il pane e le rose

Font:

Posizione: Home > Dossier > Indice dei dossier > Stato e istituzioni    (Visualizza la Mappa del sito )

Primavera

Primavera

(8 Febbraio 2011) Enzo Apicella
4 bambini Rom muoiono nell'incendio della loro roulotte causato forse da una stufetta

Tutte le vignette di Enzo Apicella

costruiamo un arete redazionale per il pane e le rose Libera TV

APPUNTAMENTI
(Stato e istituzioni)

SITI WEB
(La tolleranza zero)

La tolleranza zero

Tra deriva securitaria e nuove leggi razziali. I pogrom di stato contro i rom, gli stranieri, i mendicanti, i poveri...

(729 notizie dal 12 Marzo 2002 al 6 Maggio 2019 - pagina 10 di 37)

DUE MORTI ANCORA

Ancora due migranti morti nel Mediterraneo nel tentativo di giungere in Italia. Morti perchè chi governa il nostro paese nega loro il diritto di giungervi in modo legale e sicuro. Morti perchè chi governa il nostro paese viola la Costituzione della Repubblica Italiana che all'art. 10 stabilisce che "Lo straniero, al quale sia impedito nel suo paese l'effettivo esercizio delle liberta'...

(18 Febbraio 2014)

Peppe Sini, responsabile del "Centro di ricerca per la pace e i diritti umani"

CARA MINEO 16/02: ….Eppur si muove il fronte antirazzista

Molte“ zeppole” avvelenate pervase di odio e di perversa discriminazione contro gli essere umani, sui “nuovi diversi”, i migranti, ( rom) , in travagliata ricerca di pace, giustizia e libertà, sono stati scientificamente seminati nel corso degli ultimi anni. Sono stati stravolti i valori fondativi costituzionali della nostra Repubblica, sui dettami dei diritti civili,...

(18 Febbraio 2014)

domenico stimolo

CONCLUDENDO UNA SETTIMANA DI DIGIUNO
CONTRO LA PERSECUZIONE DEI MIGRANTI

Concludo oggi una settimana di digiuno contro la persecuzione dei migranti. Digiuno che voleva essere in primo luogo un umile gesto di solidarietà con i migranti che nel campo di concentramento di Ponte Galeria hanno cucito le loro bocche per poter far vedere ed udire, attraverso il digiuno e il silenzio, il loro volto e la loro voce di esseri umani perseguitati; in secondo luogo un sincero...

(16 Febbraio 2014)

Peppe Sini, responsabile del "Centro di ricerca per la pace e i diritti umani", al settimo ed ultimo giorno di digiuno contro la persecuzione razzista dei migranti

Distruggiamo i CIE, vergogna delle vergogne dello Stato borghese italiano

testo del volantino diffuso dalla sezione di Roma al corteo per la chiusura del CIE di Ponte Galeria Crisi capitalistica e aggressione sociale dei governi aggravano sempre più l’oppressione dei migranti, sia per gli effetti diretti sulle loro condizioni di vita, sia per la distorsione e la manipolazione della percezione del fenomeno. Il contrasto dell’immigrazione è oggi...

(15 Febbraio 2014)

PCL Roma

LA PRIMA COSA CHE UN GOVERNO DEMOCRATICO DOVREBBE FARE

Far cessare la persecuzione razzista dei migranti. Abolire i campi di concentramento. Far cessare le deportazioni. Far cessare il favoreggiamento della schiavitù da parte dello stato, ed impegnarsi invece contro la schiavitù. Tornare al rispetto della vita, della dignità e dei diritti di tutti gli esseri umani. Tornare al rispetto della Costituzione della Repubblica Italiana...

(14 Febbraio 2014)

Peppe Sini, responsabile del "Centro di ricerca per la pace e i diritti umani", al quinto giorno di digiuno contro la persecuzione razzista dei migranti

Centri di identificazione ed espulsione: i dati nazionali del 2013.
Strutture sempre più inutili e afflittive

Roma, 12 febbraio 2014 – Medici per i Diritti Umani (MEDU) rende noti i dati nazionali sui centri di identificazione ed espulsione (CIE) relativi all’anno 2013. Secondo la Polizia di Stato, nel 2013 sono stati 6.016 (5.431 uomini e 585 donne) i migranti trattenuti in tutti i centri di identificazione ed espulsione (CIE) operativi in Italia. Meno della metà di essi (2.749) è...

(12 Febbraio 2014)

Medici per i Diritti Umani

CHIUDERE SUBITO TUTTI I CIE!
CANCELLARE LE LEGGI RAZZISTE!

Sabato 15 febbraio 2014, alle ore 15, si terrà un corteo al Centro d'Identificazione ed Espulsione (CIE) di Roma-Ponte Galeria, per chiudere subito tutti i CIE. Domenica 16 febbraio, alle ore 10, ci sarà una manifestazione in Sicilia, al CIE di Cara di Mineo. E’ importante la massima partecipazione a queste manifestazioni e ci uniamo all’appello dei promotori e di tutti i...

(10 Febbraio 2014)

Piattaforma Comunista

Per la chiusura del Cara di Mineo e di tutte le galere etniche

Giorno 16 Febbraio alle ore 10 manifestazione e presidio di fronte al Cara di Mineo Promuovono: Rete Antirazzista Catanese, Comitato di base NoMuos/NoSigonella, LILA, Cobas Scuola-Ct, LavoroSocietà-Cgil-Ct, Osservatorio su Catania, Rifondazione Comunista fed.prov.Ct, Teatro Pinelli Occupato-Me, Arci-Sicilia, Borderline Sicilia,Open Mind glbt, I Siciliani giovani, Casablanca-periodico online,...

(10 Febbraio 2014)

Immigrati, in Svizzera passa con il referendum la stretta sulle quote

In Svizzera è passato con il 50,3% dei sì la stretta sulle quote di immigrazione. Il paese elvetico si sgancia dalla programmazione europea dei flussi e da oggi in poi deciderà in base alle convenienze economiche. La Commissione europea ''si rammarica” del risultato che “va contro il principio della libera circolazione delle persone tra l'Ue e la Svizzera". "Da domani...

(9 Febbraio 2014)

fabrizio salvatori - controlacrisi

I CAMPI DI CONCENTRAMENTO DEVONO ESSERE ABOLITI

L'attuale Presidente della Repubblica, che fu uno degli artefici di quella legge cosiddetta Turco-Napolitano che nel 1998 riaprì in Italia i campi di concentramento (e così fu all'origine di immani sofferenze e diede adito e impulso alle ulteriori scellerate misure razziste - dalla cosiddetta Bossi-Fini al cosiddetto "pacchetto sicurezza"), in una lettera destinata...

(8 Febbraio 2014)

Il "Centro di ricerca per la pace e i diritti umani" di Viterbo

NELL'ANNIVERSARIO DELLA NASCITA DI ROSA PARKS
ANCORA UN APPELLO CONTRO IL RAZZISMO

Ricorre il 4 febbraio 2014 il centounesimo anniversario della nascita di Rosa Parks, la coraggiosa donna afroamericana militante antirazzista che il primo dicembre 1955 rifiutò di sottostare alla segregazione razziale sugli autobus di Montgomery, in Alabama, e col suo gesto originò la lotta per i diritti civili guidata da Martin Luther King. * Nel suo ricordo rivolgiamo ancora un appello...

(4 Febbraio 2014)

Il "Centro di ricerca per la pace e i diritti umani" di Viterbo

A Lampedusa per rompere il confine

Da domani a domenica nell’isola degli sbarchi e delle migliaia di morti in mare decine di gruppi e associazioni italiane ed europee si incontrano per ridisegnare una nuova geografia dei diritti dei migranti Quanta gente è pas­sata da Lam­pe­dusa in que­sti anni. Tanti turi­sti, tanti migranti, ma anche tanti per­so­naggi inde­si­de­rati, seguiti...

(30 Gennaio 2014)

Riccardo Bottazzo, il manifesto

Respingimenti di minori e di richiedenti asilo dall’Italia alla Grecia: audizione di MEDU e ASGI presso la Commissione Diritti Umani del Senato.

Presentato un ricorso alla Corte Europea dei Diritti dell’Uomo.

Roma, 30 gennaio 2014 – Nella giornata di ieri, nel corso di un’audizione presso la Commissione Diritti Umani del Senato, sono stati presentati il rapporto PORTI INSICURI di Medici per i Diritti Umani (MEDU) sulle riammissioni dai porti italiani alla Grecia e il ricorso alla Corte Europea dei Diritti dell’Uomo dell’Associazione Studi Giuridici sull’Immigrazione (ASGI),...

(30 Gennaio 2014)

MEDU e ASGI

Migranti, riparte dal Cie di Roma la protesta delle bocche cucite

Nuova protesta choc nel Cie di Ponte Galeria, a Roma. A segnalarlo è l'Ufficio del Garante dei detenuti del Lazio, tredici immigrati, tutti marocchini, ieri sera si sono cuciti la bocca, proprio come fecero altri immigrati tempo fa, per protestare contro le condizioni e i tempi di permanenza nel Cie. Altri tre casi si sono avuti nei giorni scorsi nel carcere Marassi di Genova. La maggior parte...

(26 Gennaio 2014)

controlacrisi

La democrazia non è una mail

Un voto fast-food, una demo­cra­zia à la carte , una con­sul­ta­zione ora­rio uffi­cio. Si o no, favo­re­vole o con­tra­rio al reato di clan­de­sti­nità? Non è una burla, né una per­for­mance sati­rica, è come, in Ita­lia, un par­tito con otto milioni di voti, con un gruppo par­la­men­tare...

(14 Gennaio 2014)

Norma Rangeri, Il Manifesto

Immigrati. Unhcr, inaccettabile 100 giorni di detenzione a Lampedusa

Ha raggiunto i 100 giorni il periodo di detenzione di un gruppo di migranti all'interno del Centro di Primo Soccorso e Accoglienza di Lampedusa. Sono 7 cittadini eritrei, sopravvisssuti al naufragio del 3 ottobre, e 6 siriani in attesa di essere ascoltati dall'autorita' giudiziaria in qualita' di persone informate sui fatti nel procedimento contro i presunti scafisti, presso il Tribunale di Agrigento. ...

(11 Gennaio 2014)

Alessandra Valentini - DirittiDistorti

Regno Unito, grazie alle campagne di Cameron anche i bambini sono razzisti

Il razzismo sta dilagando nelle scuole del Regno Unito e le principali vittime sono i musulmani. A dirlo il servizio di assistenza ChildLine, che nel 2013 ha ricevuto piu' di 1400 telefonate da bambini e ragazzi che hanno denunciato abusi verbali subiti dai loro coetanei che li offendevano per la loro origine etnica o la religione. Si tratta di un aumento del 69% rispetto ai casi registrati nel 2012. Molto...

(10 Gennaio 2014)

fabrizio salvatori - controlacrisi

Aggressione poliziesca nel CIE di Barcellona

Il 31 dicembre ed il 1 gennaio elementi delle forze dell'ordine di Barcellona si sono inseriti all'interno del CIE catalano, mettendo a segno diversi abusi nei confronti dei detenuti. E' la denuncia di alcuni interni del Centro di Internamento per stranieri di Barcellona, ripresa da attivisti della campagna “Tanquem els CIEs”, che raccontano i maltrattamenti effettuati dai poliziotti,...

(3 Gennaio 2014)

Infoaut

Come l’Europa fortezza nega l’asilo ai rifugiati siriani

Più di 2 milioni e 300.000 rifugiati siriani registrati a dicembre, il 52% dei quali minori di età, a cui si aggiungono almeno 4 milioni e 250 mila persone sfollate nel paese. In tutto, più di 6 milioni e mezzo di uomini, donne e bambini che hanno dovuto abbandonare le loro abitazioni per scampare agli orrori del conflitto in Siria, quasi un terzo dell’intera popolazione....

(2 Gennaio 2014)

Antonio Mazzeo

Gli ascari del ministro Mauro

Siamo un paese sme­mo­rato, dove tutto si ripete cicli­ca­mente come se acca­desse la prima volta. Dove la memo­ria e l’esperienza non pro­ce­dono per addi­zione ma per sot­tra­zione. Dove lo sde­gno per ingiu­sti­zie e misfatti pub­blici resi­ste fin­ché i media e qual­che per­so­nag­gio poli­tico...

(29 Dicembre 2013)

Anna Maria Rivera, Il Manifesto

<<    | 1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 | 10 | ...    >>

537839