il pane e le rose

Font:

Posizione: Home > Autori    (Visualizza la Mappa del sito )

costruiamo un arete redazionale per il pane e le rose Libera TV

APPUNTAMENTI

SITI WEB

Centro di Iniziativa Proletaria G. Tagarelli - Sesto San Giovanni

(292 notizie - pagina 10 di 15)

La connessione Apple

Dall’inizio dell’attuale crisi economica globale, il centro dell’analisi critica e dell’odio pubblico è stato il capitale speculativo. Nella “narrazione” populista, sono stati gli impressionanti raggiri delle banche in un sistema di de-regulation che hanno portato al collasso economico. L’“economia finanziaria”, definita parassita e sbagliata,...

(10 Febbraio 2012)

Walden Bello


in: «Il capitalismo è crisi»

L’ossimoro dei “mercati autoregolatori”

Ossimoro, nel Dizionario della Lingua Spagnola, significa “combinazione nella stessa struttura sintattica di due parole o espressioni di significato opposto, che da vita ad un nuovo significato: ad es.. rumoroso silenzio”. Un altro esempio (che non figura nel dizionario) è l’espressione “mercati autoregolati”, cioè il sistema neoliberista che per sopravvivere...

(9 Febbraio 2012)

Alberto Rabilotta Economista e giornalista argentino/canadese.


in: «NO al diktat della borghesia imperialista europea»

Afganistan. Dialoghi curiosi

Il presidente afgano Hamid Karzai è un po’ disperato: i talebani non vogliono negoziare con lui, si apprestano a farlo con la Casa Bianca e per questo aprono un ufficio politico in Qatar. Il comando talebano ha confermato la sua disponibilità a dialogare con Washington ma mai con il governo “illegale e senza autorità” dell’Afganistan (www.dailytimes.com.pk,...

(9 Febbraio 2012)

Juan Gelman Poeta, scrittore e giornalista argentino.


in: «Afghanistan occupato»

Dittatura economica

Ideologia del mercato e mercificazione del pianeta

La povertà già colpisce 115 milioni di persone dei 27 paesi dell’Unione Europea, cioè quasi il 25% della sua popolazione, e minaccia altri 150 milioni di abitanti. In Spagna il tasso di disoccupazione arriva al 22,8%. Grecia e Italia si trovano sotto un intervento “bianco”, governati da primi ministri scelti dal Fondo Monetario Internazionale. Irlanda e Portogallo...

(7 Febbraio 2012)

Frei Betto, Teologo e scrittore brasiliano


in: «Il capitalismo è crisi»

Le sanzioni servono solo ad approfondire la crisi

Ancora sulla siria

Il modo in cui gli USA, Israele e i dirigenti europei occidentali ci stanno vendendo il prossimo confronto con l’Iran è profondamente disonesto. La manipolazione dei media e dell’opinione pubblica attraverso l’esagerazione sistematica delle minacce assomiglia molto ai rulli di tamburo della propaganda e della disinformazione sulle inesistenti armi di distruzione di massa dell’Iraq...

(5 Febbraio 2012)

Patrick Cockburn


in: «Siria, guerra civile e scontro tra potenze»

Furono gli schiavi a fare la rivoluzione

Per un rivoluzionario Mese della Storia dei Neri

Mentre inizia un’altra volta il mese di febbraio, i giornali e i canali televisivi sottolineeranno la programmazione con più facce nere del normale. Alcuni media presenteranno film o documentari mentre altri faranno riferimento alla storia per celebrare il Mese della Storia dei Neri. Senza dubbio verrà proiettato l’epico discorso pronunciato durante la “Marcia su Washington”...

(4 Febbraio 2012)

Mumia Abu Jamal


in: «La nostra storia»

Guerre monetarie ed energetiche dell’impero

Contraddizioni interimperialiste

La pericolosa ed ormai endemica congiuntura in Medio oriente si è aggravata questa settimana con l’adozione da parte dell’Unione Europea (UE) dell’embargo sugli acquisti di petrolio e prodotti petrolchimici iraniani, accompagnato da un’altra serie di sanzioni contro la banca centrale iraniana. Quando non si è ancora compiuto il primo anniversario dei bombardamenti...

(1 Febbraio 2012)

Alberto Rabilotta, Economista e giornalista argentino.


in: «Iran. Il prossimo obiettivo della guerra imperialista?"»

Benvenuti nel primo Stato-bunker del mondo

C’è posto solo per gli ebrei nel regime di Israele, la “città in mezzo alla selva”.

Tornano sempre sulla stessa cosa. La scorsa settimana il Parlamento israeliano ha riattualizzato una legge di 59 anni fa, che originariamente voleva impedire che centinaia di migliaia di palestinesi tornassero alle case e alle terre dalle quali erano stati scacciati dalla creazione dello Stato di Israele. Il proposito della draconiana Legge di Prevenzione dell’Infiltrazione del 1954 era rinchiudere...

(31 Gennaio 2012)

Jonathan Cook


in: «Palestina occupata»

Iran. Un incidente diuretico

Il soldato afgano che venerdì 20 ha ucciso 4 soldati francesi e ferito una dozzina o più – otto sono gravi – non era una recluta dei talebani, come diceva un loro comunicato trionfalista: l’uomo aveva visto il filmato di 40 secondi che qualcuno aveva messo sul blog TMZ che mostra quattro marines che ridono orinando sui cadaveri di presunti nemici. Per il presidente...

(30 Gennaio 2012)

Juan Gelman, Poeta e scrittore argentino


in: «Afghanistan occupato»

Guerra economica contro l'iran

Nessuno ha mai perso soldi scommettendo sull’insensatezza dei politici dell’Unione Europea (UE). E se commerciate in petrolio, rallegratevi – e schiattate dalle risate: come c’era da aspettarsi i ministri degli Esteri della UE, seguendo docilmente il governo di Barak Obama, hanno dato semaforo verde ad un embargo totale del petrolio iraniano. L’embargo non si applica...

(26 Gennaio 2012)

Pepe Escobar Scrittore e giornalista di Asia Times Online.


in: «Iran. Il prossimo obiettivo della guerra imperialista?"»

La democrazia imperialista: torture e scempio sui cadaveri

Afganistan: ciò che è davvero deplorevole

La pubblicazione in linea, la scorsa settimana, di un video che mostra alcuni marines USA che orinano sui corpi di sconosciuti afgani nella provincia di Helmand, ha causato una rapida e generalizzata condanna del governo USA. Il Segretario alla Difesa Leon Panetta ha descritto il video come “estremamente deplorevole”. La segretaria di Stato Hillary Clinton ha espresso “la sua completa...

(24 Gennaio 2012)

Ben Schreiner


in: «Afghanistan occupato»

Menzogne e venti di guerra

Una storiella sull’Iran

Sul giornale The Jerusalem Post (9.1.2012) un giornalista locale, tra i cui titoli è compreso l’aver lavorato come “esperto in intelligence” per il Governo, ha pubblicato un articolo intitolato “L’imminente guerra contro l’Iran”. Vale la pena di riportarlo succintamente perché il lettore si faccia un’idea di ciò che si sta cucinando...

(21 Gennaio 2012)

Alberto Piris, CEPAIZ


in: «Iran. Il prossimo obiettivo della guerra imperialista?"»

Il grande scrittore eduardo galeano ricorda

Avevo 12 anni quando ci fu l’assalto al Moncada Avevo dodici anni quando ci fu l’assalto al Moncada, sedici quando ci fu lo sbarco del Granma, diciotto quando i guerriglieri entrarono, vittoriosi, all’Avana. Gli uomini della mia generazione hanno avuto il destino di coincidere, nel tempo, con la Rivoluzione cubana. Fin dall’inizio essa si mescolò con la nostra vita...

(18 Gennaio 2012)

Eduardo Galeano


in: «Dalla parte di Cuba»

Anniversario dell’assassinio di Rosa Luxemburg e Karl Liebknecht

Per non dimenticare i compagni assassinati dal capitalismo.

93 anni fa, la notte del 15 gennaio 1919, a Berlino, fu arrestata Rosa Luxemburg: una donna indifesa coi capelli grigi, smunta ed esausta. Una donna non più giovane, che mostrava molti più anni dei 48 che aveva. Uno dei soldati che l’accerchiavano la obbligò a spintoni a camminare, e la calca di persone beffarde e piene di odio che si ammassavano nell’atrio dell’Hotel...

(16 Gennaio 2012)

David Arrabalì, Mundo Obrero


in: «La nostra storia»

Il buon affare della ricostruzione di Haiti

I fatti sulla cooperazione ad Haiti dopo il terremoto sono scandalosi. Nonostante la mancanza di trasparenza con cui agiscono, le ricerche mostrano una rete di affari privati, il carattere coloniale della loro gestione , mancanza di efficacia e discriminazioni. Un disastro è una “buona opportunità” …. di affari. La ONG Intermon Oxfam conclude che, due anni dopo il...

(13 Gennaio 2012)

Centro di Iniziativa Proletaria G. Tagarelli - Milano


in: «Nessuna catastrofe è "naturale"»

C’è un paese chiamato Haiti… vi ricordate?

Terremoto di haiti 2 anni dopo.

Questo 12 gennaio si compiono due anni da quel terribile terremoto ad Haiti, che lasciò dietro di sé circa 300 mila morti, quasi 2 milioni di persone senza tetto e più di 80 mila edifici distrutti. Che è successo da allora? Quale Haiti raccontano le fotografie e le statistiche? Che prospettive si sono aperte, o si sono chiuse, per quella nazione dei Caraibi? Secondo il...

(13 Gennaio 2012)

Centro di Iniziativa Proletaria G. Tagarelli - Milano


in: «Nessuna catastrofe è "naturale"»

Iraq, Afganistan, Libia ... e domani?

Alcuni consigli utili perchè l’economia funzioni

Se siete una superpotenza in decadenza e volete dare una boccata d’aria alla vostra economia in bancarotta, seguite alla lettera questi consigli. La prima cosa è scegliere un paese in cui sviluppare i vostri “investimenti”. Preferibilmente fra quelli che si trovano nella lista dei 60 o più oscuri angoli del mondo. Assicuratevi che questo paese abbia risorse naturali...

(13 Gennaio 2012)

Karel Delgado Pérez


in: «Il nuovo ordine mondiale è guerra»

Bce contro i lavoratori.

Schiacciare i lavoratori e imporre l’austerità. Il vero obiettivo di Draghi nell’Eurozona

Immaginate per un momento che la vostra banca vi offra un prestito di 150.000 dollari per compensare il denaro da voi perso con la diminuzione del valore della vostra casa da quando la bolla immobiliare è scoppiata nel 2006. Oppure diciamo che la banca vi presterà il denaro per tre anni a tassi bassissimi dell’1%, a condizione che voi diate in garanzia del prestito il contenuto...

(29 Dicembre 2011)

Mike Whitney, Counterpounch;


in: «Il debito è vostro. Noi non lo paghiamo»

La manovra contro i lavoratori e' legge dello stato.

La manovra del governo passa anche al Senato.

Dopo la Camera la manovra del governo Monti ottiene la fiducia anche al Senato con 257 sì. Rispetto ai 281 voti favorevoli della fiducia al Governo dello scorso 17 novembre i sì alla fiducia oggi sono stati 257, 24 in meno rispetto ai 281 di novembre. Ai no della Lega vanno aggiunti l'Idv, Svp e Union Valdotaine: cioè 41. Ancora una volta a pagare sono i proletari-. La salvezza...

(22 Dicembre 2011)

Centro di Iniziativa Proletaria G. Tagarelli - Milano


in: «NO al diktat della borghesia imperialista europea»

Monti e l’uomo del banco dei pegni.

Il nuovo "governo tecnico".

Nei periodi di crisi l’uomo del banco dei pegni e l’usuraio, sono figure odiate e temute nello stesso tempo. Odiate perché si appropriano, approfittando delle disgrazie altrui, dei pochi gioielli di famiglia, dei beni o degli oggetti cari a prezzi irrisori che spesso rimangano di proprietà del banco. Temute perché possono anche rifiutarsi di ritirare gli oggetti...

(20 Dicembre 2011)

Michele Michelino Centro di Iniziativa Proletaria “G.Tagarelli”


in: «Il governo Monti - Napolitano»

<<    | 1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 | 10 | ...    >>

83235