il pane e le rose

Font:

Posizione: Home > Dossier > Indice dei dossier > Imperialismo e guerra    (Visualizza la Mappa del sito )

Pro mutuo mori

Pro mutuo mori

(19 Settembre 2009) Enzo Apicella
In un attentato a Kabul, sono colpiti due blindati italiani, uccidendo 6 parà della Folgore

Tutte le vignette di Enzo Apicella

costruiamo un arete redazionale per il pane e le rose Libera TV

SITI WEB
(Go home! Via dell'Iraq, dall'Afghanistan, dal Libano...)

Go home! Via dell'Iraq, dall'Afghanistan, dal Libano...

Per il ritiro immediato delle truppe d'occupazione e delle "missioni di pace"

(572 notizie dal 6 Novembre 2002 al 28 Settembre 2011 - pagina 6 di 29)

Il documento approvato all’unanimità all’Assemblea delle reti e organizzazioni contro la guerra a Roma

L’Assemblea del 25 novembre delle reti e organizzazioni - che hanno promosso la manifestazione del 9 giugno contro Bush e contro la politica militarista del governo Prodi - e delle strutture che lottano contro la guerra, le basi e le spese militari, ha deciso: 1) l'avvio di un Patto permanente contro la guerra, adeguato a fronteggiare l'escalation della guerra - che è appunto permanente...

(27 Novembre 2007)

Per coloro che ancora non lo avessero capito: l’Italia e’ in guerra

Kabul, 24.11.07 - Un kamikaze si è fatto saltare in aria accanto a un ponte in costruzione a Kabul, uccidendo nove civili, tra i quali sei bambini e un militare italiano, il maresciallo capo Daniele Paladini. Ferite anche dodici persone, compresi tre militari italiani. I bimbi morti stavano uscendo da una scuola situata nei pressi, allorché sono stati investiti dall'esplosione. L'attentato...

(24 Novembre 2007)

La Rete nazionale Disarmiamoli!

Dall'iraq alla palestina la resistenza necessaria

Oggi più che mai è necessario schierarsi a favore delle Resistenze dei popoli contro le aggressioni delle potenze imperialiste, ed in particolare a fianco delle forze laiche e rivoluzionarie. In Medioriente si sta combattendo una lotta non solo di liberazione dall'occupazione militare ma anche di opposizione allo logiche imperialiste. Gli scenari di guerra in Medioriente si stanno...

(20 Novembre 2007)

CENTRO SOCIALE AUTOGESTITO VITTORIA http://www.ecn.org/vittoria

CIA batte D'Alema

Qualche mese fa, il nostro intelligentissimo ministro degli esteri D’Alema, con il dovuto sussiego e l’aria compiaciuta di chi distilla novità sconvolgenti a poveri mortali, affermava di notare una “discontinuità” nella ottusa e aggressiva politica USA, citando la cameriera di Bush, Condoleeza Rice, come elemento di novità della politica estera imperiale. Come...

(11 Novembre 2007)

Paolo De Gregorio

Domenica 25 novembre assemblea nazionale delle reti e organizzazioni contro la guerra

All’assemblea è importante che partecipino tutte le reti e le organizzazioni che hanno dato vita alla manifestazione del 9 giugno contro la visita di Bush e la politica militarista del governo Prodi. Questo percorso unitario può procedere parallelamente e senza sovrapposizioni a quello in corso sul terreno della lotta alla precarietà e per i diritti sociali. Le proposte...

(8 Novembre 2007)

Le reti e le organizzazioni No War

Per vergogna o per angoscia

Usa: sono 430 i reduci da Iraq o Afghanistan che si sono suicidati

WASHINGTON - Numeri impressionanti. Sono ben 430 i reduci dell'esercito Usa che, una volta rientrati in patria dopo aver combattuto in Iraq o in Afghanistan, si sono suicidati. Lo rendono noto oggi i media americani, riportando le statistiche del Pentagono. I dati prendono in esame il periodo compreso tra il 2001 e oggi. In particolare dall'inizio della guerra in Afghanistan (7 ottobre 2001) e...

(4 Novembre 2007)

Non fermate i film, piuttosto fermate la guerra

La Rete nazionale Disarmiamoli, non condivide affatto l’idea di bloccare il film “2061” realizzato dai fratelli Vanzina, con Diego Abatantuono ed altri artisti e comici italiani. La proposta di fermare il film è venuta dalla sorella di Fabrizio Quattrocchi, il mercenario italiano ucciso in Iraq nel 2004 e insignito – a nostro avviso del tutto impropriamente – di...

(3 Novembre 2007)

La Rete nazionale Disarmiamoli

Assemblea nazionale delle reti e organizzazioni contro la guerra

il 25 novembre a Roma

Dalle discussioni e dalle priorità segnalate in queste settimane, emerge la necessità che le reti impegnate contro la guerra diano vita ad un momento nazionale di confronto e di decisione su una propria agenda. Se ne era accennato nelle scorse settimane e confernmiamo la data del 25 novembre prossimo. All’assemblea è importante che partecipino tutte le reti e le organizzazioni...

(1 Novembre 2007)

Le reti e le organizzazioni No War

Il 27 ottobre a Roma per l'Iraq

Fuori le truppe dall'Iraq No ad azioni militari contro l'Iran Sit-in per ricordare oltre un milione di morti civili in Iraq Roma, Piazza Navona, sabato, 27 ottobre, ore 17.30-19.30 Sabato, 27 ottobre, per la prima volta, si organizzano manifestazioni di massa contemporaneamente in 11 città negli Stati Uniti per esigere il ritiro immediato delle truppe dall'Iraq ed opporsi ad azioni militari...

(21 Ottobre 2007)

U.S. Citizens for Peace & Justice - Rome http://www.peaceandjustice.it

Mercenari a giudizio a Bari, mercenari impuniti a Baghdad

Due notizie sullo stesso tema, ma di segno diverso, arrivano rispettivamente da Baghdad e da Bari. A Baghdad l'occupante impone gli assassini della Blackwater al governo sovrano iracheno, a Bari a giudizio i mercenari italiani. La procura della Repubblica di Bari ha deciso il rinvio a giudizio per Salvatore Stefio e Giampiero Spinelli con l'accusa di «arruolamenti non autorizzati a servizio di...

(29 Settembre 2007)

Gennaro Carotenuto http://www.gennarocarotenuto.it

Myanmar: a pensar male si fa peccato, però...

2001: l'Afghanistan dei Taliban, dopo anni in cui era uno dei principali produttori di oppio del mondo, ne riduce drasticamente la produzione, dai 91.000 ettari del 1999 e gli 82.000 dell'anno precedente agli 8.000 ettari. Quel settembre, con invaso il paese, i Taliban rovesciati e al loro posto messo un governo più compiacente. Il raccolto di oppio schizza a 74.000 ettari nel 2002, 80.000...

(29 Settembre 2007)

Il senso della missione

“Il senso della missione non cambia”: questo il primo commento espresso dal presidente del Consiglio, Romano Prodi, in relazione alle notizie provenienti dall'Afghanistan dove un blitz anglo – italiano ha liberato due agenti italiani del SISMI,uno dei quali ferito gravemente mentre si registrava l'uccisione di uno degli accompagnatori e una vera e propria strage tra i rapitori. “Il...

(26 Settembre 2007)

Franco Astengo

Il corteo contro la guerra in Iraq del 15 settembre a Washington

Dopo i recenti fatti di Washington, con quasi 200 arresti, in molti ci hanno chiesto maggiori notizie sull´accaduto, raccontato di seguito. Il 15 settembre si è svolta una manifestazione nazionale organizzata dalla ANSWER Coalition per chiedere la fine immediata della guerra in Iraq programmata in modo che coincidesse con la testimonianza del Generale Petraeus davanti al Congresso. Essendo...

(21 Settembre 2007)

Stephanie Westbrook Statunitensi per la pace e la giustizia - Roma

Bombardamenti affaristici

Lo scontato fallimento della Conferenza di Roma sull'Afghanistan ha finito per ridurre tutta l'iniziativa, voluta dal Ministro degli Esteri D'Alema, alla consueta immagine di doppiezza italica, come se l'obiettivo del governo Prodi fosse soltanto di ribadire la propria posizione di un piede dentro ed un piede fuori nell'avventura afgana. Eppure in questo caso si era colto un intento di dare davvero...

(13 Luglio 2007)

Comidad http://www.comidad.org/

Considerando la manifestazione del 9 giugno…

La manifestazione del 9 giugno partita da piazza Esedra, pur considerata nei suoi numeri effettivi, può senz’altro essere registrata come una rilevante mobilitazione di massa. Sicuramente, i suoi partecipanti erano 4 o 5 volte più numerosi che nell’occasione del 17 marzo. Se agli stessi aggiungiamo le ali di folla sui marciapiedi che, per la prima volta, sono state così...

(25 Giugno 2007)

Comitato di lotta internazionalista – Torino Corrispondenze Metropolitane – Roma GCR Pagine Marxiste Red link SLAI Cobas Nazionale

9 giugno: Missione compiuta!

150 mila persone, provenienti dai più lontani angoli del nostro paese, hanno espresso il loro sdegno nei confronti della guerra permanente e infinita di Bush ma anche di quelle "umanitarie" portate avanti dal Governo Prodi. Una indignazione tutta italiana: contro il tappeto rosso srotolato sotto i piedi del criminale di guerra accolto come un amico e un fedele alleato da un esecutivo che ha...

(16 Giugno 2007)

Radio Città Aperta

9 giugno 2007. Una soggettività plurale in movimento,

un passaggio strategico nella lotta contro politiche di guerra bypartisan.

Nonostante i tentativi di criminalizzare, sminuire, boicottare, “circuire” la manifestazione nazionale contro le politiche belliciste di Bush & Prodi, il corteo sfilato da Piazza Esedra a Piazza Navona ha evidenziato un dato oramai incontrovertibile: in Italia esiste una soggettività plurale capace di muoversi, sulla base di precise parole d’ ordine, indipendentemente...

(13 Giugno 2007)

La Rete nazionale Disarmiamoli www.disarmiamoli.org

9 Giugno una scadenza o un punto di partenza?

Ai compagni e alle compagne delle realtà che hanno lavorato per la riuscita del corteo nazionale del 9 giugno a Roma.

Il 9 giugno un enorme corteo di decine di migliaia di persone ha sfilato a Roma per protestare contro l’arrivo del terrorista Bush, gradito ospite del “pacifista” Prodi. Un importante successo, che tutti noi abbiamo contribuito a determinare, per il numero elevatissimo di partecipanti caratterizzato anche da una forte intensità e coinvolgimento. Un grande movimento che si...

(13 Giugno 2007)

I compagni e le compagne del Centro Sociale Autogestito Vittoria.

Il movimento contro la guerra batte il governo Prodi 100 a 1

La straordinaria manifestazione di ieri ha superato ogni più rosea previsione. 150 mila persone in piazza su una piattaforma nitida contro la guerra globale del criminale Bush e il militarismo del governo Prodi sono un successo clamoroso. Tale esito è più eclatante se confrontato con il flop assoluto dell'iniziativa filogovernativa di Piazza del Popolo. I segretari di partito...

(11 Giugno 2007)

CONFEDERAZIONE COBAS www.cobas.it

Contro Bush e contro Prodi, per l'internazionalismo proletario!

Il 9 giugno il presidente degli Stati Uniti d'America, George W. Bush, sarà in visita ufficiale a Roma per incontrare il presidente del consiglio italiano Romano Prodi. Si tratterà di un "incontro al vertice" che avrà la funzione di rinsaldare, anche sul piano simbolico, l'alleanza tra Italia e Usa. Nella classifica mondiale del nuovo interventismo imperialista, l'Italia si colloca...

(9 Giugno 2007)

Collettivo internazionalista di Napoli – C.S.O.A. Terra Terra – INTERFACOLTA' (Coordinamento dei Collettivi Studenteschi Universitari)

<<    | 1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 | 10 | ...    >>

146607