il pane e le rose

Font:

Posizione: Home > Autori    (Visualizza la Mappa del sito )

costruiamo un arete redazionale per il pane e le rose Libera TV

APPUNTAMENTI

SITI WEB

Centro di Iniziativa Proletaria G. Tagarelli - Sesto San Giovanni

(292 notizie - pagina 3 di 15)

Crisi umanitaria: solidarietà giù, affari su

di Raùl Zibechi (*) Passata la commozione mediatica provocata dall’ondata di immigranti, comincia a prendere forma ciò che c’è dietro il fenomeno: dalle guerre e dalle invasioni provocate dalla NATO in Medio Oriente fino all’interesse del grande padronato tedesco di gestire mano d’opera a basso costo per spingere le proprie esportazioni. La popolazione...

(20 Settembre 2015)

Traduzione di Daniela Trollio - Centro di Iniziativa Proletaria “G.Tagarelli”, Sesto S.Giovanni


in: «La tolleranza zero»

Che cos’è la Troika

Di “Alas Republicanas” (*) I mezzi di comunicazione e quelli di Podemos ( Possiamo: partito politico spagnolo fondato nel 2014, n.d.t.) ci raccontano che gli uomini neri della Troika sono le persone che comandano ma che nessuno ha votato. Dicono che, se vogliono così tanto comandare, si presentino alle elezioni. Queste affermazioni mi hanno portato a chiedermi che cos’è...

(11 Agosto 2015)

Traduzione di Daniela Trollio - Centro di Iniziativa Proletaria “G.Tagarelli”, Sesto S.Giovanni


in: «NO al diktat della borghesia imperialista europea»

IN ITALIA E NEL MONDO: LA RICCHEZZA DEI BORGHESI AUMENTA SULLA PELLE DEI PROLETARI

Un dossier di Oxfam, (un’OnG, umanitaria) afferma che la forbice fra ricchi e poveri si sta allargando rapidamente: ENTRO IL 2016 L’1% DELLA POPOLAZIONE MONDIALE SARÀ PIÙ RICCO DEL RIMANENTE 99% DEGLI ABITANTI DEL PIANETA. Oxfam dice che metà della popolazione più povera si concentra nei Paesi G20, cioè non è solo un fenomeno dei paesi poveri africani,...

(1 Luglio 2015)

Michele Michelino - Centro di Iniziativa Proletaria “G. Tagarelli, Sesto San Giovanni (MI)

L’economia ucraina tocca il fondo

di Hedelberto Lòpez Blanch (*) L’economia ucraina si sta indebolendo di giorno in giorno davanti all’ostinata posizione del governo di Piotr Poroshenko di allearsi più fortemente all’Occidente, allontanarsi dalla Russia – il suo tradizionale socio commerciale – e continuare le ostilità contro la Repubblica del Donestk e Lugansk. Il Servizio Statale...

(28 Giugno 2015)

Traduzione di Daniela Trollio - Centro di Iniziativa Proletaria “G.Tagarelli”, Sesto San Giovanni


in: «Ucraina: un paese conteso»

Chi sta pagando il debito illegale e illegittimo della Grecia

di Alejandro Teitelbaum Il 29 aprile 2010 Eric Woerth, allora Ministro del governo francese, attraverso France Inter, con totale cinismo disse: “Aiutando la Grecia aiutiamo noi stessi. I 6 milioni (di euro, prestati dalla Francia alla Grecia) non provengono dalle casse dello Stato. Vengono presi a prestito (sui mercati finanziari) ad un interesse dell’1,4 o 1,5% e vengono prestati ai...

(26 Giugno 2015)

Traduzione di Daniela Trollio - Centro di Iniziativa Proletaria “G.Tagarelli”


in: «NO al diktat della borghesia imperialista europea»

Paramilitarismo: cronaca di una peste annunciata

di Luis Britto Garcìa (*) 1. Il 5 giugno 2015 il presidente (del Venezuela) Nicolàs Maduro dichiara: “Attiverò e sto attivando piani per catturare e farla finita con tutte le cellule paramilitari che sono state seminate in Venezuela. Ho bisogno dell’aiuto delle famiglie colombiane che si trovano in Venezuela per liberare il Venezuela dalla peste paramilitare”....

(17 Giugno 2015)

Traduzione di Daniela Trollio - Centro di Iniziativa Proletaria “G.Tagarelli", Sesto S.Giovanni


in: «La rivoluzione bolivariana»

Si apre il rubinetto petrolifero nell’Artico

di Gerardo Honty (*) Il Dipartimento dell’Interno degli Stati Uniti ha approvato, lo scorso lunedì 11 maggio, il piano della Shell per lo sfruttamento del petrolio nel mare di Chukchi, di fronte alle coste dell’Alaska. E’ una decisione che sembra andar contro la politica climatica e ambientale che il governo degli Stati Uniti ha affermato di promuovere ed è un duro...

(23 Maggio 2015)

Traduzione di Daniela Trollio - Centro di Iniziativa Proletaria “G.Tagarelli”, Sesto San Giovanni


in: «Il saccheggio del territorio»

1° di maggio

Pubblicato sulla rivista “nuova unità” Dati: nel mondo ci sono più di 200 milioni di disoccupati, 1 miliardo e 700 milioni di lavoratori poveri (il 30% circa dei lavoratori di tutto il mondo) che guadagnano meno di 3 dollari al giorno, un numero sconosciuto di fantasmi impiegati nella cosiddetta “economia informale” e 21 milioni di schiavi (non solo schiavi salariati,...

(30 Aprile 2015)

Daniela Trollio - Centro di Iniziativa Proletaria “G.Tagarelli”, Sesto San Giovanni


in: «Lotte operaie nella crisi»

Economia: gli squilibri mondiali cambiano epicentro

di Alejandro Nadal (*) L’economia mondiale invia tutti i giorni segnali. Cosa cercano di dirci? Magari una domanda provocatoria: ci staranno dicendo che dobbiamo imporre sanzioni alla Germania per il suo disimpegno economico? La crisi globale sta per cominciare il suo settimo anno di vita. I problemi in Europa non si risolvono. Di fatto, adesso si combinano in modo pericoloso con i sintomi...

(29 Marzo 2015)

Traduzione di Daniela Trollio - Centro di Iniziativa Proletaria “G.Tagarelli”


in: «Il capitalismo è crisi»

Serbia, fatidico anniversario

di Rodolfo Bueno (*) Questo martedì, 24 marzo si compiono 16 anni dall’inizio dell’intervento armato in Serbia, guerra in cui parteciparono circa 1.000 aerei che andavano a bombardare quel paese partendo dalle basi NATO in Italia e dalla portaerei nordamericana Theodore Roosevelt, che stazionava nel Mediterraneo. Tra quella data e il 12 giugno 1999 la NATO, che potrebbe benissimo...

(24 Marzo 2015)

Traduzione di Daniela Trollio - Centro di Iniziativa Proletaria “G.Tagarelli”


in: «Kosovo: le macerie della "guerra umanitaria"»

Perchè l’Unione Europea vuole un suo esercito?

di Manuel Medina (*) Sulla nuca europea soffiano di nuovo venti di guerra. Negli ultimi tre decenni l’asse Stati Uniti-Unione Europea ha potuto mantenere senza apprezzabile concorrenza la sua egemonia economica e politica sul resto del pianeta. Ma, trascorsi 25 anni dalla caduta dell’Unione Sovietica il panorama mondiale ha fatto una svolta di 180°.Nuove potenze capitaliste emergenti...

(16 Marzo 2015)

Traduzione di Daniela Trollio - Centro di Iniziativa Proletaria “G.Tagarelli


in: «Il polo imperialista europeo»

Commercio, denaro e violenza

di Alejandro Nadal (*) La ‘leggenda’ più importante nella teoria economica è che, attraverso il commercio, si raggiunge l’armonia sociale. Il racconto è semplice: gli esseri umani hanno una propensione naturale a realizzare interscambi. Adam Smith dice che è una facoltà privativa degli esseri umani: i segugi possono cacciare in branco, ma nessuno...

(7 Marzo 2015)

Traduzione di Daniela Trollio - Centro di Iniziativa Proletaria “G.Tagarelli

Ucraina: meglio la “soluzione belga” che la “soluzione polacca”

di Nazanin Armanian (*) La guerra intercapitalista di Ucraina, al momento, fa parte dei “caos controllati” nonostante la sua complessità per i numerosi scenari in cui intervengono diversi attori con le loro mutevoli, opache e contraddittorie intenzioni. Il conflitto, che si è già preso la vita di almeno 60.000 persone e ne ha obbligato centinaia di migliaia a fuggire,...

(24 Febbraio 2015)

Traduzione di Daniela Trollio - Centro di Iniziativa Proletaria “G.Tagarelli”


in: «Ucraina: un paese conteso»

Ucraina: giocando alla roulette russa

di Augusto Zamora R. (*) Dalla sua fondazione nel 1949 e fino al 1999, la NATO non ha mai fatto alcun tipo di operazione militare contro alcun paese. Creata, tecnicamente, come alleanza difensiva, il suo proposito era “contenere la minaccia comunista” e preservare l’Europa occidentale dalla presunta “minaccia sovietica”. Nel 1992 l’URSS si auto-distrusse e, con...

(13 Febbraio 2015)

Traduzione di Daniela Trollio - Centro di Iniziativa Proletaria “G. Tagarelli”


in: «Ucraina: un paese conteso»

Lo scandalo e il ladrocinio del debito greco

di Vicenç Navarro (*) Nelle ultime settimane abbiamo assistito ad una campagna mediatica volta a terrorizzare il votante greco perché non votasse la coalizione di partiti di sinistra conosciuta come Syriza. Una campagna che possiamo vedere anche qui, in Spagna, dove l’obiettivo è spaventare l’elettorato spagnolo, sottolineando il disastro che rappresenterebbero per...

(7 Febbraio 2015)

Traduzione di Daniela Trollio - Centro di Iniziativa Proletaria “G.Tagarelli”


in: «NO al diktat della borghesia imperialista europea»

Giornata della memoria 2015, Parco Nord Milano: le provocazioni idiote si ripetono

Sabato 24 gennaio 2015 durante la manifestazione al Monumento ai Deportati del Parco Nord Milano in ricordo di tutte le vittime dei campi di sterminio nazifascisti, il Centro di Iniziativa Proletaria e il Comitato per la Difesa della Salute nei Luoghi di Lavoro e nel Territorio, fondato e costituito dai lavoratori delle grandi fabbriche di Sesto San Giovanni e Milano hanno partecipato al corteo (come...

(28 Gennaio 2015)

Centro di Iniziativa Proletaria “G. Tagarelli” Comitato per la Difesa della Salute nei Luoghi di Lavoro e nel Territorio


in: «Ora e sempre Resistenza»

Francia, la cosa più pericolosa è l’islamofobia

di Santiago Alba Rico (*) L’attentato fascista a Parigi contro la redazione del settimanale Charlie Hebdo, che ha strappato la vita a 12 persone tra cui i quattro disegnatori Charb, Cabú, Wolinsky e Tignous,lascia una doppia o tripla sensazione di orrore, perché è aggravata da una specie di eco amaro e sporco e da un’ombra di minaccia imminente e generale. C’è,...

(9 Gennaio 2015)

Traduzione di Daniela Trollio - Centro di Iniziativa Proletaria “G.Tagarelli”


in: «La tolleranza zero»

Turchia e Russia, l’avvicinamento dei due ripudiati dall’Europa

di Nazanin Armanian (*) La politica estera di Tayyip Erdogan può servire a diagnosticare i profondi cambiamenti che, dpo la fine della Guerra Fredda, stanno occorrendo nelle relazioni internazionali e nell’equilibrio delle forze nel mondo. Nonostante la Turchia venga chiamata “l’unico Stato musulmano dell’Alleanza Atlantica”, è ovvio il poco (o nullo) peso...

(12 Dicembre 2014)

Traduzione di Daniela Trollio - Centro di Iniziativa Proletaria “G.Tagarelli”


in: «I cento volti della Turchia»

RUBERIE DI REGIME DEL SISTEMA CAPITALISTA

Dopo le tangenti e le ruberie del Mose a Venezia e dell’Expo a Milano, ecco emergere quelle romane. A Roma per mafia ci sono stati 37 arresti per appalti del Comune ed è indagato anche l’ex sindaco Alemanno. Un centinaio gli indagati, tra cui l'assessore alla Casa, Daniele Ozzimo e Mirko Coratti, presidente dell'Assemblea capitolina. Coinvolto anche Politano, responsabile della...

(10 Dicembre 2014)

Michele Michelino - Centro di Iniziativa Proletaria “G.Tagarelli” via Magenta 88, Sesto San Giovanni (Mi)

La crisi capitalista e gli obiettivi dei rivoluzionari

da nuova unità - rivista comunista di politica e cultura Ormai chiunque passi davanti a fabbriche o luoghi di lavoro ha modo di vedere sempre più spesso presidi di lavoratori accampati con bandiere e striscioni in difesa del posto di lavoro. Ma la crisi non dipende dalla fatalità, dalla cattiva gestione dei manager delle aziende e dalle ruberie dei padroni, che pur incidono. Le...

(6 Novembre 2014)

Michele Michelino - Centro di Iniziativa Proletaria “G.Tagarelli”, Sesto San Giovanni (Mi)


in: «Oltre la crisi. Oltre il capitalismo»

<<    | 1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 | 10 | ...    >>

83227