il pane e le rose

Font:

Posizione: Home > Dossier > Indice dei dossier > Imperialismo e guerra    (Visualizza la Mappa del sito )

Pro mutuo mori

Pro mutuo mori

(19 Settembre 2009) Enzo Apicella
In un attentato a Kabul, sono colpiti due blindati italiani, uccidendo 6 parà della Folgore

Tutte le vignette di Enzo Apicella

costruiamo un arete redazionale per il pane e le rose Libera TV

SITI WEB
(Go home! Via dell'Iraq, dall'Afghanistan, dal Libano...)

Imperialismo e guerra (cronaca nordest)

Go home! Via dell'Iraq, dall'Afghanistan, dal Libano...

Per il ritiro immediato delle truppe d'occupazione e delle "missioni di pace"

(79 notizie dal 30 Novembre 2003 al 3 Novembre 2009 - pagina 2 di 4)

Lettera appello ai parlamentari dell’unione: via dall’Afghanistan

Se duecento NO vi sembran pochi noi continueremo fino a quando non ci ritireremo dall'Afghanistan

Vi porto a conoscenza di un appello che ho lanciato il 28 giugno scorso e che ha raggiunto già duecento firme. Il primo obiettivo è il 17 luglio, ma lo stesso appello continuerà fino a quando non verranno ritirate tutte le truppe dall'Afghanistan e quando nemmeno più un soldo verrà versato per ISAF ed Enduring Freedom. Vorremmo, se ci consentite, dire la nostra sulla...

(13 Luglio 2006)

Ettore Lomaglio Silvestri

Solidarietà con gli otto senatori: via dall’Afganistan

Lettera al giornale Liberazione

Caro Direttore, leggendo il comunicato nel quale si dava conto del voto unanime del Consiglio dei Ministri per il rifinanziamento delle nostre missioni militari di “pace”, mi venivano in mente i volti dei genitori di Carlo Giuliani morto ammazzato a Genova mentre manifestava per la pace. A questo punto chiedo a lei e ai nostri parlamentari favorevoli al proseguo della missione in Afaganistan,...

(7 Luglio 2006)

Lucio Miotto Mestre

Ma quale “missione di pace”?

I nostri militari tornino a casa al più presto

Era nostra intenzione sorvolare sull’evidente carattere di “ruffianata” della decisione del Presidente della Provincia di Gorizia Enrico Gherghetta di tenere la riunione della Giunta Provinciale presso il Comando della Brigata Pozzuolo. Si poteva però evitare di trasformare l’appuntamento nell’ennesima roboante propaganda della presunta “missione di pace”,...

(12 Giugno 2006)

Federazione di Gorizia del Partito della Rifondazione Comunista

I nostri cari alleati

Tre anni dopo l’inizio dell’avventura irachena, George W.Bush e Tony Blair si sono ritrovati a Washington e in una conferenza stampa convocata per giovedì 25 maggio 2006 hanno cercato di ridurre i danni d’immagine causati da una guerra voluta fortemente dai loro governi e che ha contribuito ad un forte indebolimento della loro leadership. Nelle ultime settimane il summit Bush-Blair...

(10 Giugno 2006)

Curzio Bettio Soccorso Popolare di Padova

Iraq: basta con le parole, bisogna passare ai fatti

NO a tutte le guerre, senza se e senza ma

Esprimiamo il profondo cordoglio alle famiglie di Nicola Ciardelli, di Franco Lattanzio e di Carlo De Trizio uccisi in Iraq e di Enrico Frassinito ferito nello stesso attentato. Il loro dolore è anche il nostro. Un altro tragico evento, ancora morti che si aggiungono alle migliaia di morti: civili irakeni, militari di varie nazionalità. Quanto dovrà essere lungo l’elenco...

(3 Maggio 2006)

Pacifiste e pacifisti di Padova

Non un uomo, non una donna, non un euro per le guerre

Ancora morte che si aggiunge a morte. I morti irakeni, migliaia, civili e militari, i morti americani e ancora i morti italiani. Morte annunciata, morte prevedibile. Ancora orfani, ancora vedove, ancora genitori che piangono i figli. Tutti sembrano capaci di capire, di dare un senso a queste morti. Per noi, che pensiamo che l’uso della forza e della violenza e la cultura delle armi siano le...

(1 Maggio 2006)

Donne in Nero di Padova

In guerra si muore e la politica bi-partisan versa lacrime di coccodrillo...

“Eroi”, “patrioti”: così vengono definiti i tre militari italiani morti in Iraq da stampa, TV e dai politici di centro-destra e centro-sinistra. Un macabro rituale mediatico strumentale teso a giustificare la presenza delle truppe di occupazione in Iraq. Ma da quando i militari che occupano un paese illegalmente a fianco di una potenza come gli U.S.A., che ha seminato...

(30 Aprile 2006)

Associazione Pellerossa/Sinistra antagonista Cesena

Via le truppe italiane dall'Iraq subito

Il Collettivo Comunista "B. Brecht" del Veneto Orientale apprende con dolore della morte di alcuni militari del contingente italiano in Iraq ed esprime il proprio sentito cordoglio ai parenti delle vittime. Questo ulteriore fatto di sangue dimostra ancora una volta, se mai ce ne fosse stato bisogno, che la guerra in Iraq non è mai finita e che, come qualsiasi guerra, miete vite umane e distrugge...

(28 Aprile 2006)

Collettivo Comunista "B. Brecht" del Veneto Orientale

Così il Dipartimento di Stato USA tutela gli americani in Italia

A proposito dell'allarme "terrorismo" in Italia

Il Dipartimento di Stato USA ha emesso nella giornata odierna un “avvertimento” per gli Americani che si trovano in Italia durante il periodo elettorale. Il governo degli Stati Uniti si dice preoccupato per la loro sicurezza in Italia in vista delle elezioni politiche del 9 e 10 aprile prossimo. La nota diffusa dal Dipartimento di Stato americano, fa riferimento a “dimostrazioni...

(24 Marzo 2006)

Curzio Bettio di Soccorso Popolare di Padova.

In solidarieta’ agli indagati per la manifestazione contro la guerra in Iraq

Apprendiamo dagli organi di stampa che una 40ina di persone risultano indagate dalla Procura della Repubblica di Bologna per l’occupazione dei binari della Stazione Centrale di Bologna a seguito della manifestazione di protesta indetta 3 anni fa all’indomani dell’attacco anglo-americano all’Iraq. Giudichiamo la vicenda preoccupante per diversi aspetti: 1) Il delicato momento...

(23 Marzo 2006)

RSU KPL Packaging FIOM

18 Marzo 2006: la guerra continua, il fascismo avanza

Volantino distribuito al presidio in detto dall'officina 26 settembre a Bassano per il 18 marzo

Ricorre il terzo anno di guerra contro l’Iraq: gli americani lo festeggiano sferrando un attacco in grande stile contro la resistenza sunnita del nord del paese. Echeggiano voci di nuove guerre preventive; in Palestina i compagni dell’FPLP vengono deportati in Israele. A Milano 38 arresti per la manifestazione di sabato scorso; sono gli antifascisti scesi in piazza per impedire ai fascisti,...

(19 Marzo 2006)

I comunisti contro la guerra in Iraq

Un conto è essere contro il terrorismo ed un conto è non riconoscere il diritto di un popolo alla Resistenza

In questa campagna elettorale si è fatto un gran frastuono per un’intervista, rilasciata dal compagno Marco Ferrando, nella quale sosteneva che gli iracheni hanno il diritto di difendersi dall’esercito imperialista Anglo-americano e da ogni esercito di occupazione. Abbiamo deciso di organizzare questa iniziativa perchè siamo convinti che cio che ha dichiarato Ferrando in...

(7 Marzo 2006)

PARTITO DELLA RIFONDAZIONE COMUNISTA FEDERAZIONE DI VICENZA

"Eroi", Fascisti e mercenari invasori

"Uno,due,tre viva Pinochet,;quattro,cinque,sei morte agli ebrei,;sette,otto,nove il negro non commuove ! Sieg Heil ! Sieg Heil!" Per chi ha la memoria corta questa era una delle canzoncine, insieme a "faccetta nera", che cantavano i carabinieri mentre pestavano e seviziavano giovani "italiani" nella famigerata caserma di Bolzaneto durante i fatti di Genova. Molti di questi simpatici ed eroici ragazzi,...

(26 Febbraio 2006)

Sinistra Antagonista - Cesena - Vicolo della stazione 52 Cesena

Nessuna via per Quattrocchi a Padova!!

Chi è davvero contro la guerra deve mobilitarsi contro la proposta di AN

Trovo davvero indecente che ci sia chi ha il coraggio di proporre di intitolare una via a Quattrocchi sull'onda dell'emozione prodotta dal video della sua morte. E trovo indecente che ci sia anche chi, collocandosi a sinistra, si sia dichiarato d'accordo. Quattrocchi non è un eroe. I motivi della sua presenza in Iraq è quella degli altri sequestrati non è chiarita e probabilmente...

(13 Gennaio 2006)

Lucio Costa

Padova: una Tenda dell’indignazione per Falluja

IRAQ, NOVEMBRE 2004: viene presa la città di Falluja e rasa al suolo. Le forze armate statunitensi hanno usato massicciamente fosforo bianco ed altre armi chimiche contro interi quartieri. Migliaia di civili inermi sono stati bruciati vivi. La denuncia, attraverso Rai news 24, è partita da alcuni soldati statunitensi che hanno partecipato all’azione militare ed hanno ritenuto...

(14 Dicembre 2005)

Trieste: i guerrafondai si sentono diffamati!

Il governo si costituisce parte civile nei confronti di chi ha manifestato contro la guerra in Irak

Ieri, Giovedì 24 Novembre, si è svolta al tribunale di Trieste la prima udienza del processo che vede imputati 14 manifestanti (fra cui un compagno del Gruppo Primo Maggio 1945) che, durante il corteo contro la guerra all’Iraq del 20 Marzo 2003, parteciparono alla contestazione sotto la locale agenzia consolare Usa. I reati di cui sono accusati sono: resistenza e lesioni a pubblico...

(26 Novembre 2005)

Gruppo Primo Maggio 1945-Trieste Primomaggio1945@yahoo.com

Essere antiamericani è un dovere morale oltre che politico

Dopo il massacro di Falluja

Dopo le bombe al napalm ai tempi della guerra in Vietnam, dopo quelle all'uranio impoverito utilizzato nei balcani ed in Afganistan, dopo le torture praticate nelle carceri irachene ed a Guantanamo, adesso c'è la notizia dell'utilizzo a Falluja delle i armi di distruzioni di massa da parte delle truppe americane. Chi se non un opportunista od ipocrita o colpevolmente complice morale può...

(10 Novembre 2005)

Lucio Costa - Padova

Viva la Resistenza Irakena

Non siamo mica gli americani.. che loro possono sparare agli indiani...

In questi giorni in Irak si sta consumando l’ennesimo tentativo delle truppe d’invasione di creare uno Stato fantoccio, incrementando le divisioni etnico religiose, e ipotizzando lo smembramento dello Stato irakeno. La strategia delle truppe d’invasione è stata quella di distruggere l’entità statale unitaria, si è sciolto l’esercito, si è cercato...

(3 Settembre 2005)

sezione P.Impastato partito dei comunisti italiani-Bologna http://www.100passi.splinder.com

Verona: corteo contro la guerra il 2 giugno

Il 2 giugno, in tutta Italia, torna in piazza il movimento pacifista, contro la rimozione mediatica e politica della guerra e per la liberazione immediata di Clementina Cantoni, la volontaria italiana rapita in Afghanistan. A Verona, giovedì 2 giugno ore 10.00 in Piazza Brà, manifestazione pacifista, promossa dai Giovani Comunisti! NO ALLA GUERRA! Il 2 giugno è la Festa della...

(27 Maggio 2005)

GIOVANI COMUNISTi/e RIFONDAZIONE COMUNISTA verona

Basta guerra. Ritirare subito le truppe dall’iraq

L’Italia e' oggi coinvolta in una guerra che in tutti i discorsi ufficiali e' camuffata da pace. Ma siamo in guerra da circa 15 anni: nel 91 prima guerra del Golfo, nel 92 intervento in Somalia, nel 99 guerra “umanitaria” in Serbia e Kosovo, dal 2002 missione “enduring freedom” in Afghanistan e poi guerra “per la democrazia” in Iraq; e siamo in guerra anche...

(2 Maggio 2005)

Donne in Nero Padova

<<    | 1 | 2 | 3 | 4 |    >>

147110