">
il pane e le rose

Font:

Posizione: Home > Autori    (Visualizza la Mappa del sito )

PRIMA PAGINA

  • Altri balzelli antipopolari in arrivo
    (21 Maggio 2024)
  • costruiamo un arete redazionale per il pane e le rose Libera TV

    SITI WEB

    Partito Comunista dei Lavoratori

    (1125 notizie - pagina 32 di 57)

    Incontro verosimile tra monti e camusso.

    Il “giallo” sull'incontro tra Mario Monti e Susanna Camusso attorno all'articolo 18 è davvero singolare. Ciò che conta paradossalmente non è se la notizia sia vera, ma se sia verosimile. E lo è. Quando si accetta di sedere al tavolo negoziale sull'estensione della “flessibilità in uscita”- cioè sulla più ampia libertà...

    (12 Febbraio 2012)

    Partito Comunista dei Lavoratori


    in: «La controriforma del lavoro Monti Fornero»

    Veolià in fuga? Evviva! È l’occasione per ripubblicizzare il ciclo dei rifiuti.

    Appello ai lavoratori: non fatevi ricattare.

    Ci risiamo: non appena la popolazione è distratta dai guai causati da Monti e colleghi, speculatori senza scrupoli provano ad approfittarne per depredare soldi pubblici e territorio. Non si potrebbe spiegare altrimenti la sceneggiata messa in piedi da Veolià in questi giorni: si tratta di un ricatto verso la Regione e le altre istituzioni pubbliche. Si vuole far leva sui posti di lavoro,...

    (8 Febbraio 2012)

    Partito Comunista dei Lavoratori Sezione Provinciale di Cosenza "Adolfo Grandinetti"


    in: «Lo smaltimento rifiuti tra privatizzazione e ecomafie»

    Ora basta. si rompa col governo e col pd che lo sostiene.

    L'attacco di Mario Monti all'articolo 18 è ormai dichiarato. La volontà esplicita di “togliere tutele” a chi starebbe “blindato nella sua cittadella” è una provocazione inaccettabile per centinaia di migliaia di operai licenziati dalle fabbriche in questi anni, o già privati dei propri diritti sindacali (Fiat). Chi oggi “è blindato nella...

    (4 Febbraio 2012)

    MARCO FERRANDO Partito Comunista dei Lavoratori


    in: «NO al diktat della borghesia imperialista europea»

    Monti dipendente fisso del capitale. come fa la cgil a continuare a sedere al suo tavolo?

    Mario Monti gode da sempre del “posto fisso” quale tecnico del grande capitale: prima al servizio della Fiat al fianco di Romiti, poi commissario europeo su nomina di Berlusconi, infine Presidente del Consiglio di un governo di Confindustria e banche su nomina di Napolitano. Da questa postazione di dipendente inamovibile del capitale - senza mai “annoiarsi”- ha lavorato a demolire...

    (2 Febbraio 2012)

    Partito Comunista dei Lavoratori


    in: «Il governo Monti - Napolitano»

    Cacciare Cappellacci e tutto il Consiglio Regionale , altro che fronte unico in difesa della Sardegna.

    I sindacati confederali, la finta opposizione di centro sinistra (PD, SEL, IDV) offrono “l’ultima chance“ al lacchè numero uno di Berlusconi, per costruire un fronte unico che risolva la gravissima crisi economica e sociale che investe la nostra isola. Persino la consulta dei movimenti (agricoltori, pastori, commercianti, artigiani) concede una tregua per lasciare spazio alla...

    (1 Febbraio 2012)

    Coordinamento regionale del Partito Comunista dei Lavoratori per la IV Internazionale


    in: «Dove va il centrosinistra?»

    Giancarlo Acciaro, un nemico della classe operaia.

    L’aristocrazia finanziaria europea per cercare di risolvere la sua crisi inarrestabile non solo attacca economicamente la classe salariata del settore privato e pubblico, distruggendo i suoi diritti sindacali e politici, ma anche la piccola borghesia urbana e rurale (pastori, contadini, lavoratori autonnomi e piccoli esercenti). L’impoverimento dei ceti medi, in questa crisi catastrofica...

    (1 Febbraio 2012)

    Coordinamento regionale del Partito Comunista dei Lavoratori per la IV Internazionale


    in: «La rivolta dei forconi»

    La cgil lasci quel tavolo

    Il governo Monti offre ai sindacati una trattativa a perdere. Il suo oggetto è chiaro: come aumentare la “flessibilità in uscita”, ossia la licenziabilità dei lavoratori. Le diverse ipotesi “tecniche” ruotano tutte attorno a questa pretesa. Questa pretesa è inaccettabile per qualsiasi sindacato degno di questo nome. Ogni scambio su questo terreno...

    (30 Gennaio 2012)

    Partito Comunista dei Lavoratori


    in: «NO al diktat della borghesia imperialista europea»

    Il vaticano, associazione a delinquere. dove sono grillo, di pietro e le sinistre?

    Il silenzio pubblico è clamoroso. Anche sul fronte dipietrista e grillino.

    Giovedì scorso una trasmissione televisiva ( “Gli intoccabili”) ha documentato in modo inoppugnabile la gigantesca corruzione e malaffare che attraversa lo Stato Vaticano. In due parole. Il vescovo Viganò era stato incaricato dai massimi vertici ecclesiastici di riportare l'ordine nelle casse dissestate del Vaticano. Messosi all'opera ha verificato una situazione di diffusa...

    (29 Gennaio 2012)

    Partito Comunista dei Lavoratori


    in: «L'oppio dei popoli»

    Via il governo delle banche e di confindustria

    Volantino diffuso alla manifestazione nazionale di Roma del 27 gennaio, in occasione dello sciopero contro il governo del sindacalismo di base

    Il Partito Comunista dei Lavoratori saluta questa manifestazione e lo sciopero realizzato oggi. Il nostro Partito ha pienamente aderito a questa iniziativa di lotta, invitando tutt@ i/le suoi/e iscritt@ a parteciparvi, indipendentemente dal sindacato di iscrizione. Il governo Monti ha dimostrato ampiamente la sua, del resto evidente, natura. Un comitato d’affari, rappresentante diretto delle...

    (29 Gennaio 2012)

    Partito Comunista dei Lavoratori


    in: «NO al diktat della borghesia imperialista europea»

    La diffamazione e la repressione non fermeranno il movimento NO-TAV.

    Solidarietà a Giuseppe Tiano. Liberare immediatamente tutti i fermati.

    Da anni cerchiamo di dimostrare alla popolazione quanto false e strumentali siano decine di inchieste su cittadini rei esclusivamente di impegnarsi quotidianamente nel sociale e tentare di trasformare questa società. Oggi, con il blitz della polizia e l'accusa di violenza a Giuseppe Tiano, sindacalista e attivista di movimento, abbiamo la prova palese ed oggettiva di quanto queste inchieste...

    (28 Gennaio 2012)

    PARTITO COMUNISTA DEI LAVORATORI Sezione Provinciale di Cosenza "Adolfo Grandinetti"


    in: «Storie di ordinaria repressione»

    Ccontro l' arresto dei 26 compagni no tav

    Il Partito Comunista dei Lavoratori, esprime solidarieta’ nei confronti dei 26 arrestati del movimento NO TAV. Sono anni che i cittadini della Val di Susa, si battono contro ogni tipo di Governo, locale e nazionale, a prescindere dal colore politico, per difendere il loro territorio, su cui i poteri forti della finanza e della politica vogliono speculare. In Val Di Susa come in altri luoghi...

    (26 Gennaio 2012)

    Partito Comunista dei Lavoratori Sezione di Milano


    in: «Storie di ordinaria repressione»

    La repressione contro i militanti NO TAV non passerà!

    Questa mattina è scattata una pesante operazione di polizia nei confronti dei compagni impegnati nella lotta in Val di Susa che ha portato a decine di arresti. I reati contestati spaziano dalla violenza, fino alla resistenza a pubblico ufficiale. Il Governo Monti ha intrapreso la strada del pugno di ferro contro ogni dissenso al suo programma in difesa degli interessi delle banche e del capitalismo...

    (26 Gennaio 2012)

    Partito Comunista dei Lavoratori


    in: «Storie di ordinaria repressione»

    Per l'annullamento del debito pubblico verso le banche per la nazionalizzazione delle banche, senza indennizzo per i grandi azionisti e sotto controllo dei lavoratori per un programma anticapitalista e rivoluzionario

    APPELLO

    SVILUPPARE IN AVANTI IL MOVIMENTO NODEBITO, FUORI DA OGNI ILLUSIONE RIFORMISTA (“RIFORMA DELLA BCE” O “AUDIT”) Il tema del debito pubblico segna non solo il dibattito politico e lo scontro sociale, ma anche il confronto a sinistra e nei movimenti, con l'emergere di posizioni e proposte differenziate e tra loro alternative. Per parte nostra riteniamo che non vi sia soluzione...

    (26 Gennaio 2012)


    in: «Il debito è vostro. Noi non lo paghiamo»

    Il mondo del lavoro impugni i forconi

    Il tavolo di negoziato con Confindustria e governo sul mercato del lavoro va rovesciato. Non si può negoziare una più ampia licenziabilità dei lavoratori attraverso l'abbattimento della cassa integrazione e per di più- per ammissione del ministro- senza reale indennizzo per i licenziati “in assenza di risorse”.Più in generale non si può continuare...

    (24 Gennaio 2012)

    Marco Ferrando Partito Comunista dei Lavoratori


    in: «La rivolta dei forconi»

    adesione del PCL allo sciopero del 27 gennaio

    Il Partito Comunista dei Lavoratori sostiene ed aderisce allo sciopero nazionale convocato, contro la politica del governo Monti, per il prossimo venerdì 27 gennaio dall' Unione Sindacale di Base (USB), SLAI-Cobas, SI-Cobas e da altre sigle. Invita tutti i suoi iscritti e simpatizzanti ad aderire allo sciopero, indipendentemente dall'organizzazione sindacale cui sono iscritti ed a partecipare...

    (24 Gennaio 2012)

    Comitato Esecutivo Partito Comunista dei Lavoratori


    in: «NO al diktat della borghesia imperialista europea»

    Decreto liberalizzazioni una truffa per i lavoratori e la povera gente. un vantaggio per banche, industriali, costruttori, assicurazioni, petrolieri

    Il governo vara le “liberalizzazioni” e tutta la stampa borghese confeziona uno spot propagandistico trionfale: “tutelati i consumatori”,”provvedimenti per la crescita”, “ colpite le corporazioni ”.. Il tentativo è quello di vendere all'opinione pubblica, ed in particolare al lavoro dipendente, l'immagine di un governo che compensa i sacrifici...

    (23 Gennaio 2012)

    Partito Comunista dei Lavoratori


    in: «NO al diktat della borghesia imperialista europea»

    Un decreto a vantaggio di banche , industriali, assicurazioni

    Le cosiddette “liberalizzazioni” di Monti hanno il plauso entusiasta della stessa stampa borghese che chiede la licenziabilità degli operai. Non è un caso. Il decreto liberalizzazioni risponde agli interessi del capitale finanziario. Da un lato bastona i tassisti aprendo il mercato dei taxi a speculatori faccendieri. Dall'altro premia le banche, le assicurazioni, le imprese....

    (21 Gennaio 2012)

    Partito Comunista dei Lavoratori


    in: «NO al diktat della borghesia imperialista europea»

    Firenze. Solidarietà per i compagni di via dei conciatori

    Oggi, per l’ennesima volta, Firenze è stata investita da una violenta onda di repressione scatenata dall’ormai famoso imprenditore-sindaco matteo renzi. In questa occasione è stata sgomberata la storica occupazione di Via dei Conciatori, ormai unico spazio Culturale e Sociale del centro fiorentino per fare largo a speculazioni in favore del turismo dalle tasche rigonfie. Il...

    (20 Gennaio 2012)

    Partito Comunista dei Lavoratori


    in: «Chi non occupa preoccupa»

    Sul movimento dei forconi in sicilia per un metodo d'approccio marxista rivoluzionario

    La crisi del movimento operaio e la pressione sociale della crisi capitalista concorrono, nel loro intreccio, ad allargare il campo d'azione delle classi medie e a favorire un egemonia reazionaria su di esse. E' una dinamica cui stiamo assistendo sul piano nazionale in risposta alle “liberalizzazioni” capitaliste. E' una dinamica che può assumere espressioni diverse e più...

    (20 Gennaio 2012)

    MARCO FERRANDO Partito Comunista dei Lavoratori


    in: «La rivolta dei forconi»

    Nigeria e romania: una lezione di “concretezza”.

    In Romania, l'ascesa della protesta sociale di piazza contro le politiche d'austerità ha costretto il governo a sospendere il varo della privatizzazione della sanità. In Nigeria, cinque giorni consecutivi di sciopero generale hanno costretto il governo a ritirare il taglio dei sussidi della benzina, con la riduzione del 30% del suo prezzo. Ancora una volta solo la sollevazione popolare...

    (18 Gennaio 2012)

    Partito Comunista dei Lavoratori


    in: «Lotte operaie nella crisi»

    <<    | ... | 31 | 32 | 33 | 34 | 35 | 36 | 37 | 38 | 39 | 40 | ...    >>

    180330