il pane e le rose

Font:

Posizione: Home > Autori    (Visualizza la Mappa del sito )

costruiamo un arete redazionale per il pane e le rose Libera TV

APPUNTAMENTI

SITI WEB

Altrenotizie

(213 notizie - pagina 1 di 11)

Bce, un cerotto sugli spread

La Bce insegue i propri errori, ma non li raggiunge. Dopo aver sbagliato le previsioni sull’inflazione - che si è rivelata ben più alta e stabile delle attese - l’istituto centrale ha varato una stretta monetaria in due fasi. Prima ha chiuso, come stabilito da tempo, tutti i programmi di acquisto titoli (sia quello emergenziale, il Pepp, sia quello ordinario); poi ha annunciato...

(21 Giugno 2022)

Carlo Musilli - altrenotizie

La NATO cambia pelle?

Un anno fa, nel Giugno 2021, la NATO ci informava che la guerra era cambiata e che questa non si combatteva più solo con le armi convenzionali, ma anche attraverso strumenti cosiddetti ibridi, ideati cioè per scopi altri rispetto alla guerra ma comunque funzionali ad obiettivi strategici. Ad esempio, l’informazione viene identificata come uno di questi strumenti ibridi, ed è...

(15 Giugno 2022)

Michela Arricale - altrenotizie


in: «Il nuovo ordine mondiale è guerra»

Diritto e rovescio in Ucraina

Il diritto internazionale sembrerebbe tornare di moda. Occorre ovviamente dire le cose come stanno. E cioè che l’offensiva iniziata il 24 febbraio 2022 ha costituito un’evidente violazione dell’art. 2, para. 4 della Carta delle Nazioni Unite, secondo il quale “I Membri devono astenersi nelle loro relazioni internazionali dalla minaccia o dall'uso della forza, sia contro...

(1 Marzo 2022)

Fabio Marcelli - altrenotizie


in: «Ucraina: un paese conteso»

Ucraina: il ricatto del dottor Stranamore

Capita, in questi temi grami, di dover dare ragione perfino a Draghi e – orrore - a Salvini, che in merito alla pericolosissima crisi ucraina hanno preso posizione in modo non del tutto ligio ai desideri del padrone d’oltreoceano. Il primo in una telefonata con Putin e il secondo con un suo intervento. Bello sforzo, si potrebbe obiettare: a qualunque essere ragionevole risulta evidente...

(10 Febbraio 2022)

Fabio Marcelli - altrenotizie


in: «Ucraina: un paese conteso»

La Caporetto del Kingmaker

Chi abbia vinto non è chiaro, ma sullo sconfitto non ci sono dubbi. Matteo Salvini ha gestito la partita del Quirinale come peggio non avrebbe potuto e ora si ritrova senza coalizione, in un partito che gli chiede di cambiare rotta. Nei panni (o nella felpa) del “Kingmaker”, il leader leghista si è prodotto in una serie di bluff senza senso. Innanzitutto, ha assicurato che...

(31 Gennaio 2022)

Carlo Musilli - altrenotizie


in: «Crisi e trasformazione della Lega»

Ucraina: una guerra annunciata?

Ormai da settimane la stampa italiana dei cosiddetti giornaloni ci bombarda con notizie relative a un presunto piano d’attacco russo in Ucraina. Il fatto che una tale eventualità sia stata nettamente smentita, da ultimo dallo stesso ministro ucraino della difesa, Oleksii Reznikov, il quale ha dichiarato testualmente che “non esiste al momento alcuna minaccia reale di attacco russo”,...

(27 Gennaio 2022)

Fabio Marcelli - altrenotizie


in: «Ucraina: un paese conteso»

L’iniquità dell’Irpef

La riforma fiscale del governo Draghi è iniqua, perché consiste quasi esclusivamente in una modifica degli scaglioni Irpef. Un intervento che, per sua natura, avvantaggia chi ha di più. E a poco serve la revisione delle detrazioni aggiunta come foglia di fico: in teoria dovrebbe aumentare l’effetto redistributivo, ma in pratica non ci riesce. Anche perché gli italiani...

(18 Gennaio 2022)

Carlo Musilli - altrenotizie

L’eterno ritorno del Polo Riformista

C’è una fissazione ricorrente nella politica italiana che ormai sa di muffa: creare un polo riformista che nasce dal centrosinistra, si colloca al centro e guarda senza ritegno a destra. Ci ha provato Monti dieci anni fa con risultati risibili. Ci riprova oggi Renzi, con più cipiglio e ancora meno possibilità di riuscita. Ma non è un problema: l’aderenza alla...

(22 Novembre 2021)

Antonio Rei - altrenotizie

L’ombra di Draghi sul Colle

Il toto-Quirinale è cominciato e stavolta sembra ancora più inutile del solito. Per tradizione, due-tre mesi prima dell’elezione del Capo dello Stato inizia a roteare una girandola di nomi il cui unico scopo è nascondere le reali intenzioni dei partiti. Quasi sempre, infatti, far circolare un nome sui giornali equivale a depennarlo dalla lista dei papabili. In parte il...

(8 Novembre 2021)

Carlo Musilli - altrenotizie


in: «"Terza Repubblica"»

Forza Italia, correntismo aziendale

Per la prima volta nella sua storia quasi trentennale, Forza Italia sperimenta il correntismo. Da quando fu fondata, nel 1994, la formazione di Silvio Berlusconi è sempre stata più simile a un’azienda privata - con un amministratore delegato e tanti dipendenti stipendiati - che a un partito politico. Per questo è rimasta estranea a dinamiche dialettiche come, appunto, la...

(25 Ottobre 2021)

Carlo Musilli - altrenotizie

Lega divisa, Salvini rischia

Ogni giorno che la Lega passa al governo Matteo Salvini perde un po’ di terreno. L’ultima prova del teorema è arrivata dal decreto sul green pass per tutti i lavoratori, che ha restituito l’immagine di un Carroccio spaccato. Esiste una Lega governativa, guidata da Giancarlo Giorgetti e dai presidenti delle Regioni del Nord, e una Lega di lotta, di animo salviniano. Fra le...

(20 Settembre 2021)

Carlo Musilli - altrenotizie


in: «Crisi e trasformazione della Lega»

Australia collaborò al golpe contro Allende

Venerdì 10 settembre 2021, alla vigilia del 48° anniversario del colpo di Stato militare che rovesciò il governo socialista di Salvador Allende in Cile l'11 settembre 1973, l'Archivio della Sicurezza Nazionale degli Stati Uniti (NSA) ha pubblicato documenti declassificati che rivelavano come la CIA usò altri Paesi nella preparazione dell'intervento di Washington contro il...

(15 Settembre 2021)

Lorenzo Poli - altrenotizie


in: «America latina: un genocidio impunito»

Hezbollah e il petrolio iraniano

La gravissima crisi economica in cui è precipitato da un paio d’anni il Libano è in parte responsabilità delle potenze occidentali e regionali, interessate più a combattere i propri rivali strategici sul territorio del “paese dei cedri” che a provvedere ai bisogni di una popolazione allo stremo. A questo proposito, una singolare competizione si sta disputando...

(10 Settembre 2021)

Mario Lombardo - altrenotizie


in: «Paese arabo»

Clima: il peggiore dei mondi possibili

Nella Westfalia, cuore dell’Europa, regione un tempo amena e sede, secondo Voltaire e il suo esilarante “Candido”, del castello di Thunder-den-Tronckh e della madamigella Cunegonda, nonché luogo emblematico del migliore dei mondi possibili secondo il suo dotto precettore Pangloss, si sono consumate, ultimamente, almeno due catastrofi ambientali: le inondazioni determinate...

(2 Agosto 2021)

Fabio Marcelli - altrenotizie


in: «Global Warming»

Ddl Zan, il barbatrucco dei renziani

Italia Viva vuole affossare il Ddl Zan per arruffianarsi il Vaticano e aprire una sponda alla destra. Il giochino è talmente scoperto che lo ha capito perfino la strana coppia Pd-M5S: i grillini, dopo i dem, respingono al mittente gli emendamenti dei renziani, sostenendo che il provvedimento deve essere approvato così com’è. I parlamentari pentastellati del gruppo Pari...

(5 Luglio 2021)

Antonio Rei - altrenotizie.org

USA-Filippine, le giravolte di Duterte

Una decisione presa questa settimana dal presidente delle Filippine, Rodrigo Duterte, ha confermato come molti paesi alleati degli Stati Uniti continuino ad attraversare un periodo di turbolenza strategica principalmente a causa delle tensioni crescenti tra Washington e Pechino. Il governo di Manila ha effettuato cioè una nuova giravolta, sospendendo un processo innescato meno di quattro mesi...

(5 Giugno 2020)

Michele Paris - altrenotizie


in: «Il nuovo ordine mondiale è guerra»

Da secessione a pastrocchio

La “secessione dei ricchi” sembra sventata, ma il rischio di un pastrocchio rimane dietro l’angolo. Il ministro per gli Affari regionali, Francesco Boccia, ha raggiunto un accordo con le Regioni sulla riforma delle autonomie, al centro di un’informativa oggi in Consiglio dei ministri. In un primo momento, il ministro aveva parlato d’inserire il provvedimento nella manovra....

(2 Dicembre 2019)

Carlo Musilli - altrenotizie


in: «No all'autonomia differenziata»

Immigrati e lavoro

Se da un lato l’Italia figura tra i pochi paesi OCSE in cui gli immigrati hanno un tasso di occupazione superiore a quello dei nativi, dall’altro la qualità dei posti di lavoro ricoperti è molto spesso bassa. A dirlo, il IX Rapporto “Gli stranieri nel mercato del lavoro in Italia” del ministero del lavoro e delle politiche sociali, che sottolinea come il contributo...

(29 Luglio 2019)

Tania Careddu - altrenotizie


in: «L'unico straniero è il capitalismo»

Sicari e mandanti

Il linguaggio usato da Bergoglio nell’udienza del mercoledì dedicata al comandamento “Non uccidere” è feroce, violentissimo: “Far fuori un essere umano, benché piccolo, per risolvere un problema, è come affittare un sicario”. E’ andato persino oltre le precedenti condanne: “ l’aborto è male assoluto”, “è...

(12 Ottobre 2018)

Maura Cossutta - Altrenotizie


in: «Questioni di genere»

DEF: zero lavoro, zero investimenti

Più del cosa conta il come, anche quando si parla di deficit. Il problema più grave dell’Italia è la scarsità di lavoro, soprattutto fra i giovani: su questo punto - banale, ma difficilmente discutibile - sono tutti d’accordo, eppure anche il “governo del cambiamento” non sta facendo nulla per affrontare la questione. La bozza di manovra che emerge...

(1 Ottobre 2018)

Carlo Musilli - altrenotizie

<<   | 1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 | 10 | ...    >>

60895