il pane e le rose

Font:

Posizione: Home > Dossier > Indice dei dossier > Capitale e lavoro    (Visualizza la Mappa del sito )

ENIgnma Libia

ENIgnma Libia

(22 Febbraio 2011) Enzo Apicella
La rivolta popolare in Libia mette a rischio gli impianti dell'ENI che garantiscono un quarto delle importazioni di greggio in Italia

Tutte le vignette di Enzo Apicella

costruiamo un arete redazionale per il pane e le rose Libera TV

SITI WEB
(Capitale e lavoro)

Il Mondo Arabo in fiamme

(676 notizie dal 7 Gennaio 2011 al 3 Aprile 2019 - pagina 7 di 34)

Egitto, gli affari oltre la fede

La preoccupazione occidentale per il desiderio dell’Islam politico egiziano di fare il pieno di cariche - dal premierato alla presidenza della repubblica - e scrivere unilateralmente la nuova Costituzione s’è accompagnata nei giorni scorsi con lo sblocco dei finanziamenti da parte del Fondo Monetario Internazionale che porterà al Cairo 3.2 miliardi di dollari in otto anni....

(31 Marzo 2012)

Enrico Campofreda

Egitto. Fratellanza Musulmana, Costituzione e altri ostacoli

E’ scontro fra le forze politiche egiziane su chi, come e cosa scrivere sulla nuova Carta Costituzionale. La formazione liberale del Blocco Egiziano che si era attestata sul 12% durante le elezioni dell’Assemblea del Popolo (Camera Bassa) e ancor meno nelle successive per il Consiglio della Shura (Camera Alta) ha esplicitato una rottura formale ritirando i propri deputati dal voto parlamentare....

(28 Marzo 2012)

Enrico Campofreda

Tunisia: shari'a vs sinistra

Il Paese, tradizionalmente laico e impermeabile a imposizioni di carattere religioso, si trova di fronte alla sfida culturale e politica tra salafiti e islamisti da un lato, sinistra e sindacato dall’altro. In mezzo, il partito di governo Nahdha ondeggia tra religione e laicità.

FABIO MERONE Roma, 26 marzo, Nena News (nella foto, la manifestazione di ieri in piazza 14 Gennaio) - Domenica 25 marzo, davanti l’orologio della piazza 14 Gennaio, una folla umana si é radunata inneggiando slogan islamisti dell’ultima ora: “il popolo vuole l’applicazione della sharyya”. La manifestazione é stata indetta dalle associazioni “Abi Zayed...

(26 Marzo 2012)

Nena News

Algeria: 50 anni di indipendenza, a quale prezzo?

Il 19 marzo 1962 finiva la guerra tra la Francia e il FLN algerino. Mezzo secolo di sangue e di regime, che ha prodotto una guerra civile e una perenne richieste di democrazia. Il 10 maggio l'Algeria andrà alle urne: in testa gli islamisti, a cui è stato impedito di governare nel 1991.

GIORGIA GRIFONI Roma, 20 marzo 2012, Nena News. Il 19 marzo del 1962 è ricordato soprattutto come la data dell’uscita del primo disco di Bob Dylan. Ieri sul web si sono susseguite celebrazioni su celebrazioni delle nozze d’oro di Dylan con la musica, mentre è passato quasi sotto silenzio un altro anniversario: i cinquant’anni dalla fine della guerra d’indipendenza...

(21 Marzo 2012)

Nena News

Egitto, presidenziali e crisi equilibri interni

Il candidato più forte sarà quello appoggiato dai Fratelli Musulmani che godra' anche del sostegno dei salafiti. Tra qualche mese il paese sara' sotto il pieno controllo delle forze islamiste che hanno gia' vinto le legislative

PAOLO GONZAGA* Roma, 16 marzo 2012, Nena News (nella foto il candidato presidenziale Abul Fotouh) - In Egitto ci si avvicina alle elezioni presidenziali, che saranno un momento molto importante per il paese: queste elezioni potrebbero portare realmente alla crisi degli equilibri su cui si é retto l’Egitto dal post-”rivoluzione” ad oggi, equilibri che verranno certamente posti...

(16 Marzo 2012)

Nena News

Samira, il corpo violato anche dalle sentenze

Samira afferma “La sentenza non infanga il mio onore, ma quello dell’Egitto”. Si riferisce alla decisione con cui la Corte militare egiziana ha scagionato il medico Ahmed Adel dall’accusa di aver sottoposto con la forza lei e altre giovani al test di verginità. La strada con cui Samira Ibrahim era tornata a illuminarsi è stata una lunga striscia di dolore. Il...

(14 Marzo 2012)

Enrico Campofreda

Bahrain: in 100mila ieri a manama ad urlare "via al khalifa"

Nonostante la repressione i bahraniti non si arrendono e continuano le proteste contro la monarchia assoluta sostenuta a Stati Uniti e Arabia saudita.

Roma, 10 marzo 2012, Nena News - In oltre centomila, un sesto dei cittadini del Bahrain, hanno marciato ieri lungo l'autostrada Budaiya che porta alla capitale Manama. Un fiume umano che ha voluto chiarire alla dinastia sunnita degli al Khalifa, che regna con potere assoluto da duecento anni, che il movimento per le riforme e la democrazia, partito un anno fa, non si arrende. Lungo tutto il percorso...

(10 Marzo 2012)

Nena News

Bahrain, fuori onu e amnesty dal paese

Posticipata di quattro mesi la visita degli ispettori delle Nazione Unite a Manama. La nuova legislazione concede alle organizzazioni internazionali solo 5 giorni di tempo perr visitare il Paese. E nelle strade si continua a manifestare ogni giorno contro la monarchia assoluta

GIORGIA GRIFONI Roma, 3 marzo 2012, Nena News. “Allora la tortura continuerà fino a luglio in Bahrain” afferma Stephen su Twitter. Dopo le Nazioni Unite, a cui la piccola petromonarchia ha chiesto di posporre di ben quattro mesi la visita programmata dall’otto al diciassette marzo, anche Amnesty ha dovuto cancellare ieri l’ispezione nel paese. La causa sarebbe la nuova...

(3 Marzo 2012)

Nena News

Ong e Mubarak, il ricatto e il colpo di spugna

“Finanziamenti a rischio se l’Egitto continua a non permettere il rimpatrio dei nostri attivisti di organismi non governativi accusati d’ingerenza negli affari nazionali” un gruppo di senatori del Congresso americano settimane or sono l’aveva scritto chiaro e tondo in una lettera indirizzata a Obama affinché la giunta Tantawi fosse “avvertita”. Superando...

(29 Febbraio 2012)

Enrico Campofreda

Yemen, l'elezione forzata. hadi in carica da sabato

L'affluenza è stata del 60 per cento. Ha vinto Hadi, unico candidato, tra boicottaggi e violenze. E mentre alcuni si interrogano sulle modalità della transizione, il mondo plaude al nuovo, vecchio Yemen democratico.

GIORGIA GRIFONI Roma, 23 febbraio 2012, Nena News. Continua il cammino verso la transizione democratica in Yemen. L’affluenza alle urne ha raggiunto il 60%: l’unico concorrente, il vicepresidente Abdel Rabbo Mansour al-Hadi (uomo di fiducia dell’ex-presidente Saleh e candidato del consenso tra maggioranza e opposizione) è il nuovo presidente dello Yemen. Entrerà ufficialmente...

(23 Febbraio 2012)

Nena News

Oggi lo yemen sceglie il nuovo presidente

Ma il risultato del voto e' scontato. C'e' un solo candidato. Adrabuh Mansur Hadi sara' il capo dello stato yemenita. Tra sostenitori e rivali, il futuro del paese rimane in bilico.

ELEONORA VIO Roma, 21 Febbraio 2012, NenaNews (nella foto il candidato unico Abdrabuh Mansur Hadi) - Oggi gli yemeniti scelgono il nuovo presidente e Abdrabuh Mansur Hadi, il solo candidato in lizza per il potere in queste elezioni che sanno di referendum, si accinge a diventare il nuovo capo dello stato secondo un accordo stipulato lo scorso novembre tra l’uscente contestatissimo presidente...

(21 Febbraio 2012)

Nena News

Egitto, il passo della presidenza e quelli dell’economia

Il toto-presidente dice: Moussa, Abul Fotuh e Al-Araby ma per l’elezione non c’è ancora una data certa. Genericamente sarebbe giugno, sebbene quattro mesi nella realtà egiziana siano un’eternità. Può accadere di tutto. I cattivi pensieri sostengono che il regime punterà a far scivolare i tempi, settimana dopo settimana. Naturalmente sul tema la...

(21 Febbraio 2012)

Enrico Campofreda

Siria: oltre alla guerra la siccita',contadini in pericolo

La situazione dei contadini è sempre più drammatica: siccità, politiche liberiste e peggioramento situazione di sicurezza nel paese hanno reso il mondo rurale sempre più isolato.

ANNA CLEMENTI Roma, 20 febbraio 2012, Nena News – “E' necessario intervenire, i contadini siriani hanno bisogno di aiuto”. A lanciare l'allarme è Abdulla Tahir Bin Yehia, rappresentante dell'Organizzazione delle Nazioni Unite per l'Alimentazione e l'Agricoltura (FAO) in Siria. La crescente instabilità nel paese sta aggravando la già precaria situazione dei contadini...

(20 Febbraio 2012)

Nena News

Yemen, elezioni: scontate ma non troppo

Prevedibili i risultati delle elezioni presidenziali di domani: Adrabuh Mansur Hadi è il nome del nuovo presidente yemenita entrante. Tra sostenitori e rivali, il futuro del paese è però in bilico.

ELEONORA VIO Roma, 20 Febbraio 2012, NenaNews- Meno uno al gran giorno. Le elezioni presidenziali in Yemen sono alle porte e Abdrabuh Mansur Hadi, il solo candidato in lizza per il potere in queste elezioni che sanno di referendum, si accinge a diventare il nuovo presidente della Repubblica Yemenita secondo un accordo stipulato lo scorso novembre tra l’uscente presidente Ali Abdullah Saleh...

(20 Febbraio 2012)

Nena News

L’iraq e lo spettro della crisi siriana

Baghdad rafforza la sicurezza al confine contro la vendita illegale di armi per ribelli e jihadisti a Damasco. Obiettivo, salvare i rapporti economici e evitare che le violenze contagino il debole Iraq.

CHIARA CRUCIATI Roma, 20 febbraio 2012, Nena News (nella foto, il premier iracheno Maliki e il presidente siriano Bashar) – Rafforzare il controllo lungo il confine con la Siria per evitare il contrabbando di armi verso Damasco: questa la nuova parola d’ordine del governo di Baghdad che ieri ha annunciato l’incremento delle forze di sicurezza irachene alla permeabile frontiera con...

(20 Febbraio 2012)

Nena News

Egitto: riapre a maggio istituto scientifico incendiato a dicembre

Si tenta il recupero in tempi rapidi di questa prestigiosa istituzione incendiata lo scorso dicembre, si dice, dai militari. Andati in fumo 190 mila volumi, giornali e manoscritti conservati in questo istituto nato per volonta' di Napoleone durante la sua spedizione in Egitto

AZZURRA MERINGOLO Il Cairo, 18 feb 2012, Nena News - Indossavano lunghi camici bianchi che potevano farli passare per medici in servizio. Avevano maschere e guanti chirurgici. Eppure i volontari che si sono visti nel centro del Cairo non stavano soccorrendo manifestanti rimasti feriti negli scontri, ma cercavano di salvare manoscritti secolari che rischiano di essere gli ennesimi martiri della rivoluzione...

(18 Febbraio 2012)

Nena News

Bahrain: anniversario rivoluzione nel fumo dei lacrimogeni

Migliaia di agenti di polizia e delle forze speciali hanno impedito ieri ai manifestanti di raggiungere Piazza della Perla, il luogo simbolo della rivolta contro la monarchia assoluta al Khalifa

DELLA REDAZIONE Roma, 15 febbraio 2012, Nena News - Solo lo schieramento massiccio nelle strade di Manama di agenti di polizia e delle forze speciali della monarchia ha impedito ieri ai bahraniti di raggiungere Piazza della Perla, il luogo-simbolo della rivoluzione esplosa un anno fa contro la monarchia (assoluta) sunnita degli al Khalifa. La «primavera del Golfo» - schiacciata dall’intervento...

(15 Febbraio 2012)

Nena News

Bahrain: vigilia tesa per anniversario rivolta

Negli ultimi giorni polizia e servizi segreti sono tornati ad usare il pugno di ferro contro la «primavera nel Golfo» che la comunità internazionale finge di non vedere. Sabato scorso è stata arrestata ed espulsa l’attivista palestinese-americana Huwaida Arraf

MICHELE GIORGIO Roma, 13 febbraio 2012, Nena News - Si aggrava la situazione in Bahrain. Le forze di sicurezza della monarchia (assoluta) appoggiate dalle truppe saudite, entrate nel paese un anno fa, sono impegnate ad impedire, con il pugno di ferro, le iniziative del movimento popolare per democrazia e diritti. Iniziative che culmiranno domani in una manifestazione a Manama di migliaia di bahraniti...

(13 Febbraio 2012)

Nena News

Le strane Ong che operano in Egitto

Il contrasto apertosi fra il giudice egiziano Samr Abu Zeid e alcune Organizzazioni non Governative operanti nel Paese - accusate dal magistrato di gravi omissioni per: mancata registrazione, violazione delle leggi fiscali e gestione di fondi illegali provenienti da Stati Uniti, Europa più alcuni Paesi arabi su conti personali di singoli impiegati anziché quelli dell’organizzazione...

(12 Febbraio 2012)

Enrico Campofreda

Egitto, zubaida: "fuori dal ghetto del nazionalismo"

"Le nuove generazioni proclamano valori universali di giustizia sociale, democrazia e anti-corruzione. L'idea di inviolabilità del regime è sparita. Da qui non si torna indietro, continuerà l'attivismo politico di cittadinanza", spiega lo stimato storico ad un anno dalle dimissioni di Mubarak

INTERVISTA DI GIUSEPPE ACCONCIA* Il Cairo, 11 febbraio 2012, Nena News «Le rivolte hanno segnato il ritorno della politica in Medio Oriente» - assicura al manifesto Sami Zubaida, storico dell'università di Birkbeck, ad un anno dalle dimissioni di Hosni Mubarak. «I colpi di stato nazionalisti di Gamal Abdel Nasser in Egitto e del Ba'ath in Siria hanno incluso le ideologie...

(11 Febbraio 2012)

Nena News

<<    | 1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 | 10 | ...    >>

390097