulta disancorata dai fondamenti della logica, in virtù dei quali tanto più un servizio è migliore tanto più si ha diritto a pretendere un equo pagamento, ma quando un servizio...

    (31 Dicembre 2006)

    Marco Cedolin

    A Venaus un anno dopo invece del Tav sta nascendo la solidarieta’

    E’ passato un anno da quando l’8 dicembre 2005 i valsusini e gli amici accorsi loro in aiuto da ogni angolo d’Italia, invasero a decine di migliaia, i prati di Venaus, travolgendo come un fiume in piena il cantiere dell’alta velocità e le forze dell’ordine che lo presidiavano. Quell’esercito di gente comune, di operai e impiegati, di studenti e anziani, di...

    (13 Dicembre 2006)

    Marco Cedolin


    in: «La Val di Susa contro l'alta voracità»

    Prodi riporta l’Italia in piazza

    Che fossero uno o due milioni di persone poco importa, la realtà incontrovertibile è quella che la manifestazione indetta a Roma dalla Casa delle Libertà sabato 2 dicembre ha portato in piazza tanta gente, tanta quanto nessuna macchina organizzativa (ancorché perfetta) riuscirebbe a portarne in mancanza di un malcontento profondo e generalizzato nel paese. Scegliere di...

    (4 Dicembre 2006)

    Marco Cedolin


    in: «Dove va il governo Prodi»

    Visco sogna la casta dei vip

    il diritto alla privacy come esclusivo appannaggio di una casta di eletti

    La “fantasia creativa” degli uomini politici italiani sembra davvero non conoscere limiti e tende a farsi ogni giorno più fervida. Dopo il colpo di genio di Francesco Rutelli che intendeva relegare le vacanze degli italiani nel periodo delle nebbie in Valpadana, ora è il turno del Vice ministro dell’Economia Vincenzo Visco, uomo che durante gli anni 90 si è distinto...

    (23 Novembre 2006)

    Marco Cedolin


    in: «Storie di ordinaria repressione»

    Finanziaria 2007: grandi sconti grandi occasioni

    Con il passare degli anni le manovre finanziarie stanno diventando sempre più simili alle pubblicazioni pubblicitarie dei grandi ipermercati che con regolarità disarmante stipano all’inverosimile le nostre buche delle lettere dopo aver contribuito a disboscare parecchi ettari di foresta vergine. Come nel caso della buca di casa nostra, dove in mezzo all’ammasso di offerte...

    (4 Novembre 2006)

    Marco Cedolin


    in: «Finanziaria 2007»

    Un Tav tira l’altro

    La questione del TAV in Val di Susa è ormai sul tappeto da quasi 15 anni, ma il braccio di ferro che coinvolge da un lato le amministrazioni comunali ed i cittadini della Valle e dall’altro il governo, la Regione Piemonte e la Provincia di Torino ha delle costanti che si ripropongono in maniera ripetitiva periodicamente. Ogni qualvolta il “supertreno”, come è accaduto...

    (16 Ottobre 2006)

    Marco Cedolin


    in: «La Val di Susa contro l'alta voracità»

    Questa finanziaria è tutta da rifare

    Presentata poco più di una settimana fa come la finanziaria che avrebbe dovuto far piangere i ricchi e donare il sorriso ai poveri, la nuova manovra targata Romano Prodi ha prima stentato nel farsi comprendere (complice il reiterato sciopero dei giornalisti che ha determinato un grave stillicidio dell’informazione) ed una volta compresa ha finito per rivelarsi un disordinato coacervo...

    (13 Ottobre 2006)

    Marco Cedolin


    in: «Finanziaria 2007»

    Rubo ai ricchi ed anche ai poveri

    La finanziaria di Prodi

    Per quanto si tenti di guardarla con occhio benevolo, per quanto ci si sforzi d’interpretarla in maniera positiva, per quanto si tenti di soppesarla con cautela, si è costretti ad ammettere che la nuova finanziaria sta nascendo sotto una cattiva stella. Romano Prodi nelle vesti di novello Robin Hood è poco credibile, troppo sovrappeso e troppo poco incline ad imprese eroiche, così...

    (1 Ottobre 2006)

    Marco Cedolin


    in: «Finanziaria 2007»

    L’arte del nemico invisibile

    riflessioni attorno all'11 settembre

    Quando intorno al V secolo AC il Maestro Sun Tzu si accingeva a scrivere “l’arte della guerra” non esistevano ancora i mass media, la televisione e le registrazioni digitali. Non si stava avvicinando il quinto anniversario dell’11 settembre e Al Jazira doveva ancora lanciare nelle edicole il nuovo video dell’infinita produzione CIA, incentrato sulle bucoliche passeggiate...

    (10 Settembre 2006)

    Marco Cedolin


    in: «Il nuovo ordine mondiale è guerra»

    Rutelli ha scoperto le ferie permanenti

    Nell’atmosfera pesante che permea questi primi giorni di settembre, fra le pieghe di argomenti spinosi e complessi quali la nuova finanziaria, il destino delle pensioni, la missione italiana in Libano, il problema del difficile risanamento del debito pubblico del Paese che sembra dovere giocoforza passare attraverso l’incremento del debito personale di coloro che il paese lo abitano, per...

    (3 Settembre 2006)

    Marco Cedolin

    Armiamoci e partite

    Dopo settimane dense d’incertezza, dichiarazioni, smentite, ipotesi, ambizioni di comando, comandanti ambiziosi e governi recalcitranti, il “grande giorno” sembra davvero essere arrivato. La prima missione (di guerra? Di pace?) del governo Prodi sta spiegando le vele in direzione del Libano dove dovrebbe giungere nella giornata di venerdì. Questa notizia, la sommaria composizione...

    (29 Agosto 2006)

    Marco Cedolin


    in: «Via dal Libano, subito!»

    Tutti ci vogliono “caput mundi”

    Quando tutti ti vogliono a capo di un progetto può significare che sei il più bravo oppure che il rischio di fallimento connesso al progetto stesso appaia talmente alto da far si che nessuno abbia intenzione di accollarselo. La forza d’interposizione che sotto la bandiera dell’ONU dovrebbe contribuire a consolidare la tregua fra Israele e Hezbollah come previsto dalla risoluzione...

    (24 Agosto 2006)

    Marco Cedolin


    in: «Via dal Libano, subito!»

    Soldati di pace per una missione di guerra

    Romano Prodi ha annunciato che l’Italia sarà in prima fila nel prendere parte insieme ad altri tre paesi europei (Francia Spagna e Polonia) e tre mussulmani (Turchia Indonesia e Malesia) alla forza d’interposizione che l’ONU schiererà in Libano nelle prossime settimane. Tale annuncio fa seguito a quello dell’approvazione da parte del Consiglio di sicurezza delle...

    (15 Agosto 2006)

    Marco Cedolin


    in: «Via dal Libano, subito!»

    La guerra “buona” che piace all’occidente

    Spesso camminando per le vie della mia città in questi giorni di piena estate, durante i quali l’esercito israeliano sta massacrando la popolazione del Libano, mi capita di volgere lo sguardo all’insù alla ricerca di quelle bandiere che dovrebbero essere appese ai nostri balconi ma gli occhi si perdono nel vuoto delle ringhiere intercalato a qualche sdrucito tricolore reduce...

    (8 Agosto 2006)

    Marco Cedolin


    in: «Via dal Libano, subito!»

    Non serve un grande medico ma una tessera di partito

    Lo chiamano “spoil system” e tradotto nella lingua che ci dovrebbe essere propria significa pressappoco rivoluzionare politicamente tutti i vertici delle varie istituzioni esistenti nel paese ad ogni cambio di colore della maggioranza di governo. In una dimensione politica come quella del nostro paese, ormai da un paio di decenni in balia dell’alternanza, la pratica d’insediare...

    (7 Agosto 2006)

    Marco Cedolin


    in: «Dove va il governo Prodi»

    Caos permanente

    Se la maggior parte degli argomenti sul tappeto non fossero pregni di drammatica serietà ci sarebbe quasi da sorridere nell’osservare la babele ormai fuori controllo, costituita dal canicolato serraglio della politica italiana. Partiti, correnti, tradizioni consolidate nel tempo, alleanze di governo e di opposizione hanno ormai esondato dal proprio corso logico per confluire in una miscellanea...

    (28 Luglio 2006)

    Marco Cedolin


    in: «Dove va il governo Prodi»

    Il pensiero unico

    Chiunque di noi con l’ausilio di un videoregistratore e un paio d’ore di tempo può fare un semplice esperimento volto a dimostrare come l’Italia della campagna elettorale e quella di oggi siano due paesi che a dispetto della cartina geografica si trovano agli antipodi uno rispetto all’altro. E’ sufficiente prendere dalla scansia qualche vecchia videocassetta sulla...

    (20 Luglio 2006)

    Marco Cedolin


    in: «Dove va il governo Prodi»

    <<    | 1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 |    >>

    47602