il pane e le rose

Font:

Posizione: Home > Autori    (Visualizza la Mappa del sito )

costruiamo un arete redazionale per il pane e le rose Libera TV

APPUNTAMENTI

SITI WEB

Enrico Campofreda

(1187 notizie - pagina 2 di 60)

Afghanistan sempre esplosivo mentre riprendono i colloqui Usa-talebani

Erano le prime ore della mattina oggi a Kabul quando in pieno centro, area di Shah Darak - dov’è il ministero della Difesa oltre a quello degli Affari Esteri e alcune ambasciate occidentali (Germania, Francia) - è esploso l’ennesimo camion-bomba. Le strade risultavano già trafficate da auto e passanti infatti si registrano dieci vittime e una settantina di feriti,...

(1 Luglio 2019)

Enrico Campofreda


in: «Afghanistan occupato»

Egitto, il ‘piano della speranza’ finisce in galera

Giungono notizie, ne scrive la stampa internazionale come Le Monde, di recenti arresti che il ministero degli Interni egiziano ha confermato. Si tratta di esponenti liberali e della sinistra riformista: l’ex deputato socialdemocratico El-Eleaimy, l’esponente del gruppo Hizb al Tahrir Hossam Mo’anes, e altri attivisti d’area neo nasseriana che aveva sostenuto nei suoi tentativi...

(27 Giugno 2019)

Enrico Campofreda


in: «Paese arabo»

Imamoglu, doppio schiaffo a Erdogan

E’ andata bene, benone oltre ogni speranza per il sindaco dei 18 giorni Ekrem Imamoglu. Quanto gli era stato tolto da un Consiglio Elettorale Supremo molto compiacente ai voleri del Sultano glielo restituisce l’odierno voto popolare, con un cospicuo conforto. Stavolta il vantaggio sul candidato dell’Akp Yildirim, non è la manciata dei 13.000 voti del 31 marzo scorso, ma 700-750.000...

(23 Giugno 2019)

Enrico Campofreda


in: «I cento volti della Turchia»

Morsi, storia d’una morte annunciata

L’ex presidente egiziano Mohamed Morsi, sessantasette anni, è morto ieri per arresto cardiaco, mentre assisteva, dentro un cubo di vetro insonorizzato, all’ennesimo processo che lo vedeva imputato stavolta per spionaggio, mentre “terrorismo, cospirazione, attentato alla sicurezza nazionale” e altre accuse gli erano state confezionate negli anni da magistrati asserviti...

(18 Giugno 2019)

Enrico Campofreda


in: «Paese arabo»

Il Cairo, dove ringhiano le ruspe

Arrivano così con manipoli armati e mascherati, ormai puntano i fucili su una resistenza popolare che fino a qualche settimana fa impediva le demolizioni, ma non è detto che potrà continuare a farlo. L’isola di Warraq nell’area tutto sommato centrale del Cairo sul fiume Nilo, è un posto dove tuttora si coltiva la terra. L’altra isola, Gezira, un sito...

(13 Giugno 2019)

Enrico Campofreda


in: «Paese arabo»

La presa di Istanbul

A dieci giorni dalla ripetizione del voto per la municipalità di Istanbul, consultazione fissata il 23 giugno, i contendenti che restano gli stessi: Imamoglu per il partito d’opposizione (Chp), già vincitore alle amministrative di fine marzo, YildIrim per il partito di governo (Akp), scaldano i motori per il rinnovato confronto. Li scaldano coadiuvati dai rispettivi apparati di...

(12 Giugno 2019)

Enrico Campofreda


in: «I cento volti della Turchia»

Il sangue afghano sugli inconcludenti negoziati

Kabul: giovedì scorso un attentato-suicida davanti all’ingresso dell’Accademia militare ammazza sei persone, ferendone sedici. Ancora nella capitale il giorno seguente, mentre sfila un convoglio militare statunitense, esplode un camion-bomba: quattro morti e quattro feriti, quest’ultimi sono marines. Sabato a Ghazny un nuovo assalto suicida, stavolta a una stazione di polizia....

(4 Giugno 2019)

Enrico Campofreda


in: «Afghanistan occupato»

Avanza l’India per soli indù

Narendra Modi, trionfatore delle elezioni indiane, dice: i partiti d’opposizione hanno ingannato le minoranze, innanzitutto islamiche. Esse sono schiacciate in un angolo, soggette a immaginarie paure. Eppure fra i 303 deputati eletti dal Bharatiya Yanata Party non c’è neppure un musulmano, fa notare qualche commentatore locale non schierato. E chi osserva con occhio critico il governo...

(29 Maggio 2019)

Enrico Campofreda

Yassiada, lo scoglio d’una Turchia in cerca di libertà

Yassiada, che gli antichi dominatori greci chiamavano Plati, è quasi uno scoglio. Minùta, trecento metri per centocinquanta, emerge solo per quarantasei dalla superficie marina. Appartiene al gruppo delle Isole dei Principi nel Mar di Marmara. Si presta ad essere un luogo di esclusione e reclusione, magari non solitario come la Sant’Elena di Napoleone o le letterarie d’If...

(27 Maggio 2019)

Enrico Campofreda


in: «I cento volti della Turchia»

Egitto, piramidi insanguinate

Nel dubbio spara. E uccidi. E’ la legge speciale applicata in Egitto contro i sospetti di terrorismo. Ieri ne hanno subìto le letali conseguenze dodici elementi considerati militanti del gruppo Hams, che può essere (non è certo) l’autore dell’attentato con cui erano stati feriti alcuni sudafricani che viaggiavano su un pulmino turistico in prossimità delle...

(21 Maggio 2019)

Enrico Campofreda


in: «Paese arabo»

Turchia, bastonare il pensiero critico

Il dialogo a suon di mazzate e che mazze, quelle da baseball, che hanno portato in ospedale lo scrittore Yavuz Selim Demirag, commentatore in uno dei quotidiani turchi (Yenicag) che resistono all’omologazione governativa, ribadisce l’illegale panorama che il regime dell’accoppiata Akp-Mhp ha stabilito da due anni nel Paese. Certo, la politica ufficiale seguirà il suo percorso,...

(13 Maggio 2019)

Enrico Campofreda


in: «I cento volti della Turchia»

Istanbul rivota

Dodici milioni di istanbulioti torneranno alle urne il 23 giugno. Così ha deciso il Consiglio Supremo Elettorale che ha accolto il ricorso sui voti dubbi inoltrato dal grande sconfitto: l’Akp del presidente Erdogan. La metropoli-simbolo turca, strappata al partito di governo dai repubblicani il cui esponente Imamoglu ha preceduto di 21.459 voti (seppure l’agenzia ufficiale Anadolou...

(7 Maggio 2019)

Enrico Campofreda


in: «I cento volti della Turchia»

Afghanistan, attacco talebano di avvìo Ramadan

Hanno usato un Humvee, veicolo militare multifunzione ad alta mobilità, l’hanno imbottito di esplosivo e diretto sull’edificio adibito a quartier generale di polizia Pul-e Khumri, nella provincia settentrionale di Baghlan. Sono morti in tredici, oltre cinquanta i feriti. A poco è servito anche l’inizio del mese del Ramadan, i talebani insoddisfatti dall’andamento...

(5 Maggio 2019)

Enrico Campofreda


in: «Afghanistan occupato»

I talebani ribadiscono: nessuna intesa con Ghani

Incontro saltato in Qatar e incertezze sul futuro dei colloqui di pace per l’Afghanistan. Così rispondono i talebani alla forzatura della mega delegazione (250 rappresentanti, fra cui una cinquantina di donne) proposta da Ghani al suo seguito. Alle sollecitazioni del sultano Barakat, del Centro studi qatarino per il conflitto, inizialmente i taliban non avevano eccepito nulla per poi...

(19 Aprile 2019)

Enrico Campofreda


in: «Afghanistan occupato»

Egitto, Sisi imita Erdogan

Come Erdogan e più di lui, Abdel Fattah al-Sisi il generale-presidente d’Egitto che cela dietro la grandezza d’un regime basato sul terrore la sua minuzia di dittatore piccolo piccolo, adotta la linea della riforma costituzionale per poter conservare il potere per un altro decennio. Il decreto che rende possibile tale prolungamento è stato approvato ieri da un Parlamento...

(17 Aprile 2019)

Enrico Campofreda


in: «Paese arabo»

La Turchia del dopovoto e lo spettro della crisi

A dieci giorni dallo scossone elettorale rifilato dalla Turchia metropolitana al partito di governo è in corso fra quest’ultimo e l’alleanza fra repubblicani e IYI Party un polemico scambio di battute sui ricorsi presentati al Consiglio Elettorale Supremo. L’Akp, che ha perduto la guida delle maggiori città: Istanbul, Ankara, Izmir, Adana, Antalya sostiene la tesi di...

(11 Aprile 2019)

Enrico Campofreda


in: «I cento volti della Turchia»

Turchia, i segnali del voto

Analisti e politici turchi, quest’ultimi vincenti e perdenti, si chiedono se il risultato del voto amministrativo di domenica prospetti un cambiamento che disegna un Paese diverso da quello conosciuto negli ultimi diciassette anni. La valutazione, pur potendo seguire percorsi analitici articolati, non evidenzia grandi novità. Temi centrali delle elezioni erano: sicurezza ed economia....

(4 Aprile 2019)

Enrico Campofreda


in: «I cento volti della Turchia»

L’Algeria della speranza festeggia il futuro

Canta e gioisce ‘Algeri la bianca’ che esce dall’incubo Bouteflika per andar dove non è ancora chiaro. I cittadini giovani e navigati si godono un successo scaturito da proteste di massa, lievitate settimana dopo settimana. Già giorni addietro il generale Salah aveva accettato il volere della piazza, archiviando l’ipotesi di rilanciare il presidente malato dietro...

(3 Aprile 2019)

Enrico Campofreda


in: «Il Mondo Arabo in fiamme»

Ankara e Istanbul voltano le spalle a Erdogan

Ciò che gli osservatori avevano posto al centro dell’attenzione per le amministrative turche: quella crisi economica che attanaglia il Paese, facendo segnare un’inflazione al 20% e una disoccupazione al 13% tanto da costituire un fattore di rischio per il governo-regime dell’Akp, ha confermato i timori. Il Partito della Giustizia e dello Sviluppo perde la capitale e, al momento...

(1 Aprile 2019)

Enrico Campofreda


in: «I cento volti della Turchia»

Qatar, carcerieri e prigionieri dialogano sul futuro afghano

A Doha, nel dialogare fitto o centellinar parole, si ritrovano faccia a faccia anche soggetti finiti in ruoli contrapposti. Se non sono diretti carcerieri certi rappresentanti statunitensi conoscono a menadito le storie dei signori Mohammad Fazl, Abdul Haq Waziq, Mohammed Nabi, Mullah Khairkhwa e Mullah Noori. Tutti passati per Guantanamo da detenuti, in genere catturati con ‘extraordinary rendition’...

(28 Marzo 2019)

Enrico Campofreda


in: «Afghanistan occupato»

<<    | 1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 | 10 | ...    >>

127925