il pane e le rose

Font:

Posizione: Home > Dossier > Indice dei dossier > Capitale e lavoro    (Visualizza la Mappa del sito )

Mondi

Mondi

(24 Novembre 2010) Enzo Apicella
Crisi irlandese. La finanza specula sul debito pubblico. La politica chiede sacrifici.

Tutte le vignette di Enzo Apicella

costruiamo un arete redazionale per il pane e le rose Libera TV

APPUNTAMENTI
(Capitale e lavoro)

SITI WEB
(Capitale e lavoro)

Il capitalismo è crisi

Notizie e analisi sulla crisi del sistema di produzione capitalistico

(552 notizie dal 1 Giugno 2004 al 21 Aprile 2020 - pagina 10 di 28)

Crisi del neo-liberismo o del capitalismo?

Qualcuno già nutriva fiducia che la crisi fosse in via di risoluzione. Alcuni indici sembravano autorizzare la speranza. In particolare la crescita della produzione industriale, mai interrottasi nei "paesi emergenti", dava segni di riavvio anche in Occidente (Germania e Usa in testa). L'estate, invece, è stata calda. Nuovo violento salto della crisi sul piano finanziario e scomparsa...

(5 Ottobre 2011)

Nicola Casale

"Soldi,soldi veri!!" (Marcegaglia)

Il Presidente Napolitano non ha gradito il manifesto a pagamento fatto dall'industriale Della Valle contro i politici italiani ed ha ammonito a non attaccare la politica. Per quanto risulti sorprendente e fuori tempo massimo la presa di distanza di un industriale dalla politica non mi riconosco nella reprimenda di Napolitano che non può difendere l'indifendibile senza una sola parola di autocritica...

(3 Ottobre 2011)

Pietro Ancona

la nostra risposta adeguata
FARE IN PROPRIO, FARE SUL SERIO.

“Il rapporto tra i proprietari delle condizioni di lavoro ed i produttori diretti nasconde il segreto e l’arcano del fondamento di tutta l’organizzazione sociale.” K.Marx Non si tratta di dare una risposta qualsiasi. Si tratta di dare una risposta adeguata all’attacco cui siamo sottoposti. Una risposta che nella resistenza odierna contenga i germi della riscossa futura. Di...

(29 Settembre 2011)

C O M B A T Roma

La marcegaglia sposa la truffa delle cartolarizzazioni (col pretesto di berlusconi)

La strabiliante sopravvivenza politica dell'Insano Vegliardo di Arcore costringe le menti dei commentatori ufficiali ad escogitare le più sofisticate teorie per spiegare l'arcano. Esaurita nei mesi scorsi la menzogna ufficiale secondo cui il potere berlusconiano sarebbe stato basato sul consenso elettorale, ora è necessario attingere maggiormente alle altre mitologie a disposizione. C'è...

(29 Settembre 2011)

Comidad

Anche noi vogliamo pagare…

Ha cominciato uno degli uomini più ricchi del mondo, il nordamericano Warren Buffet, proprietario e azionista di società, fondi sovrani, società di rating come Moody’s. Facendo notare che la sua segretaria pagava il 36% di tasse rispetto a lui che paga il 17,4% , ha sostenuto che, in questo momento di crisi, anche i super-ricchi come lui dovrebbero pagare tasse più...

(27 Settembre 2011)

Daniela Trollio, Centro di Iniziativa Proletaria “G.Tagarelli” Via Magenta 88, Sesto S.Giovanni)

Il risveglio dei maiali

di L.Vasapollo con R.Martufi e J.Arriola, ED.JACABOOK , in libreria dal 23 settembre 2011

Questo è un pamphlet sulla crisi attuale dell'economia capitalista: la sua origine nel 1971, a partire dagli USA, la recente storia dell'Economia Europea ed Italiana, la situazione dei PIIGS (Portogallo, Irlanda, Italia, Grecia e Spagna) e la possibilità per i PIIGS e per il nostro paese di trasformare la crisi in opportunità. Si tratta di una critica radicale a come è...

(27 Settembre 2011)

Six Pack: I sei punti del governo unico delle banche entrano in vigore

di Francesco Piobbichi (coordinatore del sito www.controlacrisi.org) L'Europa si prepara ad avere una nuova e rinforzata governance economica comune sui bilanci statali, l'Ansa riporta oggi con un approfondito articolo quello che in realtà rappresenta il il programma attuativo del governo unico delle banche. L'Ecofin informale di venerdì scorso in Polonia ha dato il via libera all'accordo...

(22 Settembre 2011)

Radio Città Aperta - Roma

Capitalisti e banchieri stanno affondando l'Italia. Solo i lavoratori la possono salvare.

Capitalisti e banchieri stanno affondando l'Italia. Solo i lavoratori la possono salvare. IL CAPPIO DEL DEBITO PUBBLICO L'Italia sta affondando per pagare gli interessi alle banche, interne ed estere, grandi acquirenti dei titoli di stato. Il costo del debito pubblico è il cappio al collo degli stipendi, dei servizi sociali, del lavoro: tutto viene sacrificato sull'altare delle banche. Le...

(21 Settembre 2011)

Partito Comunista dei Lavoratori

"Crisi, lavoratori abbandonati" - Video

VASTO - Interessante incontro ieri pomeriggio, presso il Centro di aggregazione del quartiere San Paolo, per parlare di crisi economica e problematiche del lavoro nel Vastese. Ad organizzarlo la confederazione vastese e la segreteria provinciale dei Cobas. E' mancata la presenza del segretario nazionale Piero Bernocchi, impegnato a Roma in seguito agli scontri legate alle proteste dei lavoratori...

(19 Settembre 2011)

Confederazione Cobas

Le valutazioni dell'esecutivo nazionale della Confederazione Cobas riunitosi il 10 e 11 settembre a Roma

...Nel quadro della mobilitazione contro la manovra e la crisi, l’EN ribadisce che tale protesta, oltre a dover essere sempre più incisiva e cercare di divenire davvero di massa, non ha, per così dire, date di scadenza e proseguirà in forme e modalità differenziate. L’attacco ai settori popolari e agli strati sociali più deboli ed indifesi si protrarrà...

(14 Settembre 2011)

L’Esecutivo Nazionale della Confederazione COBAS

'Conflitto e indipendenza'. A Roma si prepara la rivolta contro il governo unico delle banche

10-09-2011/14:36 --- “L’autunno” quest’anno, si annuncia davvero caldo. Ed è iniziato presto, in piena estate. Bastava affacciarsi questa mattina nel deposito dell’Atac occupato nel popolare quartiere romano di San Paolo, per rendersene conto. Un’assemblea affollatissima, cominciata poco dopo le 10,30 di questa mattina, e che mentre scriviamo sta andando...

(10 Settembre 2011)

Marco Santopadre, Radio Città Aperta

P I G S (Paesi sull’orlo della catastrofe)

Verso i PIGS gli altri Paesi europei sono così esposti: Germania 406 MLD di Euro – Francia 315 MLD – Gran Bretagna 300 MLD – Italia 58 MLD IRLANDA - L’Irlanda ha una modesta economia reale, ma ha portato in dote una legislazione fiscale da paese off-shore, di cui hanno fruito gran parte Banche europee. L’aver puntato tutto sulla Finanza, come prima “industria”...

(6 Settembre 2011)

COBAS PROVINCIA DI ROMA – COBAS INPDAP

Aspettando il peggio

“…se sia meglio per l’anima soffrire gli oltraggi del destino, sassi e dardi, o prender l’armi contro questi guai e opporvisi e distruggerli..” (W. Shakespeare – Amleto) Il Debito Pubblico, causato principalmente dagli interessi sui Titoli di Stato, dall’evasione fiscale e dalla corruzione, strangola l’Italia. Fino ad ora è stato arginato, oltre...

(6 Settembre 2011)

COBAS PROVINCIA di ROMA – COBAS INPDAP

Indignados israele: interrogativi dopo successo manifestazione sabato

Quella di sabato è stata la più grande manifestazione nella storia del paese. Oltre 450.000 sono scesi in piazza, tutti uniti, per chiedere che il governo li ascolti. Ma c'è chi crede che occorra interrogarsi di più su altre questioni centrali, come i costi della colonizzazione e dell'occupazione dei Territori palestinesi, ancora assenti dal dibattito tra gli indignados

DI GIORGIA GRIFONI Gerusalemme 05 settembre 2011, Nena News (foto Activestill) - Non saranno stati un milione, ma 450.000 manifestanti su una popolazione di 7 milioni e mezzo sono la prova che qualcosa di nuovo in Israele c’è. Nella sola Tel Aviv erano più di 250.000, e passeggiavano allegri e festosi lungo i due chilometri che separano Habima Square da Hamedina Square, punto...

(5 Settembre 2011)

Nena News

Israele, 450 mila indignados in piazza

I manifestanti israeliani pero' restano apolitici e, pur protestando per il carovita e la politica economica del governo, non sfidano sino in fondo Netanyahu, il militarismo e le linee di finanziamento alle colonie costruite nei Territori occupati palestinesi.

Gerusalemme, 04 settembre 2011, Nena News - Il governo Netanyahu ieri sera ha fatto i conti con una nuova ampia contestazione sociale. Dopo sei settimane di manifestazioni la protesta degli indignados israeliani ha portato nelle strade di Tel Aviv, ma anche di Gerusalemme, Haifa, Eilat e Kiryat Shmona oltre 450 mila parsone. La manifestazione sociale piu' ampia della storia del paese. E' stato superato...

(3 Settembre 2011)

Nena News

Noi a dieta, per cancellare i loro debiti?

dalla Francia

Sarkozy e Fillon annunciano una nuova serie di misure di austerità e i leader socialisti si affrettano a sostenerli! Martine Aubry promette come Sarkozy di riportare il deficit del bilancio sotto la soglia del 3% del PIL. E François Hollande precisa che bisogna « dire la verità ai Francesi […] uno sforzo dovrà essere consentito » ! Ci raccontano...

(3 Settembre 2011)

Convergences Révolutionnaires

La protesta studentesca in Cile: calm like a bomb!

Gli studenti cileni da mesi e mesi, ormai, stanno protestando contro il proprio sistema universitario estremamente elitario e classista. Quasi ogni giorno si sono succeduti cortei, azioni, manifestazioni pacifiche, scioperi della fame a cui hanno preso parte migliaia di persone, raggiungendo il culmine della partecipazione nelle giornate del 30 giugno e del 15 luglio quando circa 200mila persone hanno...

(31 Agosto 2011)

Collettivo Autorganizzato Universitario – Napoli

Eurobond? no, meglio una buona contraerea

La penosa performance di Merkel e Sarkozy della scorsa settimana ha suscitato un commento caustico da parte dell'ex ministro ed ex Presidente del Consiglio Giuliano Amato, attualmente senior advisor di Deutsche Bank. In un articolo su "Il Sole-24 ore" del 21 agosto, dal titolo "Van Rompuy, batti un colpo", Amato ha sottolineato l'estemporaneità della posizione Merkel-Sarkozy, appellandosi al...

(25 Agosto 2011)

Comidad

La dittatura mondiale di Shylock

La Civiltà ha accresciuto di almeno cento volte la capacità produttiva dell’uomo, ma a causa di una cattiva gestione gli uomini che di questa Civiltà fan parte vivono peggio delle bestie e possiedono meno da mangiare, meno da coprirsi, meno da proteggersi del selvaggio Innuit che, in un clima polare, vive come viveva diecimila anni fa, nell’età della pietra. Jack...

(19 Agosto 2011)

Michele Basso

Quanto a crimini deutsche bank non si fa mancare nulla

Nella Storia vi sono spesso corsi e ricorsi, che hanno però la brutta abitudine di presentarsi in ordine sparso, senza quella linearità che consentirebbe di prevedere e di regolarsi di conseguenza. Ci si aspettava infatti un 25 luglio del berlusconismo, invece ci è arrivato tra capo e collo direttamente un altro 8 settembre, cioè un collasso istituzionale che ha consegnato...

(18 Agosto 2011)

Comidad

<<    | 1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 | 10 | ...    >>

487312