il pane e le rose

Font:

Posizione: Home > Autori    (Visualizza la Mappa del sito )

PRIMA PAGINA

costruiamo un arete redazionale per il pane e le rose Libera TV

APPUNTAMENTI

SITI WEB

Battaglia Comunista

(145 notizie - pagina 7 di 8)

Padroni e lavoratori, interessi inconciliabili

Volantino per lo sciopero generale del pubblico impiego - 28 settembre 2012 Non siamo ancora alla Grecia, ma il governo Monti ci si è messo d'impegno. Ha accelerato le riforme antiproletarie del duo Berlusconi-Bossi, dimostrando una volta di più che i governi, tutti, sono gli esecutori, ma i mandanti siedono nei consigli di amministrazione delle banche e delle grandi imprese. Anzi, sempre...

(28 Settembre 2012)

Lavoratori internazionalisti della P.A. – Battaglia Comunista


in: «Lotte operaie nella crisi»

Lavoratori della scuola e studenti, non perdiamo di vista l'essenziale

Nel vortice di crisi, tagli, privatizzazioni, concorsi, truffe...

Un concorso che coinvolgerà almeno 250 mila persone con un costo di 150 milioni di euro per assegnare 11.542 posti vacanti in due anni. A questo ne succederà probabilmente un secondo che potrebbe venir gestito scuola per scuola e rappresentare il prodromo all'assunzione diretta dei docenti da parte dei presidi. Il concorso è, di fatto, una mega lotteria – in linea con i...

(22 Settembre 2012)

Battaglia Comunista


in: «La controriforma dell'istruzione pubblica»

La verità sulle elezioni nella "nuova Libia"

Le tanto attese elezioni libiche per l'assemblea costituente si sono concluse. In Europa come negli Usa la soddisfazione è unanime. Il dittatore è stato eliminato dalle forze di opposizione interne, la Libia ha creato le condizioni per il suo sviluppo democratico, le elezioni per l'Assemblea costituente si sono svolte correttamente in un clima di ritrovata serenità e le sue ricchezze,...

(31 Luglio 2012)

FD - Battaglia Comunista


in: «La guerra "umanitaria" alla Libia e le sue conseguenze»

Esperienze dal fronte dei call center

È nota ormai la definizione di nuova ondata proletaria per gli operatori call center, ormai vera e propria macelleria per tanti giovani alla ricerca di un impiego che dia un minimo di aiuto economico. L’esperienza che voglio riportare è un’aggressione lampo da parte del capitalismo più subdolo, con me fatto fuori dal posto di lavoro nel giro di un paio di mesi. C’era...

(5 Luglio 2012)

LC - Battaglia Comunista


in: «Call center e lotta di classe»

Sulla manifestazione a Parma contro Casapound

In merito alla manifestazione di sabato 30 giugno, a Parma, contro l'aggressione in classico stile fascista, di Casa Pound nei confronti di un circolo ARCI, specifichiamo che siamo costantemente intervenuti alle assemblee organizzate in seguito all'aggressione fascista, dove abbiamo cercato di portare i nostri contenuti, che sono quelli inequivocabilmente anticapitalisti e che solo in quest'ottica...

(23 Giugno 2012)

Battaglia Comunista


in: «Ora e sempre Resistenza»

La lotta dei minatori delle Asturie

Erano stati duramente respinti l'altro ieri, 6 giugno, ricacciati dentro Ciñera de Gordón, piccola località a metà strada circa tra Oviedo e Leòn. La Guardia Civil spagnola era arrivata in forze per sgomberare un blocco stradale organizzato sull'autostrada N-630 da martedì scorso, nei pressi del paesino incastrato tra i monti asturiani, fra Oviedo e León....

(13 Giugno 2012)

MR - Battaglia Comunista


in: «Lotte operaie nella crisi»

Guerra civile in Siria e contorni imperialistici

Come tutte le guerre civili, anche quella siriana vede lo scontro tra fazioni borghesi per il controllo dell'economia e per la gestione del potere politico. A Damasco il potere politico è gestito da quarant'anni dalla famiglia El Assad nella persona di Bashar, figlio di Afez, capo militare, capo politico del partito Baath e iniziatore della dinastia presidenziale. La gestione del potere è...

(6 Giugno 2012)

FD - Battaglia Comunista


in: «Siria, guerra civile e scontro tra potenze»

Libia: si combatte per il petrolio

Le spinte centrifughe che stanno caratterizzando l’attuale situazione libica non possono certamente sorprendere nessuno, date le premesse che già si erano poste nella fase iniziale del conflitto. La guerra intrapresa contro il regime di Gheddafi ha perso molto rapidamente i connotati iniziali di una sollevazione, almeno in parte, popolare e si è caratterizzata (complice anche...

(30 Maggio 2012)

Gs - Battaglia Comunista


in: «La guerra "umanitaria" alla Libia e le sue conseguenze»

Manovra cresci-Italia, il grande capitale all'attacco

Il governo Monti ha varato la bozza del DL liberalizzazioni, secondo intervento governativo, dopo la manovra di dicembre (decreto salva-Italia), per affrontare la crisi, favorire la crescita ed ottenere il pareggio di bilancio entro il 2013. Con la solita retorica patriottarda il decreto è stato battezzato cresci-Italia e contiene quella serie di provvedimenti ritenuti necessari al fine di...

(28 Gennaio 2012)

Battaglia Comunista


in: «NO al diktat della borghesia imperialista europea»

CONTINUARE A SUBIRE O COMINCIARE A (RE)AGIRE ?

Volantino per lo sciopero generale del 27 gennaio La crisi incattivisce Padroni e Stati che escogitano ogni modo possibile per ricavare profitti ai nostri danni: ci impongono chiusure, licenziamenti, ci impongono di lavorare in nero, da precari e con salari ridicoli, ci impongono la condanna del lavoro salariato fino quasi a 70 anni - per chi ci arriva, ovviamente...e tralasciando in quali condizioni...

(26 Gennaio 2012)

P.C. INTERNAZIONALISTA – BATTAGLIA COMUNISTA


in: «Lotte operaie nella crisi»

Sugli scontri di piazza del 15 ottobre: violenza, non-violenza, lotta di classe

Il 15 ottobre ha rappresentato la prima manifestazione globale (estesa su circa 90 Paesi) contro gli effetti della crisi. Le manifestazioni si sono caratterizzate ovunque per un carattere pacifista ed interclassista. Due caratteristiche che, in generale, rappresentano i grossi limiti di questo “movimento”. Il pacifismo è per noi un limite non perchè i cortei — in generale...

(19 Ottobre 2011)

Battaglia Comunista


in: «15 ottobre. Valutazioni e prospettive»

La loro crisi e la nostra

Volantino per il 15 ottobre a Roma

Questa giornata mondiale di mobilitazione contro la crisi e per il cambiamento globale ci mostra come l'aggressività del capitalismo sia arrivata ad un punto tale da spingere, ad ogni latitudine, milioni di persone sull'orlo dell'esasperazione a riempire le piazze. Questa è la loro crisi: saggi dei profitti calanti da decenni nella produzione di merci e servizi “reali” hanno...

(14 Ottobre 2011)

Battaglia Comunista


in: «Lotte operaie nella crisi»

La loro crisi e la nostra

Da decenni non si vedeva uno sciopero generale proclamato ai primi di settembre, con meno di un mese di anticipo e per giunta infrasettimanale (a differenza dei soliti scioperi al venerdì di metà ottobre/novembre proclamati 2-3 mesi prima…)! Un cambio di passo notevole… La Finanziaria lacrime & sangue da 45 miliardi varata dal Governo evidentemente costringe anche...

(17 Settembre 2011)

Battaglia Comunista


in: «La manovra anti-crisi»

Il referendum non basta

Sono ormai decenni che il capitalismo, per difendere i profitti, tra le altre cose ha esasperato l’aspetto predatorio-speculativo insito nella sua natura, accentuando la mercificazione di ogni aspetto della vita — anche a discapito delle più banali forme di convivenza — e portando il pianeta pericolosamente vicino alla catastrofe ambientale generalizzata. L’ideologia...

(12 Giugno 2011)

Battaglia Comunista


in: «Referendum 12 e 13 giugno 2011»

Gli “indignados” in piazza, per ora senza la giusta rabbia proletaria

Il movimento dei giovani “indignados” spagnoli è emerso improvviso, ma non certo inatteso, dalla apparentemente piatta calma sociale europea. A partire dal giorno in cui ha fatto irruzione sulla scena (il 15 maggio, da cui la denominazione “15-M”), ha rapidamente ingrossato le sue file, richiamando migliaia e migliaia di persone in strada, superando anche i confini nazionali.(1)...

(29 Maggio 2011)

Battaglia Comunista


in: «Lotte operaie nella crisi»

La strana morte di Osama Bin Laden

Come sia veramente morto Bin Laden probabilmente non lo sapremo mai. Il blitz delle forze speciali americane è stato veloce, determinato e senza lasciare tracce. In poche ore la villa bunker è stata violata, la preda uccisa, il suo corpo trasportato in elicottero su di una nave in attesa nel mezzo dell’oceano indiano. La cronaca vorrebbe che si fosse tenuto persino un improbabile...

(28 Maggio 2011)

FD - Battaglia Comunista


in: «Il nuovo ordine mondiale è guerra»

UN NO! PROLETARIO AD UNA GUERRA PER I PROFITTI

Un’altra guerra. Come già accaduto per Kosovo, Afghanistan e Iraq, anche per la Libia si gioca la carta dell’azione “umanitaria”. Si sganciano bombe e si lanciano missili per spirito “umanitario”, per aiutare la popolazione oppressa dal tiranno Gheddafi. Una copertura falsa quanto disgustosa, basti pensare quanti regimi borghesi reazionari e repressivi, almeno...

(25 Marzo 2011)

Partito Comunista internazionalista (Battaglia Comunista) i giovani internazionalisti Amici di Spartaco


in: «La guerra "umanitaria" alla Libia e le sue conseguenze»

Sulle celebrazioni dei 150 anni dell’unità d’Italia

Da diversi mesi ormai la borghesia ci sta ammorbando con la ricorrenza dell’ “unità d’Italia”. Televisioni, giornali, nelle scuole… un martellamento continuo per “farci capire” quanto importante sia stato questo evento storico e quanto fondamentale sia, in questo momento difficile, restare uniti per sostenere quello che i borghesi (Presidente della...

(21 Marzo 2011)

Battaglia Comunista


in: «150 anni di stato borghese. C'è poco da festeggiare»

Berlusconi alla sbarra (forse)

Certo che per uno con il curriculum ladronesco di Berlusconi, essere incastrato da una che di nome fa Ruby sarebbe il colmo. Intanto si è arrivati alla svolta processuale e il 6 aprile il nostro dovrà comparire (forse), per la prima volta da premier, in un aula di tribunale per rispondere all’accusa di prostituzione di minorile e a quella di concussione. Da mesi ormai le vicende...

(24 Febbraio 2011)

Battaglia Comunista


in: «Il quarto governo Berlusconi»

Lotta di classe o schiavitu'?

Per il protagonismo dei lavoratori, oltre il sindacato

Come tutte le altre volte che i metalmeccanici sono scesi in piazza e in sciopero, guidati dal loro sindacato maggioritario (la Fiom) - ma per ottenere alla fine solo più precarietà più flessibilità e aumenti contrattuali ridicoli - anche noi internazionalisti siamo in piazza al loro fianco, lavoratori tra lavoratori. Di fronte all’attacco padronale violentissimo,...

(13 Ottobre 2010)

Lavoratori internazionalisti (P.C. Internazionalista/Battaglia Comunista)


in: «Lotte operaie nella crisi»

<<    | 1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 |    >>

49668