il pane e le rose

Font:

Posizione: Home > Autori    (Visualizza la Mappa del sito )

"Centro di ricerca per la pace e i diritti umani" di Viterbo

(237 notizie - pagina 9 di 12)

"EREDITA' DELLA SCUOLA DI FRANCOFORTE". UN INCONTRO DI STUDIO

Si è svolto la mattina di lunedì 11 agosto 2014 a Viterbo presso il "Centro di ricerca per la pace e i diritti umani" un incontro di studio sul tema: "L'eredità teorica, critica, morale e politica della Scuola di Francoforte", con la partecipazione di Giselle Dian. * Giselle Dian, critica d'arte, studiosa di fenomeni artistici e comunicazione multimediale, disegnatrice, pittrice,...

(11 Agosto 2014)

Il "Centro di ricerca per la pace e i diritti umani" di Viterbo


in: «Culture contro»

COMMEMORATE A VITERBO LE VITTIME DI NAGASAKI

Si è svolta la mattina di sabato 9 agosto 2014 a Viterbo presso il "Centro di ricerca per la pace e i diritti umani" una commemorazione delle vittime del bombardamento atomico di Nagasaki del 9 agosto 1945. Nel corso dell'incontro sono state lette e commentate alcune sconvolgenti testimonianza dei superstiti di Hiroshima e di Nagasaki, le drammatiche riflessioni di alcuni scienziati che erano...

(9 Agosto 2014)

Il "Centro di ricerca per la pace e i diritti umani"

A VITERBO UNA COMMEMORAZIONE DELLE VITTIME DI HIROSHIMA

Si è svolto mercoledì 6 agosto 2014 a Viterbo presso il "Centro di ricerca per la pace e i diritti umani" un incontro di commemorazione delle vittime della bomba di Hiroshima. Nel corso dell'incontro sono stati letti e commentati brevi testi estratti dalle opere e dalle lettere di Gunther Anders, Hannah Arendt, Ernesto Balducci, Anna Bravo, Claude Eatherly, Luce Fabbri, Mohandas K. Gandhi,...

(6 Agosto 2014)

Il "Centro di ricerca per la pace e i diritti umani"

ALLA VIGILIA DELL'ANNIVERSARIO DEL BOMBARDAMENTO ATOMICO DI HIROSHIMA

Ricorre il 6 agosto l'anniversario del bombardamento atomico di Hiroshima, l'immane strage che ha precipitato l'umanità nell'epoca della consapevolezza che è possibile distruggere per sempre l'intero genere umano. Molti dei più illustri pensatori del Novecento - da Günther Anders a Ernesto Balducci, da Albert Einstein a Bertrand Russell, da Mohandas Gandhi ad Hannah Arendt,...

(5 Agosto 2014)

Peppe Sini, responsabile del "Centro di ricerca per la pace e i diritti umani"

NELL'ANNIVERSARIO DELLA CONVENZIONE DI SENECA FALLS DEL 19-20 LUGLIO 1848

Ricorre l'anniversario della Convenzione di Seneca Falls (nello stato di New York) in cui si riunì il 19-20 luglio 1848 un gruppo di donne americane, che richiamandosi alla Dichiarazione d'Indipendenza del 1776 scrissero una delle grandi dichiarazioni dei diritti delle donne: la Declaration of Sentiments. Autrici materiali del documento furono Lucretia Mott (1793-1880), Martha C. Wright (1806-1875),...

(20 Luglio 2014)

Il "Centro di ricerca per la pace e i diritti umani" di Viterbo


in: «Questioni di genere»

NELL'ANNIVERSARIO DELLA MORTE DI THOMAS MORE E DI MAX HORKHEIMER

Ricorre il 7 luglio l'anniversario della morte di Thomas More e di Max Horkheimer. * Thomas More (Tommaso Moro, come è più noto in Italia) è il grande umanista amico di Erasmo da Rotterdam, l'autore dell'Utopia, il magistrato e statista che fu fatto uccidere nel 1535 da Enrico VIII perché obiettore di coscienza. Max Horkheimer è uno dei grandi filosofi della scuola...

(7 Luglio 2014)

Peppe Sini, responsabile del "Centro di ricerca per la pace e i diritti umani" di Viterbo

"STAMPA E OPINIONE PUBBLICA DA GUTENBERG AL 1848"

UN INCONTRO DI STUDIO A VITERBO

Si è svolto la mattina di domenica 6 luglio 2014 a Viterbo presso il "Centro di ricerca per la pace e i diritti umani" un incontro di studio su "Stampa e opinione pubblica. Da Gutenberg al 1848" con la partecipazione di Marco Ambrosini. * Marco Ambrosini, con una pluriennale pratica di formatore alla nonviolenza e di impegno in difesa dei diritti umani e della biosfera, operatore culturale,...

(6 Luglio 2014)

Il "Centro di ricerca per la pace e i diritti umani" di Viterbo

FERMARE IL MASSACRO E' POSSIBILE

E' in corso nel Mediterraneo un massacro i cui primi responsabili sono i governi europei che proibendo agli esseri umani in fuga da guerre, dittature e fame di trovare scampo in Europa arrivandoci in modo legale e sicuro, appaltano quelle umane vite ai poteri criminali e di molte di esse provocano la morte. Questo massacro può cessare immediatamente: semplicemente riconoscendo ad ogni essere...

(3 Luglio 2014)

Il "Centro di ricerca per la pace e i diritti umani" di Viterbo


in: «La tolleranza zero»

PER FAR CESSARE LE STRAGI NEL MEDITERRANEO BASTEREBBE POCO...

Per far cessare le stragi nel Mediterraneo basterebbe poco: basterebbe consentire a tutti gli esseri umani di muoversi liberamente sul pianeta, ovvero - nel caso particolare - permettere a tutte le persone di entrare in modo legale e sicuro nel nostro paese e in Europa. Ed al sadico di turno che preferirebbe che le vittime delle guerre, delle dittature e della fame morissero zitte zitte - anzi: urlando...

(30 Giugno 2014)

Peppe Sini, responsabile del "Centro di ricerca per la pace e i diritti umani" di Viterbo


in: «La tolleranza zero»

"ARTE E SOCIETA'". UN INCONTRO DI RIFLESSIONE

Si è svolto nel pomeriggio di domenica 29 giugno 2014 a Viterbo presso il "Centro di ricerca per la pace e i diritti umani" un incontro di riflessione su "Arte e società. Un accostamento alla riflessione della scuola di Francoforte su verità estetica e critica delle ideologie", con la partecipazione di Giselle Dian. * Giselle Dian, disegnatrice e grafica, studiosa di fenomeni...

(30 Giugno 2014)

Il "Centro di ricerca per la pace e i diritti umani" di Viterbo

IL SECOLO DELLE STRAGI

Con l'attentato che uccise l'arciduca d'Austria Francesco Ferdinando e sua moglie Sofia a Sarajevo il 28 giugno 1914 inizia il secolo delle stragi: due guerre mondiali, innumerevoli conflitti bellici regionali, dittature efferate, massacri, genocidi, il concreto pericolo della distruzione della civiltà umana. L'"inutile strage" della prima guerra mondiale non mise fine ai conflitti, ne incubò...

(29 Giugno 2014)

Peppe Sini responsabile del "Centro di ricerca per la pace e i diritti umani" di Viterbo


in: «1914-1918: il grande crimine della borghesia»

NELL'ANNIVERSARIO DELLA NASCITA DI AIME' CESAIRE

Il "Centro di ricerca per la pace e i diritti umani" di Viterbo ricorda Aimé Césaire nel CI anniversario della nascita del grande poeta, intellettuale, militante politico impegnato per la giustizia sociale, contro ogni potere oppressivo, per i diritti umani di tutti gli esseri umani. * Ricordiamo ancora una volta "il nesso inscindibile che nell'opera di Aimé Césaire lega...

(26 Giugno 2014)

Il "Centro di ricerca per la pace e i diritti umani" di Viterbo

NELLA GIORNATA INTERNAZIONALE CONTRO LA TORTURA

Nella Giornata internazionale contro la tortura la prima cosa che dobbiamo dire è che in Italia ci sono ancora i campi di concentramento, osceni, orribili, disumani luoghi di sofferenza in cui vengono recluse le persone migranti, persone che non hanno commesso nulla di male, e che sono giunte in questo paese a costo di rischi enormi per sfuggire alle guerre, alle dittature, alla fame, ovvero...

(26 Giugno 2014)

Peppe Sini, responsabile del "Centro di ricerca per la pace e i diritti umani" di Viterbo


in: «La tolleranza zero»

IN MEMORIA DI JEAN-PAUL SARTRE. UN INCONTRO A VITERBO

Si è svolto nel pomeriggio di sabato 21 giugno 2014 a Viterbo presso il "Centro di ricerca per la pace e i diritti umani" un incontro in memoria di Jean-Paul Sartre, nell'anniversario della nascita del filosofo avvenuta a Parigi il 21 giugno 1905. Nel corso dell'incontro sono stati letti e commentati alcuni brani dalle principali opere filosofiche, saggistiche, letterarie, drammaturgiche e...

(22 Giugno 2014)

Il "Centro di ricerca per la pace e i diritti umani" di Viterbo


in: «La nostra storia»

COMMEMORATO GIACOMO MATTEOTTI A VITERBO

Si è svolta nel pomeriggio di martedì 10 giugno 2014 a Viterbo presso il "Centro di ricerca per la pace e i diritti umani" una commemorazione di Giacomo Matteotti, nel novantesimo anniversario dell'uccisione. Nel corso dell'incontro sono stati letti alcuni brani da scritti e discorsi del martire antifascista. * Giacomo Matteotti, nato a Fratta Polesine nel 1885, laureato in giurisprudenza,...

(10 Giugno 2014)

Il "Centro di ricerca per la pace e i diritti umani" di Viterbo


in: «Ora e sempre Resistenza»

IL MOMENTO E' ORA

Il momento è ora. Il momento di premere nonviolentemente sul governo e il parlamento affinché riconoscano a tutte le bambine ed a tutti i bambini delle famiglie immigrate in Italia gli stessi diritti di tutte le altre bambine e tutti gli altri bambini, e quindi la cittadinanza che tutti i diritti compendia. Il momento è ora. * Il momento è ora. Il momento di premere nonviolentemente...

(8 Giugno 2014)

Il "Centro di ricerca per la pace e i diritti umani" di Viterbo


in: «L'unico straniero è il capitalismo»

"DIFENDERE I DIRITTI UMANI DEI MIGRANTI".
UN INCONTRO DI STUDIO

Si è svolto la sera di lunedì 2 giugno 2014 a Viterbo presso il "Centro di ricerca per la pace e i diritti umani" un incontro di studio sul tema: "Difendere i diritti umani dei migranti per difendere la democrazia nel nostro paese e la vita e la dignità di tutti gli esseri umani". Nel corso dell'incontro sono stati utilizzati come base di riflessione il libro della scrittrice...

(3 Giugno 2014)

Il "Centro di ricerca per la pace e i diritti umani" di Viterbo


in: «La tolleranza zero»

CONTRO IL MILITARISMO, IL NAZIONALISMO, IL RAZZISMO, IL MASCHILISMO

Si è svolto la mattina di lunedì 2 giugno 2014 a Viterbo presso il "Centro di ricerca per la pace e i diritti umani", in occasione della festa della Repubblica, un incontro di riflessione sul tema: "Contro il militarismo, il nazionalismo, il razzismo, il maschilismo". Nel corso dell'incontro sono stati letti e commentati numerosi articoli della Costituzione della Repubblica Italiana...

(2 Giugno 2014)

Il "Centro di ricerca per la pace e i diritti umani" di Viterbo


in: «No basi, no guerre»

SE IL 2 GIUGNO...

Se il 2 giugno è la festa della repubblica allora è la festa della Costituzione repubblicana che ripudia la guerra: e quindi è assurdo e criminale che lo stato italiano continui a partecipare alla guerra terrorista e stragista in Afghanistan; è assurdo e criminale che continui nel riarmo; è assurdo e criminale che resti in quell'alleanza massacratrice che è...

(1 Giugno 2014)

Peppe Sini, responsabile del "Centro di ricerca per la pace e i diritti umani" di Viterbo


in: «No basi, no guerre»

UN INCONTRO DI STUDIO SUL CONSUMO CRITICO E SUL COMMERCIO EQUO E SOLIDALE

Si e' svolto la mattina di sabato 24 maggio 2014 a Viterbo presso il "Centro di ricerca per la pace e i diritti umani" un incontro di studio sul tema: "Il consumo critico, il commercio equo e solidale, i bilanci di giustizia, gli stili di vita responsabili: buone pratiche per la dignita' umana e la solidarieta' tra i popoli". Nel corso dell'incontro sono stati letti e commentati passi scelti da alcuni...

(24 Maggio 2014)

Il "Centro di ricerca per la pace e i diritti umani" di Viterbo

<<    | 1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 | 10 | ...    >>

58098