il pane e le rose

Font:

Posizione: Home > Dossier > Indice dei dossier > Imperialismo e guerra    (Visualizza la Mappa del sito )

Tornado

Tornado

(30 Aprile 2011) Enzo Apicella

Tutte le vignette di Enzo Apicella

PRIMA PAGINA

costruiamo un arete redazionale per il pane e le rose Libera TV

SITI WEB
(Imperialismo e guerra)

La guerra "umanitaria" alla Libia e le sue conseguenze

(364 notizie dal 7 Marzo 2011 al 30 Agosto 2020 - pagina 13 di 19)

Interrotto il Job Meeting organizzato dall'ENI... verso il Corteo Nazionale contro la guerra

> alcune istantanee C'è sembrato doveroso, come studenti, che da sempre portano avanti la lotta contro il processo di aziendalizzazione dell'università, spendere due parole rispetto all'iniziativa ospitata, oggi 6 aprile, dalla Facoltà di Ingegneria della Federico II di Napoli. L'ennesima presa in giro ai danni di studenti e laureati destinati a subire l'ennesimo ricatto: un...

(13 Aprile 2011)

Studenti napoletani Assemblea contro la guerra

Libia: mediazione dell'Unione africana

11-04-2011/11:57:34 --- La guerra libica è impantana e si cerca una “soluzione diplomatica”. Sul campo, nonostante il pesante raid della Nato che ieri ha colpito una colonna militare di fedeli a Gheddafi nei pressi di Ajdabiya, la situazione sembra ormai abbastanza definita. Le forze “lealiste” hanno il predominio a terra. Per tutta la giornata di ieri sono continuati...

(11 Aprile 2011)

Redazione Contropiano

Per una posizione autonoma contro la guerra imperialista

Nel capitalismo, l’antagonismo tra pace e guerra è una truffa. Noi non siamo pacifisti, e nemmeno contro tutte le guerre. Noi siamo internazionalisti, cioè per la rivoluzione, la guerra di classe. LE GUERRE DEL NUOVO EQUILIBRIO GLOBALE L’organizzazione autonoma di classe è la nostra “coalizione dei volenterosi”. La rivoluzione sociale è il nostro...

(10 Aprile 2011)

Combat

Libia, chomsky: "un intervento neo imperiale"

La spietata demistificazione storica fatta dal linguista, filosofo e dissidente americano della nuova "guerra umanitaria" lanciata dagli Usa e le potenze occidentali

INTERVISTA DI PATRICIA LOMBROSO New York, 09 aprile 2011 - «L’attacco militare alla Libia da parte del triunvirato imperiale di Gran Bretagna, Francia e Stati uniti e dei riluttanti "volenterosi" non ha nulla di "umanitario". È una guerra, punto e basta. Le motivazioni addotte dai leader politici ed opinionisti per questo intervento invocando scopi "umanitari" è inesistente,...

(10 Aprile 2011)

Nena News

Libia. Intervento a favore di chi?

Natura e obiettivi delle forze in campo

Vent’anni di propaganda, a cominciare dalla prima guerra del Golfo (1991) dovrebbero avere insegnato persino ai più tardi di comprendonio come tradurre quel linguaggio convenzionale fatto di “difesa della democrazia”, “intervento umanitario”, “comunità internazionale” e via di seguito. Tuttavia non dobbiamo nasconderci che gli avvenimenti libici...

(8 Aprile 2011)

Claudio Bellotti - Falcemartello

Una guerra contro le rivolte arabe

L'intervento degli Stati uniti e della Nato in Libia, con la copertura del Consiglio di sicurezza dell'Onu, è parte di una risposta orchestrata per mostrare l'appoggio al movimento contro un dittatore particolare e, così facendo, per porre fine alle ribellioni arabe e riaffermare il controllo occidentale sulla situazione, confiscando il loro impeto e la loro spontaneità, e cercando...

(8 Aprile 2011)

Tariq Ali - Il Manifesto

Guerra? Ma quale guerra? Io non vedo niente!!

Se qualcuno ha ancora nostalgia della “vecchia CGIL” se la può scordare, per non dire dei suoi compari concertativi e del loro codazzo di autonomi specialisti in accordi con tanto di 'note a verbale' con cui, incollati ai "tavoli", accettano e sottoscrivono "accordi" che manco loro condividono. Ma sulla guerra non e' possibile apporre 'note a verbale', ed allora ... zitti e mosca. Come...

(6 Aprile 2011)

Sin.Base Genova

La guerra finanziaria in Libia

Leggendo i commenti economici e politici sulla stampa nazionale e internazionale, il riferimento al ruolo strategico della Libia nell’estrazione e nell’esportazione del petrolio non manca mai. E’ una delle chiavi di volta per analizzare e commentare, sia in termini critici che in termini positivi, il recente intervento militare occidentale. Che il tema del petrolio e del controllo...

(6 Aprile 2011)

Andrea Fumagalli

Libia: che fine ha fatto iman el obeidi?

La donna che il 26 marzo aveva dichiarato di fronte ai giornalisti internazionali in un hotel di Tripoli di essere stata stuprata da 15 soldati leali al colonnello Gheddafi, è stata citata in giudizio dalle stesse persone che le avrebbero usato violenza sessuale. Lo ha reso noto Amnesty International.

Roma, 04 Aprile 2011, Nena News (foto Reuters) - Molti opinionisti e giornalisti hanno affermato in questi giorni come sia quasi impossibile, tra propaganda e disinformazione, scrivere e capire cosa stia accadendo in Libia. Il caso di Iman El Obeidi, giovane donna avvocato di 26 anni, ne è in qualche modo la riprova, sotto molti punti di vista: mette proprio in luce, non solo la difficoltà...

(4 Aprile 2011)

Nena News

Tribolazioni libiche

Cosa succede in libia?

L’opposizione a Gheddafi sta passando un brutto momento nonostante i bombardamenti. Da parte loro, la Casa Bianca e la NATO hanno le loro preoccupazioni: si è scoperto che tra le file dei ribelli vi sono elementi di Al- Qaeda. Lo ha ammesso l’ammiraglio James Stavridis, capo delle operazioni congiunte in Libia, anche se ha aggiunto che “la conduzione è fatta da gente...

(4 Aprile 2011)

Juan Gelman

Quando Gheddafi piaceva tanto ai generali USA

Cane furioso, pazzo, sanguinario, assassino. A Washington descrivono così il colonnello Gheddafi, ma alla vigilia della guerra contro la Libia erano tanti gli ufficiali delle forze armate USA a tessere le lodi del leader africano. Era stato persino creato un canale diretto con la famiglia del rais, tanto che il 7 febbraio 2011 - una settimana prima che scoppiasse la rivolta nel paese - il più...

(4 Aprile 2011)

Antonio Mazzeo

Ribelli libici, tra al-Qaeda e Cia

Chi sono veramente i ribelli libici sostenuti dagli Stati Uniti e dalla Nato? Come si concilia la presenza al loro interno di gruppi fondamentalisti islamici legati ad Al Qaeda con un comando militare affidato a uno storico dissidente libico strettamente Martedì scorso, durante un'audizione al Senato americano, l'ammiraglio James Stavridis, comandante delle forze Usa in Europa a capo del quartier...

(2 Aprile 2011)

Enrico Piovesana - Peacereporter

Emergency si muove, il movimento no war esce dal torpore. Il 2 aprile manifestazioni ovunque

01-04-2011/19:03 --- Per dire no alla guerra contro la Libia domani manifestazioni di piazza e cortei si terranno a Roma, Firenze, Vicenza, Milano, Bologna, Napoli e Cagliari. E in molte altre città della penisola. E domenica sarà la volta di Sigonella, in Sicilia. Dopo due settimane di dubbi, dibattiti e tentennamenti, le organizzazioni storiche del movimento contro la guerra hanno...

(2 Aprile 2011)

Redazione Radio Città Aperta

dittature e demenza senile della sinistra europea

A leggere ( o sentire) taluni commenti sulla crisi libica c'è da restare sbalorditi del grado di confusione che affligge parte della sinistra. Innanzitutto ci si schiera con gli insorti libici collegandoli al movimento liberatorio che vorrebbe scuotere il continente africano. Movimento liberatorio che non può essere dato come dogma acquisito ma che va sviscerato in ogni sua parte. Esempio:...

(1 Aprile 2011)

Pietro Ancona

Appello per una manifestazione nazionale contro la guerra in Libia a Napoli il 16 aprile

Inviamo questo appello per una manifestazione nazionale contro la guerra da tenersi a Napoli x il 16 Aprile. Esso è scaturito unitariamente da tutte le realtà di movimento napoletane impegnate sul terreno dell'antimilitarismo e della lotta alla guerra. Pur rendendoci conto delle difficoltà attuali riteniamo vada fatto uno sforzo collettivo per realizzare una manifestazione nazionale...

(1 Aprile 2011)

ASSEMBLEA NAPOLETANA CONTRO LA GUERRA

I bombardamenti fanno strage a Tripoli, ribelli in rotta nonostante l’aiuto militare della Nato

31-03-2011/14:39 --- Un numero imprecisato di agenti della Cia da diverse settimane sta operando in Libia per “aiutare i ribelli” anti-Gheddafi. Lo scrive il New York Times dopo la diffusione della notizia secondo cui lo stesso Barack Obama avrebbe autorizzato missioni segrete di intelligence in territorio libico. Secondo il quotidiano, nei loro incontri con i rappresentanti degli insorti,...

(31 Marzo 2011)

Mila Pernice, Radio Città Aperta

Un po' di menzogne sulla guerra di libia

Si dice che la prima vittima della guerra sia la verità. Le operazioni militari in Libia e la risoluzione 1973 che ad esse fornisce base giuridica non fanno eccezione a questa regola.

DI THIERRY MEYSSAN * Roma, 31 marzo 2011, Nena News - Per fornire un’immagine a fosche tinte, la stampa atlantista ha fatto credere che le centinaia di migliaia di persone in fuga dalla Libia stiano tentando di sfuggire a una strage. Le agenzie di stampa hanno evocato migliaia di morti e parlato di “crimini contro l’umanità”. La Risoluzione 1973 ha messo in guardia...

(31 Marzo 2011)

Nena News

Un "Diritto internazionale" a misura degli imperialisti

Discussione al Parlamento greco sull'intervento imperialista in Libia

Durante la discussione martedì 22 marzo in Parlamento richiesta dal KKE, Aleka Papariga, Segretaria Generale del CC, ha espresso la netta opposizione del Partito Comunista di Grecia all'intervento imperialista in Libia e alla partecipazione della Grecia nella guerra per il petrolio e le altre fonti energetiche. Da parte del governo del PASOK [centro sinistra], il Primo ministro G. Papandreou...

(31 Marzo 2011)

Partito Comunista di Grecia (KKE)

Fora de ball

Non ci poteva essere più disgraziata celebrazione del 150 dell'Unità d'Italia della guerra di Libia e del marasma che ci avrebbe investito. E' come se fossimo stati colpiti a tradimento da una grossa randellata sulla testa, tanto grossa che ancora barcolliamo e non sappiamo come tenerci in piedi. Usa, Francia, Inghilterra preparavano da mesi la ribellione armata dei banditi libici tenendo...

(31 Marzo 2011)

Pietro Ancona

Guarda in sù, guarda in giù, dai un bacio a chi vuoi tu!

Confessiamo di rimanere ogni giorno sempre più ammirati di fronte alla capacità che ha certa sinistra nell’eseguire capriole e piroette logiche pur di riuscire a darsi sempre e comunque ragione. Anche quando la realtà (mannaggia a lei) si ostina irriverente a non piegarsi di fronte alle teorie di cotanta intellettualità. Avevamo lasciato molti di questi soloni e dirigenti...

(31 Marzo 2011)

Militant Blog

<<    | ... | 11 | 12 | 13 | 14 | 15 | 16 | 17 | 18 | 19 |    >>

277720